Il Comune di Parma aderisce alla Giornata Mondiale della sensibilizzazione sulla Neurofibromatosi (NF) illuminando di BLU il Palazzo Municipale il 17 maggio e alla Giornata mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI) illuminando di VIOLA il Palazzo Municipale il 19 maggio.

Il Comune di Parma, da sempre sensibile alle campagne di informazione, sensibilizzazione e prevenzione della salute dei cittadini, ha aderito a due diverse ed importanti campagne.

Venerdì 17 maggio l’Associazione Neuro Fibromatosi (ANF) ha promosso “Shine a light on NF – Accendi una luce sulla NF” con il fine di sensibilizzare la comunità sulla Neurofibromatosi, un disturbo genetico che fa sì che dei tumori crescano sui nervi in tutto il corpo. La NF colpisce una persona su 3000 in tutte le popolazioni e attualmente non esiste una cura. Maggio è il mese della sensibilizzazione sulla NF e il 17, in occasione della giornata mondiale, tutti gli aderenti accenderanno una luce blu. Per ulteriori informazioni: A.N.F. Associazione neurofibromatosi ONLUS https://www.neurofibromatosi.it/

Domenica 19 maggioGiornata mondiale delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali, in sostegno di circa 6 milioni di persone affette da Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa nel Mondo. In tale occasione AMICI Onlus ha organizzato una campagna di sensibilizzazione mondiale, proponendo di illuminare di viola un monumento o palazzo. “Making the invisible visible” è il concept su cui la Federazione Europea che si occupa di tutelare i pazienti affetti da Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa (EFCCA - www.efcca.org) insieme alle sue 36 associazioni-membro (tra cui Amici Italia Onlus) e ad altre associazioni nel mondo, ha voluto puntare quest’anno. Invisibili dall’esterno, queste patologie incidono pesantemente sulla vita delle persone che ne sono affette, fino a comprometterne la vita lavorativa e familiare. Nello specifico sono: Malattia di Crohn e la Rettocolite Ulcerosa. Le MICI colpiscono gli adulti, uomini e donne indistintamente, soprattutto tra i 20 e i 30 anni, ma sempre più spesso insorgono in età pediatrica. In Italia si stima che soffrano di queste patologie circa 250 mila persone. Nel mondo, sono circa 6 milioni. 

Per maggiori informazioni sull’Associazione AMICI ONLUS https://amiciitalia.eu/