“LE NUOVE DROGHE SINTETICHE: CONOSCERE PER PREVENIRE ASSIEME ALL’UNIVERSITÀ DI PARMA”

Siamo ormai abituati a leggere sui mass media notizie di sequestri di nuove droghe sintetiche e di persone che vengono ricoverate presso pronto soccorsi perché hanno assunto nuove sostanze create in laboratorio.

Si tratta prevalentemente di giovani e giovanissimi ragazzi (le sostanze sono a buon mercato), che frequentano le scuole superiori di secondo, ma, purtroppo, anche di primo grado. E si tratta di sostanze che hanno azioni sul sistema nervoso centrale ancora non del tutto conosciute e non del tutto conoscibili perché vengono modificate periodicamente per sfuggire ai controlli delle forze dell’ordine.

Invece, è scientificamente ben noto che la loro azione sia diretta particolarmente contro i neuroni determinandone la morte: ne consegue la “messa fuori uso” di numeri importanti di cellule neuronali e, quando il cervello è ancora in via di sviluppo (entro i 25 anni), di intere aree del cervello.

Il timore è di avere di fronte a noi il rischio –non sottovalutabile- di intere generazioni di giovani e giovanissimi con le proprie capacità cognitive inficiate e compromesse, con conseguenti perdite di opportunità nella vita ed aggravio dell’apporto assistenziale dello Stato.

Il fenomeno, come è intuibile, coinvolge ambiti molto diversi tra loro, SCIENTIFICI ED UMANISTICI, i quali tutti devono impegnarsi –assieme e in modo coordinato- nella prevenzione a vari livelli, di cui il più importante è quello scolastico.  

L’8 e il 9 ottobre 2018 si terrà un evento formativo interdisciplinare  volto a presentare in modo divulgativo, senza perdere in scientificità, le ultime frontiere del fenomeno droga ad un pubblico di docenti e studenti universitari e delle scuole superiori di primo e secondo grado, di persone coinvolte professionalmente nella lotta contro le droghe, di cittadini impegnati socialmente in questo ambito o semplicemente curiosi.

I relatori che hanno aderito sono persone che rivestono ruoli chiave nella prevenzione e nella lotta contro le sostanze stupefacenti a livello internazionale (United Nations Office on Drugs and Crime (UNODC), National Institute on Drug Abuse (NIDA), National Institutes of Health (NIH), Drug Policy Institute University of Florida) e a livello nazionalein ambito accademico (Sociologia Università Cattolica di Milano,Sezioni di Medicina Legale, Medicina del Lavoro e Chimica dell’Università di Parma, Medicina Legale Università di Verona) e nella lotta sul campo (Centro Antiveleni Pavia, Squadra Mobile di Parma, RIS di Parma,Polizia Stradale di Parma, AUSL di Parma, Unità di Strada di Parma e di Sora)e trasmetteranno ai presenti con grande competenza la loro esperienza e passione. 

Successivamente, a 60 studenti iscritti ai diversi Corsi di Studi dell’Università di Parma, che parteciperanno a queste due giornate, verrà data la possibilità di proseguire questo percorso informativo/formativo. Saranno suddivisi in 10 gruppi da massimo 6 componenti, preferibilmente iscritti a Corsi di Studio differenti. Affiancati da docenti esperti e con un impegno massimo di 12 ore, ciascun gruppo dovrà elaborare un progetto di prevenzione contro la droga pensato o per l’ambito scolastico o per una divulgazione via social network. I due migliori progetti riceveranno il premio finanziato dalla Fondazione CARIPARMA di Euro 3.000,00 ciascuno da spendere in attività culturali. Tutti i 60 partecipanti verranno invitati –su base volontaria- a realizzare i progetti vincitori. Si tratta, pertanto, di un MOMENTO DI INCONTRO TRASVERSALE TRA STUDENTI DI DIVERSI CORSI DI LAUREA DELL’UNIVERSITÀ DI PARMA che vuole favorire lo scambio delle specifiche competenze apprese nel proprio percorso formativo.

 
PROGRAMMA
 
LUNEDÌ 8 OTTOBRE 2018
8.30 Accoglienza e registrazione partecipanti
9.00 Performance teatrale a cura dei Centri Giovani del Comune di Parma
9.15 Saluto del Pro Rettore Vicario Paolo Martelli e delle Autorità 
 
Moderatori: Gilberto Gerra, Rossana Cecchi
9.50 Rossana Cecchi, Roberta Andreoli, Federica Bianchi
Presentazione del progetto Fondazione Cariparma: risultati delle analisi delle nuove droghe sintetiche (NPS)
10.30 Gilberto Gerra
Vulnerabilità tra vecchie e nuove sostanze
11.10 Fabrizio Schifano
Nuove frontiere nell’abuso di sostanze. Psiconauti: internet e NPS
11.50 Giovanni Serpelloni
Cervello, mente e sostanze d’abuso: conseguenze sullo sviluppo cerebrale e sulle funzioni neuropsichiche
12.30 Discussione
 
13 Pausa pranzo
 
Moderatori: Giovanni Serpelloni, Rossana Cecchi
14.30 Antonello Bonci
Dall’optogenetica alla stimolazione magnetica trascranica come nuovo trattamento contro la dipendenza da cocaina.
15.10 Carlo Locatelli
Enigma al Pronto Soccorso: crisi tra vecchie e nuove sostanze
15.50 Franco Tagliaro
La sfida delle NPS per la tossicologia forense
16.30 Gianluca Foglia “Fogliazza”
Il progetto parmigiano PASpARTù
17.10 Discussione e conclusioni
 
MARTEDÌ 9 OTTOBRE 2018
Moderatori: Maria Antonioni, Roberta Andreoli
9.30 David Donfrancesco
La droga su strada: conoscere per prevenire
10.10 Linda Lombi
La prevenzione del consumo di sostanze psicotrope in prospettiva sociologica: strategie attuali e scenari futuri
10.50 Barbara Cantarelli, Marco Battini
Interventi di prossimità e setting naturali di consumo: sostanze psicoattive e nuovi trend. L’esperienza delle Unità di Strada di Parma e della Regione Emilia Romagna
11.30 Stefania Botti, Barbara Bezzi
Il sociale e le nuove droghe
12.10 Simonetta Franzoni, Giulio Bricoli
Il punto di vista del professore e dello studente delle scuole superiori
 
13 Pausa pranzo
 
Moderatori: Franco Tagliaro, Roberta Andreoli
14.30 Eugenio Amorosa
L'azione della Polizia Stradale per la prevenzione e la repressione della guida alterata da alcool e stupefacenti: principali profili sanzionatori
15.10 Cosimo Romano
Il contrasto istituzionale alla droga
15.40 Giampietro Lago 
Le nuove NPS in Italia: caratterizzazione di nuove sostanze
16.20 Discussione e conclusioni
 
Chiusura con spettacolo di danza della Scuola “Professione Danza Parma” - tra tradizione parmense e danza moderna:Non cercar scorciatoie ai tuoi quesiti di senso