In ogni scuola ci sono bambini che fuori da quel contesto non hanno occasioni di socializzazione, e questo incide sia sulle relazioni con i compagni, che sul rendimento scolastico.

Sempre nelle stesse scuole ci sono però famiglie disponibili a tenere con sé per uno, o alcuni pomeriggi durante la settimana, altri bambini, oltre ai propri. 
In cosa consiste il progetto 
Il progetto si propone di facilitare la nascita di legami solidali tra famiglie all’interno del contesto scolastico, per sostenere bambini con maggiori difficoltà di carattere cognitivo e relazionale. Per poterlo attuare è necessario però “incrociare” i bisogni dei bambini con le disponibilità delle famiglie.
Un semplice esempio: al termine dell’orario scolastico un bimbo si reca a casa di un compagno di classe e i due fanno merenda insieme, giocano o fanno i compiti. Questo offre al bambino la possibilità di non stare solo e trascorrere tempo in compagnia di altre famiglie, che vivono le loro relazioni in modi differenti da quelle del suo contesto di origine.  Il bimbo migliora il suo rendimento scolastico e anche 
Chi può farlo
Tutte le famiglie con bambini che frequentano la scuola primaria di primo grado.
Come si accede al percorso
Tramite appuntamento, telefonando al Centro per le Famiglie.

In ogni scuola ci sono bambini che fuori da quel contesto non hanno occasioni di socializzazione, e questo incide sia sulle relazioni con i compagni, che sul rendimento scolastico.Sempre nelle stesse scuole ci sono però famiglie disponibili a tenere con sé per uno, o alcuni pomeriggi durante la settimana, altri bambini, oltre ai propri. 

In cosa consiste

Il progetto Il progetto si propone di facilitare la nascita di legami solidali tra famiglie all’interno del contesto scolastico, per sostenere bambini con maggiori difficoltà di carattere cognitivo e relazionale. Per poterlo attuare è necessario però “incrociare” i bisogni dei bambini con le disponibilità delle famiglie. Un semplice esempio: al termine dell’orario scolastico un bimbo si reca a casa di un compagno di classe e i due fanno merenda insieme, giocano o fanno i compiti. Questo offre al bambino la possibilità di non stare solo e trascorrere tempo in compagnia di altre famiglie, che vivono le loro relazioni in modi differenti da quelle del suo contesto di origine.  

Chi può farlo

Tutte le famiglie con bambini che frequentano la scuola primaria di primo grado.

Come si accede al percorso

Tramite appuntamento, telefonando al Centro per le Famiglie.