La partecipazione civica attraverso il volontariato e l'associazionismo di promozione sociale è uno dei tratti più significativi della  storia del nostro Paese. Questa partecipazione, che si manifesta ogni giorno e si rende particolarmente visibile nelle emergenze, ha radici profonde nella storia del Paese e trova linfa nei valori sia religiosi che laici di solidarietà, eguaglianza, giustizia sociale, partecipazione diretta. In tale contesto il Servizio Civile costituisce una singolare modalità di partecipazione che coniuga i principi costituzionali di  solidarietà, difesa della patria, crescita personale. 

 

Principi e Finalità

Istituito con la Legge 64/01, il Servizio Civile Nazionale prevede il raggiungimento delle seguenti finalità: 

  • concorrere alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari;
  • favorire la realizzazione dei princìpi costituzionali di solidarietà sociale;
  • promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed all’educazione alla pace fra i popoli;
  • partecipare alla salvaguardia e alla tutela del patrimonio della Nazione, con particolare riguardo ai settori ambientale, anche sotto l'aspetto dell'agricoltura in zona di montagna, forestale, storico-artistico, culturale e della protezione civile;
  • contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all'estero.

Le esperienze di servizio civile in Italia, iniziate nel lontano 1948, hanno costituito nel tempo una risorsa rilevante delle politiche sociali, contribuendo alla formazione dei giovani verso profili  professionali orientati al principio costituzionale della solidarietà sociale. 

Il servizio civile si caratterizza come strumento innovativo per le politiche ambientali e di  cooperazione oltre che come “patto di cittadinanza” fra giovani e istituzioni, dove doveri di socialità e diritti individuali trovano un punto di equilibrio.

 

 Il Servizio Civile Nazionale nel Comune di Parma

Ogni anno il Comune di Parma partecipa al Servizio Civile Nazionale con propri progetti approvati dalla Regione Emilia Romagna.

La durata del servizio è di dodici mesi.

E' aperto a ragazzi e ragazze con cittadinanza nell’Unione Europea o cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti, in età compresa tra i 18 e i 28 anni (dai 18 anni compiuti ai 28 anni e 364 giorni al momento di presentazione della domanda).

Ai volontari in servizio civile vengono corrisposti 433,80 euro mensili. 

 

Per maggiori informazioni:

http://www.comune.parma.it/serviziocivile/homepage.aspx