Torna alla versione con immagini del Portale

Salta ai contenuti

Salta al menu di sezione



Discussioni

Apertura il 11.11.13 ore 18.14 - Chiusura il 31.12.13 ore 00.00 - Generale

Confronto creativo come modalità di lavoro del Consiglio di Quartiere

Il consiglio di quartiere per conoscere e decidere adotta il seguente metodo

Il consiglio di quartiere per conoscere e decidere adotta il metodo che prevede :

1. mappatura degli attori da coinvolgere (comodi e scomodi);
2. individuazione di mediatori di prossimità che facilitano il coinvolgimento (dalle parrucchiere alle associazioni);
3. il consiglio di quartiere se non ha al suo interno un "gestore del conflitto" il Comune si impegna a fornirlo;
4. il percorso deve portare a proposte votate dal 75% degli attori.

La proposta è vincolante per il Consiglio.

Proponente: Paolo Melegari (tavolo 20)

Voti: 103

Contenuto:

Non si parla di come viene eletto o di chi viene eletto, ma di uno strumento di cui si deve dotare il Consiglio di Quartiere.

Il Consiglio di Quartiere mappa tutti gli interlocutori interessati ad una determinata questione (anche quegli interlocutori non convenzionali e non già aggregati o rappresentati, per es. fruitori della movida, prostitute, appartenenti ad altre culture o credo politici). Dopo la mappatura il Consiglio identifica dei mediatori di prossimità per favorire la massima partecipazione. Per condurre gli incontri, il Consiglio di Quartiere se non ha al suo interno figure competenti come facilitatori, il Comune deve mettere a disposizione i professionisti già presenti nell'organico dell'Amministrazione Comunale (anche attraverso collaborazione con altri enti e istituzioni: Università, Ausl, ecc. ed anche Associazioni che hanno relazioni di fiducia con alcuni degli attori).

Gli incontri saranno guidati da regole precise già previste dalla metodologia stessa. Ogni attore farà la sua proposta. Le proposte avranno pari dignità e valore; verranno successivamente individuati i punti in comune che verranno messi al voto. Questo confronto è un percorso che non si esaurisce nel primo incontro ma in una serie di incontri e di tempo (decidere il numero di incontri ed il tempo entro cui esprimere il parere). Diversi argomenti possono svolgersi contemporanemente. Se la proposta raggiungerà il 75% delle adesioni sarà vincolante per il Consiglio di Quartiere (sarà accompagnata da motivazione dei contrari).

Se non si raggiunge il 75% non bisogna temere di dichiarare il tavolo chiuso senza una decisione presa e il Consiglio di Quartiere potrà fare una sua proposta o valutare che è prematuro decidere.

Fattibilità tecnica: Sì

Possibile formulazione dell'articolo / note:

NOTE: tutte le proposte, ed i suggerimenti, relativi all'organizzazione del nuovo decentramento, elaborate nei vari Tavoli (15-18-20-14-21-05), saranno recepite all'interno della bozza di regolamento, che è attualmente in preparazione, e si cercherà di armonizzarle fra loro.

La bozza di regolamento verrà messa on-line per avere ulteriori suggerimenti dai cittadini e potrà essere approvata nella sua forma definitiva dopo avere ampliato alcune norme dello Statuto.


Per poter votare o commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati



Torna all'inizio della pagina

© 2010 Comune di Parma - Strada Repubblica 1, 43121 Parma - Partita IVA 00162210348