NOTIZIE / 28.08.15 / ISTITUZIONE

Accordo firmato tra Parma e Kagawa

Nell'anno di Expo 2015 Parma guarda al futuro e consolida i propri rapporti con la Prefettura di Kagawa, in Giappone.

gruppo kagawa w

Si tratta di una giornata storica per la città per cui si aprono nuovi scenari e orizzonti. Va in questo senso la sottoscrizione dell'accordo di scambio in un'ottica di collaborazione in campo economico, culturale e di promozione del territorio per un'intesa duratura e proficua.

L'accordo si inserisce in un più ampio quadro di azioni volte a promuovere Parma a livello nazionale ed internazionale da parte dell'Amministrazione Comunale, è questo l'anno in cui la città ducale è candidata a Città della Gastronomia Unesco e a "Capitale italiana della cultura" per il 2017. Alla cerimonia di sottoscrizione hanno preso parte il sindaco Federico Pizzarotti; la vicesindaco Nicoletta Paci, l'assessore al commercio, attività produttive e turismo Cristiano Casa;

Keizo Hamada, governatore della Prefettura di Kagawa e Osamu Tsujimura, Presidente Assemblea Prefettura di Kagawa.

“Esprimo il mio entusiasmo – ha detto il primo cittadino – per un accordo che legherà Parma alla Prefettura di Kagawa per gli anni a venire.

Oggi stringiamo un patto per condividere strategie e politiche dei nostri territori, in forza di quello che Parma rappresenta nel mondo a livello alimentare, non a caso la nostra città è candidata a Città della Gastronomia Unesco, unica città in Italia.

Grazie a questo protocollo uniremo Parma e Kagawa per promuovere cultura e scambi a livello istituzionale, coinvolgendo le rispettive comunità”.

Il presidente della Prefettura di Kagawa, Keizo Hamada, ha ripercorso le tappe che hanno condotto alla sottoscrizione del patto di amicizia, partendo dalla visita che la delegazione di Parma, guidata dal sindaco Pizzarotti, ha effettuato a Kagawa nel dicembre scorso.

Ha ricordato la presenza di uno stand di Kagawa a Parma nel giugno scorso e ha parlato di “un accordo importante che spazia dalla cultura al turismo, dall'alimentazione allo sport”.

Ha anche ricordato la presentazione che avverrà sabato 29 giugno nel padiglione del Giappone, presente ad Expo 2015, delle eccellenze della territorio di Kagawa, alla presenza del sindaco di Parma. “Auspico che il nostro scambio – ha concluso – diventi sempre più intenso”.

Osamu Tsujimura, presidente Assemblea Prefettura di Kagawa, ha apprezzato il caloroso benvenuto riservato alla delegazione di Kagawa a Parma. “Parma – ha detto – è famosa per la sua storia, la musica, il maestro Giuseppe Verdi, il cibo e l'arte.

E proprio dal cibo, il nostro piatto tipico l'Udon, è nato un rapporto con l'azienda Barilla. La nostra terra è ricca di olive, prodotti ittici e prodotti agricoli. Vi sono molte affinità che potremo potenziare in ambiti come il cibo, il turismo, l'arte e lo sport”.

La cerimonia di sottoscrizione si è conclusa con l'omaggio del sindaco al presidente della Prefettura di Kagawa della riproduzione dell'antico sigillo della città di Parma.

L'accordo tra la Prefettura di Kagawa e il Comune di Parma vuole contribuire, quindi, al progresso ed allo sviluppo di entrambe le realtà che si impegnano alla promozione delle rispettive culture, del turismo, del cibo, della musica, dello sport ed in tutti quegli ambiti in cui sarà possibile mettere a frutto collaborazioni virtuose.

Tutto questo avverrà attraverso il potenziamento dei rapporti fra le due realtà anche a livello istituzionale e tramite la cooperazione in ambiti strategici come quello culturale ed in campo economico, per i prossimi cinque anni.

Si getta così un ponte tra Parma e il Giappone nell'ottica di valorizzare non solo quelle che sono le eccellenze culturali e artistiche della città, ma con l'intento di promuovere stretti rapporti anche in campo economico che mettano in dialogo le diverse realtà produttive dei due territori allo scopo di cercare sinergie e mettere in campo azioni di scambio durevoli. Le opportunità per Parma non mancano ed includono il sistema industriale incentrato sull'agroalimentare, la meccanica, e l'industria farmaceutica.

Si tratta di un impegno importante, suffragato dell'impegno di realtà strategiche del territorio al fine di renderlo il più possibile efficace e dinamico, questo grazie anche al supporto dell'Unione Parmense degli Industriali ed al dialogo con Camera di Commercio, Parma Alimentare e Università degli Studi di Parma.

Tutto questo si inserisce nelle attività di accoglienza delle delegazioni in visita ad Expo 2015 organizzate da Parma for Expo.

La cerimonia di sottoscrizione dell'accodo è stata perceduta nella mattinata dalla visita delle delegazione di Kagawa ad alcune realtà produttive del territorio per prendere visione dal vivo delle modalità di produzione del formaggio Parmigiano – Reggiano, del prosciutto e della trasformazione del pomodoro.

Nel pomeriggio, nella sala del Consiglio Comunale, sono intervenuti, oltre all'assessore Cristiano Casa, Erasmo Neviani delegato Expo 2015 per l'Università degli studi di Parma; Leonardo Cassinelli vice presidente della Camera di Commercio di Parma e Stefano Girasole in rappresentanza dell'Unione parmense degli industriali.

La sottoscrizione dell'accordo, infatti, è stata preceduta da Parma for Expo: presentazione del sistema Parma, dai saluti istituzionali e dalla proiezione di un video su Kagawa e dalla presentazione a cura dell'Unione Parmense degli Industriali. 


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014