Comunicati Stampa

22.09.17 / SICUREZZA E QUALITÀ URBANA

"Karting in piazza"

Parma, 22 settembre 2017.


Sarà a Parma giovedì 28 e venerdì 29 in piazzale Picelli.  

Ne hanno parlato, nel corso della conferenza stampa di presentazione, Cristiano Casa, Assessore alla sicurezza del Comune di Parma; Antonella Gonzaga, Ispettore di Polizia Municipale; Mario Verderosa, Direttore ACI Parma; Cesare Lorenzani dell'ufficio attività sportive di ACI Parma; Gianluca Pirondi responsabile piano prevenzione aziendale di Ausl; Lodovico Laurini, pilotaTestimonial dell'Iniziativa; Luciano Selleri, MIUR – Ufficio Scolastico Provinciale, Coordinatore di Educazione Fisica e sportiva, referente per l'educazione stradale; Giuseppe Zammarchi, Presidente CRI Parma; Antonio Bonetti delegato provinciale Coni Parma e Michele Tiberti della Federazione Italiana Judo.

L'assessore Cristiano Casa ha ricordato come l'iniziativa nasca dalla fattiva collaborazione del Comune con ACI Parma. “Karting Parma – ha spiegato l'assessore Cristiano Casa – vuole essere un momento di avvicinamento per i bambini al tema dello sport e della sicurezza stradale. Si tratta di un'iniziativa importante che si svolgerà, non a caso, in piazzale Picelli in modo da promuovere eventi che rivitalizzino l'Oltretorrente”.

Mario Verderosa, Direttore ACI Parma, ha ricordato come non sia stato facile portare a Parma l'iniziativa che, in regione, si svolge solo a Modena e Parma. Verderosa ha sottolineato gli aspetti formativi dell'evento che ha anche positivi risvolti legati alla socialità, allo sport ed alla sicurezza stradale. “E' una manifestazione – ha concluso – che veicola messaggi positivi”. Ha ringraziato tutti coloro che, a vario titolo, hanno reso possibile Karting Parma.

Cesare Lorenzani dell'ufficio attività sportive di ACI Parma ha illustrato il progetto che nasce, ha detto, dalla volontà di fare rete da parte di enti ed istituzioni del territorio che si occupano di sicurezza e mobilità.

 

Soddisfazione per l'alto valore formativo dell'evento è stata espressa da parte dei partecipanti alla conferenza stampa. In particolare Lodovico Laurini, testimonial dell'iniziativa, pilota di Parma vincitore nel 2016 della 24 ore LeMans Kart ed attualmente pilota del Campionato Europeo F3, ha messo in evidenza l'efficacia di un'iniziativa che vede i bambini protagonisti.

L'iniziativa è promossa da Aci Parma con il patrocinio e la co-organizzazione del Comune di Parma e vede la collaborazione di Ausl Parma, Croce Rossa Italiana Comitato di Parma, del corpo della Polizia Municipale del Comune di Parma. A livello nazionale la manifestazione dell’ACI è realizzata in collaborazione con Miur – Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, FIA, CONI e Scuderia Ferrari Club.

Karting in Piazza” vuole essere un momento di avviamento allo sport ed all'educazione alla sicurezza stradale e coinvolgerà a Parma ben 400 studenti dai 7 ai 10 anni, di cui 160 della scuola Cocconi; altri 160 dell'Istituto Comprensivo Ettore Guatelli di Collecchio ed 80 giovani del corso di Judo dello Kyu Shin Do Kai di Colorno, San Polo, Collecchio e di Parma.

Karting in Piazza già nel 2013 , 2014 e 2015 e 2016 ,ha vissuto bellissime esperienze , che hanno visto la collaborazione e la partecipazione entusiasta quali testimonials sia di Campioni dello sport automobilistico tra cui Alex Zanardi (pilota F1 e plurivittorioso ad Indianapolis) e Emanuele Pirro (cinque volte vincitore della 24 Ore de Le Mans ) sia di alte personalità come il Presidente dell’Automobile Club Italia Angelo Sticchi Damiani ed il Presidente della Federazione Internazionale dell’Automobilismo, Jean Todt .

Gli oltre 12000 i bambini che hanno entusiasticamente partecipato alle degli scorsi annie la grande richiesta delle Comunità sul territorio (20 gli Automobile Club locali che si sono candidati per il 2017) hanno fatto sì che l’ACI ripetesse l’esperienza anche quest’anno, in 9 privilegiate location italiane , tra cui vi sarà Parma. 

Testimonial di Parma sarà il parmense Lodovico Laurini, ventenne, già vincitore per il 2016 della 24 ore di LeMans Kart e attualmente pilota ufficiale del Campionato Europeo di F. 3.

La manifestazione si svolgerà in uno spazio appositamente allestito con supporti tecnici avanzati ed attrezzato per accogliere i bambini di età compresa tra i 6 ed i 10 anni ed insegnare in allegria l’educazione stradale; il tutto sotto la direzione di esperti tecnici e secondo uno sperimentato protocollo che prevede due fasi, una teorica ed una pratica, tenute da istruttori qualificati ed esperti.

La parte teorica focalizzerà l’attenzione dei bambini sulle nozioni fondamentali del codice stradale, della sicurezza e del rispetto delle regole, e li coinvolgerà attivamente quali testimoni ed ambasciatori delle “10 Regole d’Oro della Sicurezza Stradale”

La parte pratica testerà immediatamente gli insegnamenti ricevuti: i bambini saranno invitati a districarsi su un percorso protetto ed allestito con segnaletica stradale , guidando un vero kart (il modello omologato dalla Federazione per gli stages formativi della Scuola Federale ACI Sport e per l’attività pre-agonistica), ma opportunamente adattato e limitato per essere condotto in piena sicurezza anche alla loro età e senza esperienze specifiche (velocità di punta paragonabile a quella di una bici, cinture di sicurezza, rollbar).

Durante tutta la prova pratica ogni bambino sarà guidato e seguito da vicino da un istruttore che potrà facilmente fermare il kart indipendentemente dal bambino.

La parte didattica prevede il coinvolgimento anche di Campioni di Kart ed Automobilismo che, con il carisma derivante dalla loro attività sportiva, testimonieranno e spiegheranno in modo accattivante e coinvolgente come la conoscenza ed il rispetto delle regole siano indispensabili per salvaguardare l’incolumità propria ed altrui.

Il messaggio trasmesso ai bambini può essere sintetizzato dal motto di molti piloti: “un secondo in meno in pista fa vincere una gara, un minuto in più in strada fa vincere la vita”.

Ai bambini partecipanti sarà rilasciato un diploma di “Ambasciatore della sicurezza stradale” ed affidato il compito di diffondere, innanzitutto nelle rispettive famiglie, le “10 Regole d’oro della FIA per la Sicurezza Stradale”. Pochi efficaci consigli finalizzati ad aiutare gli automobilisti a migliorare il proprio stile di guida ed a ricordare le responsabilità per sé stessi, i passeggeri e tutti gli altri utenti della strada.

L’iscrizione e la partecipazione sono del tutto gratuite ed i bambini riceveranno gadgets ed omaggi personalizzati. Gli eventi godranno della promozione curata da Acisport, con diffusione nazionale.

 

NOTE

 

La manifestazione si pone nel solco della Campagna Internazionale per la sicurezza stradale denominata “FIA Action for Road Safety” indetta dalla Federazione Internazionale dell’Automobile e che ha testimonials d’eccezione quali i campioni del mondo Hamilton, Alonso, Vettel, Loeb, quindi la  finalità iniziale della manifestazione è stata , e resta, quella di diffondere tra i giovanissimi (il target è quello dei bambini tra i 6 e 10 anni) la conoscenza ed il rispetto delle regole e, soprattutto, di coinvolgerli quali veri e propri “ambasciatori della sicurezza stradale”.

Questo per ricordare ai bambini, e per il loro tramite anche ai genitori, che il rispetto di poche e semplici regole di sicurezza stradale può avere un impatto determinante sulla qualità della vita di ciascuno di noi (fino a salvare la vita stessa).

Ma non basta, l’ACI ha molteplici obiettivi ed è sempre più sensibile ad altri grandi temi di grande attualità quali la mobilità ecosostenibile e, in quanto Federazione Sportiva, lo sport in tutte le sue specialità, innanzitutto inteso come fattore educativo e di crescita degli individui.

L’ACI con l’iniziativa si propone anche d’insegnare ai giovanissimi il rispetto dell’ambiente, le cui problematiche sono legate ad una mobilità sempre più adeguata alle esigenze di abbattere i livelli di inquinamento atmosferico sapendo che il target generazionale interessato da Karting in Piazza sarà quello che guiderà le vetture di prossima ed immediata generazione mosse da motori elettrici o ibridi.

L’iniziativa Karting in piazza 2017 prevede perciò di utilizzare anche kart elettrici quali strumenti didattici appositamente realizzati .

Esercitando appieno il ruolo di Federazione sportiva che deve formare le leve giovanili, l’ACI si rivolgerà alle giovanissime generazioni anche per valorizzare lo sport, che deve essere innanzitutto mezzo di crescita della persona ,interagendo altresì con altre iniziative promosse dalla Federazione , quale “Summer Kart”, stage educativo curato dalla Scuola Federale e dedicato ai piccoli da 6 a 9 anni che vogliono approcciarsi allo sport .

A dimostrare l’importanza degli obiettivi perseguiti da “Kart In Piazza”, il Presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile (F.I.A.)Jean Todt, che ha vi partecipato in due occasioni, ovvero alla manifestazione conclusiva del tour 2013 tenutasi a Lecce ed alla tappa tenutasi a Giugno 2016 nell’ambito della World Conference FIA Sport ha dichiarato:

Affrontare il tema della sicurezza stradale significa attivare un sistema di interventi. Dalla responsabilità di chi guida, alla qualità delle strade, agli standard attivi e passivi delle auto.

Sul fronte del comportamento al volante, una manifestazione come questa sensibilizza i conducenti di domani sull’importanza del rispetto delle regole per una mobilità più responsabile e consapevole, anche attraverso i valori dello sport”.

Presente come testimonial d’eccezione in più di una tappa di “Karting In Piazza”, Emanuele Pirro, pilota professionista con vasta esperienza in tante categorie, compresa la Formula Uno, e soprattutto cinque volte vincitore della 24 Ore di le Mans, ha voluto rimarcare come l’esperienza nello sport possa rivelarsi preziosa anche sulle strade.

La mia testimonianza diretta è dal mondo delle corse automobilistiche – ha commentato il pilota piemontese che avviò la sua brillante carriera agonistica dal karting – ma in realtà l’approccio in qualsiasi sport dimostra come l’attenzione e la concentrazione siano la chiave di tutto.

E se un calo di attenzione nella prestazione sportiva può costare una gara, una distrazione sulle strade di tutti i giorni può costare molto di più”.

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014