NOTIZIE / 19.03.13 / CULTURA

Giancarlo Gonizzi Presidente dell’Istituzione Biblioteche

Il Consiglio presentato alla città dall’assessore Ferraris – Primo obiettivo: avvicinare i parmigiani alla lettura.
cda biblioteche

Il nuovo C.d.A. dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Parma, nominato dal Sindaco, è costituito da un gruppo di amministratori inserito in maniera autorevole nel mondo del libro, delle biblioteche, degli archivi.

 
L'assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris  ha presentato il nuovo Consiglio alla città.  Nell’occasione sono state illustrate  le  linee programmatiche di attività per il triennio 2013/2015.  
Presidente è Giancarlo Gonizzi, attivo a Parma da molti anni nel campo della valorizzazione dei Beni Culturali e della storia locale come consulente di aziende, fondazioni ed enti pubblici. “Le linee di intervento della nostra attività – ha affermato Gonizzi - si muoveranno verso la formazione permanente dei cittadini e la razionalizzazione del sistema bibliotecario comunale, in termini di servizi e di opportunità offerte dalle otto strutture che lo compongono.  Ci impegneremo per concretizzare una maggior sinergia tra le diverse istituzioni culturali presenti a Parma sviluppando un servizio che sia all'interno delle sedi, ma che offra sempre più e sempre meglio prestazioni anche tramite il web”.


Alberto Salarelli, nominato consigliere, insegna scienza dell'informazione presso la facoltà di Lettere del nostro Ateneo, collabora con i comitati scientifici di diverse riviste ed è anche membro del consiglio direttivo della società italiana di Scienze Bibliografiche. Propone nello specifico di “monitorare il servizio bibliotecario al fine di migliorare la soddisfazione degli utenti, sondandone bisogni, aspettative e criticità”. “Altri strumenti che verranno attuati – ha puntualizzato Salarelli -  saranno azioni di formazione nei confronti dello staff, per utilizzare e diffondere le nuove tecnologie legate al libro e i diversi scenari di reperimento delle informazioni, sia bibliotecarie che di carattere generale di cui gli utenti oggi hanno bisogno, ma anche attuare sinergie con l'Università per attività didattiche in particolare nei confronti delle facoltà di Pedagogia, Agricoltura e Giornalismo, che hanno molti punti di contatto con le collezioni e le vocazioni di diverse biblioteche”.

Secondo consigliere è stata nominata Monica Monachesi che oltre ad essere direttrice artistica della Mostra internazionale di illustrazione per l'infanzia di Sarmede, collabora con vari editori come art director e come curatrice di progetti espositivi e didattici legati alla letteratura per i ragazzi. Da lei, ovviamente, sarà seguita più da vicino l'attività delle biblioteche specializzate nei vari temi che attengono alla letteratura per infanzia e adolescenti “in particolare offrendo un'ampia programmazione di incontri di formazione per i docenti ed una maggior diffusione alla città delle attività per ragazzi promosse dalle biblioteche”. 

Le biblioteche punteranno, quindi, oltre che ad una diffusione del libro, della lettura e a garantire un sempre maggior accesso all'informazione, anche ad esperienze che possano essere di aggregazione e formazione insieme, posizionando il servizio bibliotecario come centro di cultura locale e allargato alle molteplici fasce di popolazione.
Il nuovo Consiglio di Amministrazione ha già molti obiettivi e si avvale di esperienze professionali in campi strategici per un servizio bibliotecario.

Il Presidente Gonizzi ha voluto così riassumerne il programma. “Pensiamo a biblioteche che facciano “leggere la città” attraverso incontri e conferenze declinate sui temi della letteratura, della poesia, del percorso specifico dell'agroalimentare, dei tanti modi di raccontare ai ragazzi. In particolare il percorso che andremo ad attuare nei prossimi anni vedrà la conclusione dell'iter di acquisizione Biblioteca Bizzozero, la razionalizzazione del portale delle risorse digitali che trattano la storia e i temi di Parma: i periodici, l'alimentazione e l'iconografia e il suo dialetto. Un obiettivo è anche quello della creazione di una rete che unisca volontariato e risorse. “Amici delle Biblioteche” che sostengano questo servizio sia con particolari competenze e tempi di vita sia in termini di relazioni che facciano acquisire i mezzi per agire”.

 

 

 


Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014