NOTIZIE / 14.11.14 / CULTURA

"Adesso" torna a rivivere l'ex Manzini

Una proposta culturale inedita tra mito e contemporaneità.

ex manzini

Una proposta culturale per far rivivere, domenica 23 novembre, gli spazi del Padiglione Nervi, ex fabbrica Manzini

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, a seguito del convegno organizzato dall’Ordine degli Architetti “Quale potrà essere il futuro dell'ex Manzini, in via Palermo 6 a Parma?”, promuove, per domenica 23 novembre, ADESSO: un innovativo progetto artistico in cui vengono messe in scena quattro eccellenze italiane che operano in campi artistici differenti.

“Gli spazi del Padiglione Nervi – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – diventeranno luogo di un centro socio-culturale essenziale per rilanciare questo quartiere. L’evento ADESSO si inserisce in questa progettualità, dedicandosi a creare una serie di momenti di suggestione estetica”.

Filo conduttore degli artisti che animeranno gli spazi vuoti dell’Ex padiglione Manzini saranno i concetti di mito, bellezza e natura esplorati e riletti attraverso la commistione di differenti linguaggi, tecnologie e tecniche artistiche contemporanee rivoluzionarie.

Ad aprire la serata saranno dalle 18.30 BEAUTY e RUN, videoproiezioni che saranno visibili in loop fino alla mezzanotte.

BEAUTY è un’inusuale video-installazione in 3D – con tecnica di animazione 2.5 cut out digitale - attraverso cui il regista parmigiano Rino Stefano Tagliafierro ripropone al pubblico una selezione accurata di immagini pittoriche (dal rinascimento al simbolismo di fine ottocento, passando per il manierismo, il paesaggismo, il romanticismo e il neoclassicismo) evocative del ‘bello’, accostate secondo un’idea personale volta a scardinare l’immagine fissa in sé e per sé per restituire a chi guarda nuove letture e interpretazioni che trascendono l’immobilità del singolo frame. I quadri prendono così vita e si animano secondo l’inventiva di Tagliafierro che riesce magistralmente a restituire, in pochi minuti di video, dinamicità e vitalità alla bellezza immortalata nelle singole opere d’arte, pur senza snaturarne l’estetica e il valore artistico, raccontando in breve il viaggio grandioso e al contempo doloroso della vita.

Con RUN, invece, la compagnia teatrale Motus presenta una videoproiezione originale in cui l’attrice Silvia Calderoni è interprete perfetta, attraverso il suo instancabile pattinare, di un viaggio attraverso le periferie “fra zone residuali e aree indistinte, dalle colonie in disuso della Riviera adriatica, agli spopolati quartieri della ex-DDR, da Berlino est ad Halle(…)” che mette in luce l’ineluttabile decadenza urbana di alcuni luoghi, ormai fantasmi, che hanno visto costruzioni, distruzioni e poi barbare e insensate ricementificazioni spesso non completate e abbandonate.

Alle ore 21.00 andrà in scena NARCISO della compagnia di danza MM Contemporary Dance Company che propone agli spettatori un’innovativa performance: uno spettacolo in continua metamorfosi - sia stilistica che immaginifica - che il coreografo Michele Merola, avvalendosi anche delle immagini appositamente create da Cristina Spelti, ha studiato per gli ambienti vuoti e spogli dell’ex fabbrica Manzini. Il pubblico sarà chiamato ad una riflessione sulla società moderna e sul legame, ormai perso con il mito e l’antichità. Il dramma immortalato dal mito classico – Narciso - è restituito sulla scena in chiave di favola nera allo specchio deformante, sospesa fra simboli ancestrali e intrusioni moderne.

A chiudere la serata sarà alle 22.30 Godblesscomputers che, partendo dal suo ultimo disco VELENO, creerà un live-set musicale accompagnato da proiezioni live: un viaggio sulla reciproca contaminazione tra natura e uomo il cui vicendevole avvelenamento porterà all'estinzione di entrambi o all'equilibrio. Il percorso che ha portato alla realizzazione dell'album viene raccontato da Lorenzo Nada aka Godblesscomputers attraverso il proprio Tumblr, vero magazzino di suggestioni dentro e fuori dal disco: dal backstage dei videoclip ai racconti paralleli, dalle foto rubate alla quotidianità fino a veri e propri richiami alla storia sonora come piante officinali, ricette alchemiche, radure mentali e squarci naturali verosimili.

La decisione di riunire queste quattro produzioni artistiche in un unico luogo multiforme, non teatrale, ancora non connotato da uno specifico utilizzo, ha stimolato la fantasia e l’immaginazione degli artisti spingendoli ad elaborare performance produzioni di alto valore artistico e di indubbia originalità e innovazione.

ADESSO ha beneficiato del sostegno di BANCA MONTE PARMA e della collaborazione dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Parma.

Si ricorda che l’ingresso all’evento è assolutamente libero e gratuito.

Partecipano | Ferraris Laura Maria
TAG | cultura

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014