NOTIZIE / 01.03.17 / BILANCIO

Bilancio Partecipativo: affluenza record

Bilancio Partecipativo, gli esiti: sono 6.186 i cittadini che hanno votato il Bilancio partecipativo 2017, di cui 3.491 donne e 2.695 uomini. A Vigatto la maggior incidenza di voto e suo il progetto più votato.

690x460 2

Sono 6186 i cittadini che hanno votato il Bilancio partecipativo 2017. 3491 donne e 2695 uomini: numeri che esprimono un'altissima partecipazione e, grazie alla quale, mezzo milione di euro saranno destinati alla realizzazione di nuove opere di utilità pubblica.

Le votazioni on line su proposte dedicate ai quartieri, raccolte dai CCV di riferimento (massimo tre progetti per quartiere), già vagliate dai dirigenti comunali in termini di sostenibilità organizzativa, rappresentano un atto fattivo di democrazia diretta con il quale i cittadini sono stati protagonisti della destinazione degli investimento di una parte del Bilancio Comunale.
“Il successo in termini di partecipazione di questa consultazione è la riprova di quello che abbiano affermato. C'è voluto un tempo fisiologico affinché i cittadini volontari, la loro modalità d'azione, fosse percepita e coinvolgesse i residenti. Il successo di questa iniziativa si deve al loro lavoro che ha rinnovato un rapporto di adesione e coinvolgimento nella vita della città”. Ha commentato il Vice Sindaco Nicoletta Paci soddisfatta degli esiti raggiunti dall'iniziativa del Bilancio Partecipativo.


Le consultazioni si sono concluse alla mezzanotte del 28 febbraio. Hanno votato cittadini residenti a Parma di età superiore ai 16 anni, utilizzando l’apposito sito internet della città.

“I risultati, che vengono elencati di seguito, smentiscono l'ovvia equazione di percentuali di votanti direttamente proporzionali al numero di residenti. La partecipazione più elevata si è registrata, invece, a Vigatto, dove uno dei progetti, quello riguardante il Parco Don Oliva, è risultato anche il più votato in assoluto. Hanno raggiunto le prime posizioni della classifica i progetti e i quartieri dove i CCV hanno saputo interpretare bisogni sentiti e sensibilizzare i cittadini nella direzione di una condivisione di scelte e risorse. Alcuni progetti presentati sono stati esclusi, prima della consultazione, con ampia motivazione, dalla commissione dei Dirigenti. Allo stato attuale stiamo valutando di poter ampliare il numero delle esecuzioni fino alla dodicesima proposta, grazie a possibili risparmi di spesa, rimanendo entro il budget, messo a disposizione, di 500,000 euro” Ha spiegato nel dettaglio l'Assessore al Bilancio Marco Ferretti.

Il Sindaco Federico Pizzarotti ha voluto ringraziare il Dott. Francesco Cirillo ed i settori del Comune che si sono particolarmente spesi durante il percorso del Bilancio Partecipativo, precisando anche che: “L'ordine di esecuzione delle opere non sarà strettamente legato all'ordine di posizionamento nella classifica delle votazioni, ma seguirà un ordine di complessità. Si apriranno, cioè, prima i cantieri con una progettualità più semplice e il piano complessivo sarà elaborato dal Settore Lavori Pubblici, che si terrà in stretto contatto con i CCV, concretizzando un nuovo calendario di incontri, questa volta, sullo stato di aggiornamento dei lavori previsti”.

Francesco Cirillo, Capo di Gabinetto del Sindaco Pizzarotti, ha voluto sottolineare come: “la competizione elettorale che ha coinvolto i cittadini di Parma è stata una riflessione sulla città più che una gara campanilistica. Infatti molti residenti hanno votato progetti esterni al loro quartiere di residenza cogliendo il loro apporto nel miglioramento complessivo dell'area urbana ”. 

ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014