NOTIZIE / 21.03.17 / CULTURA

"Perdersi nei paesaggi. Spaesamento e ricerca di identità"

La presentazione dell'anno culturale del Museo Guatelli, sabato 25 e domenica 26 marzo.

perdersi nel paesaggio  foto giulio nori

Saranno i temi legati allo spaesamento e alla ricerca dell’identità quelli che caratterizzeranno le iniziative e le attività proposte nel corso del 2017 dalla Fondazione Museo Ettore Guatelli. Un tema, quello dei paesaggi e del perdersi, caratterizzato da una forte valenza antropologica e che sarà al centro delle proposte culturali del Museo Guatelli, dentro e fuori dal museo.

Ad inaugurare l’anno culturale del Museo Guatelli, insieme alla Fondazione Museo Ettore Guatelli sarà il Comune di Parma, rafforzando così la sinergia nata lo scorso anno con il Museo Guatelli e concretizzatasi attraverso l’ingresso del Comune quale socio della Fondazione.

Sabato 25 marzo dalle ore 16.00 all’interno dei suggestivi spazi della Pinacoteca Stuard di Parma, il Comune di Parma e la Fondazione Museo Ettore Guatelli, in collaborazione con la libreria “Diari di bordo” di Parma, offriranno al pubblico un pomeriggio di riflessioni e letture sui temi legati allo spaesamento. Saranno presenti l’Assessore alla Cultura del Comune di Parma, Laura Maria Ferraris, e l’On. Giuseppe Romanini nella doppia veste di deputato alla Camera e Presidente della Fondazione Museo Ettore Guatelli.

Ospiti del pomeriggio saranno la filosofa Emanuela Mancino dell’Università Milano La Bicocca, il geografo Davide Papotti dell’Università di Parma e il fotografo Giulio Nori. A moderare gli interventi sarà il direttore del Museo Guatelli, Mario Turci. Nel corso del pomeriggio la libreria Diari bordo proporrà una serie di letture tratte dal libro “#mineviandanti sull'Appia antica” di Valentina Barile. Sarà per l’occasione presente l’autrice.

Domenica 26 marzo saranno invece gli spazi del Museo Guatelli ad aprirsi al pubblico per un pomeriggio di incontri, mostre e riflessioni sui temi del paesaggio.

Alle ore 15.30 la fotografia di Giulio Nori sarà protagonista con l’inaugurazione della mostraIdomeni Blues. Un posto sulla terra”. Una mostra che nasce dal viaggio condotto dallo stesso Nori nel villaggio greco di Idomeni tra il 25 e il 28 Marzo 2016, a seguito dello sgombero del campo profughi di Idomeni da parte delle forze di polizia greche.

Saranno invece riservate ai più piccoli le attività laboratoriali previste già a partire dalle ore 15.00 e realizzate in collaborazione con la Cooperativa Lasse e la Biblioteca Comunale di Fornovo Taro. Una serie di laboratori pensati per portare a riflettere sui temi dei rifiuti e del loro riutilizzo creativo, e che vedranno il patrocinio del MUCEM – Museo delle civiltà dell’Europa e del Mediterraneo di Marsiglia. Saranno infatti i temi legati ai rifiuti e al loro riutilizzo i temi che verranno proposti da una grande mostra di carattere internazionale presso il MUCEM dal 26 marzo al 14 agosto dal titolo "Vies d'ordures".

Due le proposte che verranno attivate per il pomeriggio: alle ore 15.00, Ri-Creo, un simpatico e divertente laboratorio di riciclo e riuso di materiali diversi aperto a bambini dai 5 ai 10 anni. A partire dalle ore 16.00 invece, sarà una lettura a tenere alta l’attenzione di grandi e bambini con “L’umo mangia carta”.

La partecipazione al laboratorio e alla lettura è gratuita previa prenotazione ai recapiti della Fondazione Museo Ettore Guatelli tel. 0521.333601 o e-mail info@museoguatelli.it entro il 25 marzo.

Per tutta la giornata il Museo Guatelli sarà aperto per visite guidate dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Le visite guidate saranno a cura dell’Associazione Amici di Ettore Guatelli. A partire dalle ore 15, a disposizione dei visitatori sarà inoltre il servizio ristoro del Museo curato dal Circolo Rondine di Ozzano T.

Per informazioni e prenotazioni: Fondazione Museo Ettore Guatelli tel. 0521.333601 o e-mail info@museoguatelli.it

Partecipano | Ferraris Laura Maria
ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014