NOTIZIE / 24.03.18 / PARI OPPORTUNITA' E DIRITTI

Orfani speciali: inchiesta su chi resta dopo il femminicidio

La prima inchiesta italiana sui figli delle vittime

orfani specialifront

Le altre vittime del femminicidio

Nella Sala dell’Istituto Storico della Resistenza di Vicolo delle Asse 5 nell'ambito della rassegna Parma celebra tutte le donne dell'assessorato alle Pari Opportunità si è tenuta la presentazione del libro “Orfani speciali” di Anna costanza Baldry promossa dal CAV di Parma e dell'Azienda Pubblica di Servizi alla Persona di Fidenza.

L'assessora Nicoletta Paci ha introdotto la conversazione tra l'autrice, Samuela Frigeri, avvocata del Centro Antiviolenza di Parma e Lucia Russo coordinatrice dell'area di specializzazione in tema di "Violenza di genere" presso la Procura di Parma e consulente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio.

"Gli orfani che si contano dal 2000 al 2015 per femminicidio sono circa 1600" ha illustrato Anna Costanza Baldry, che ha sostenuto la legge sugli orfani speciali e ha presentato il suo libro inchiesta in Senato. Quella della Baldry è la prima indagine nazionale sul fenomeno, sui bisogni e sulla situazione di vita dei figli delle donne uccise in Italia.

Partecipano | Paci Nicoletta Lia Rosa

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014