NOTIZIE / 20.06.19 / COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Rete dei Mieli, dall'Etiopia a Parma

A Parma una delegazione di apicoltori etiopi per raccontare il progetto “Rete dei Mieli”, sostenuto dall'Ong Parma per gli Altri.

2019 06 19 Paci Apicoltori Etiopi 2 w

Delegazione di apicoltori etiopi in municipio, prima tappa istituzionale di un percorso formativo che prevede la presenza di una delegazione etiope nel territorio di Parma dal 19 al 23 giugno, nell'abito del progetto “We can”. L’iniziativa è promossa da Parma Per gli Altri è realizzata con il contributo della Regione Emilia-Romagna, insieme a Comune di Parma ed alle associazioni Modena Per gli Altri, Volontari Etiopi di Parma, Cibopertutti, Ordine degli Architetti - pianificatori paesaggisti conservatori della provincia di Parma, l’Ong CISP e la Fattoria Borghesi di Pisa, e si inserisce all'interno di Rete dei Mieli, progetto nato nel 2009 in collaborazione con diverse realtà nazionali che vuole promuovere l’apicoltura come volano dello sviluppo delle comunità in ambito rurale fornendo assistenza tecnica, promuovendo l’associazionismo e lo scambio tra produttori etiopi.

Ieri pomeriggio, nella sala di Rappresentanza del Comune di Parma, si è tenuto l’incontro istituzionale per dare il benvenuto ai due apicoltori etiopi Sumoro Higiso Helelo ed Erdolo Handiso Telore, giunti in città insieme al collaboratore di Parma Per gli Altri in Etiopia Zerihun Dessalegn Hailemariam.

All'incontro hanno preso parte la Consigliera Regionale dell’Emilia-Romagna, Barbara Lori; l'Assessora alla Cooperazione Internazionale e ai Diritti dei Cittadini del Comune di Parma, Nicoletta Paci, la Presidente di Parma Per gli Altri, Paola Salvini; Azalech Demissie della Comunità etiope di Parma e Matilde Marchesini dell’Associazione Cibopertutti.

Tra i prodotti che accomunano il territorio parmigiano con quello etiope c’è sicuramente il miele. Per lo stato africano l’apicoltura è tra le più importanti attività dal punto di vista economico e sociale, parte integrante della loro attività agricola, oltre che uno dei prodotti più rappresentativi del paese. Si tratta di un mestiere antico quanto pregiato che racchiude in sé molti segreti, legati soprattutto ai metodi di raccolta e gestione degli alveari. A raccontarlo la delegazione di apicoltori etiopi giunta a Parma.

Dal 19 al 23 giugno la delegazione etiope rimarrà in città per vivere un’esperienza formativa insieme ad alcune realtà agricole locali del territorio tra cui il Vivaio Forestale Ponte Scodogna di Collecchio, l’Azienda Sperimentale Stuard di San Pancrazio, l’Azienda Agricola Rural di Parma, l’Azienda Agricola Manghi e l’Azienda agricola S. Paolo, entrambe di Medesano. La delegazione e le aziende coinvolte potranno, così, condividere saperi e pratiche in diversi ambiti, promuovendo così un reciproco scambio, collaborazioni e progettualità comuni. Per festeggiare il loro arrivo, inoltre, questa sera è in programma una cena di benvenuto “Sapori d’Etiopia”, con piatti tipici della cucina etiope organizzata da Parma Per gli Altri. Per informazioni: segreteria@parmaperglialtri.it – 0521/236758.

Partecipano | Paci Nicoletta Lia Rosa

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014