NOTIZIE / 18.03.13 / FAMIGLIA E PERSONA

La centralità del cibo per una transizione verso la Decrescita Felice

Sabato al centro congressi un convegno sul tema.
conf stampa convegno decrescita felice

 

Il Comune di Parma – Assessorato alle Politiche per l'Infanzia e per la Scuola - organizza, nell’ambito del progetto di educazione alimentare “Crescere in Armonia – Educare al benessere”, il convegno “La centralità del cibo per una transizione verso la Decrescita Felice”, che si terrà al Centro Congressi (via Toscana 5/a) sabato 16 marzo, dalle 9 alle 12.45.
L’iniziativa è stata presentata alla stampa dal vicesindaco Nicoletta Paci e dalla dirigente del settore Servizi Scolastici del Comune Loretta Aimi.
“E’ un incontro al quale teniamo particolarmente – ha detto Paci – perché affronta le tematiche del cibo e della produzione agricola sotto una luce molto particolare con forti aspetti innovativi e relatori di interesse nazionale”.
Il convegno è organizzato in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera – Universitaria di Parma, l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, il Comitato Tecnico Medico Scientifico del Comune, il Movimento per la Decrescita Felice Italia e Parma, lo Slow Food Italia e Parma, l’Università degli Studi di Parma, le ditte di Ristorazione COPRA e CAMST, con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna e dell’Ufficio Scolastico  Provinciale e con il Monitoraggio del “Comitato Tecnico Scientifico Expo Scuola 2015 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
L’incontro, rivolto prioritariamente agli insegnanti, ai genitori dei bambini iscritti nelle mense ed agli operatori delle ditte di ristorazione, che sostengono il progetto, vede il coinvolgimento diretto di Slow Food e del Movimento per la Decrescita Felice e sarà aperto a tutti gli interessati.
“Nell’anno scolastico passato – ha affermato Giuseppe Carpentieri di MDF – abbiamo fatto il pane con il lievito madre insieme ai ragazzi della scuola Racagni, quest’anno andremo alla Corazza, alla Pezzani e a Baganzola per costruire nei loro parchi esterni l’orto sinergico, un’esperienza di agricoltura naturale. Insomma lavoreremo sui temi della sostenibilità e della stagionalità, passando dalla teoria all’applicazione pratica, che trova molto interesse nei ragazzi”.
Il programma, prevede alle ore 9.15 l’introduzione  del Vicesindaco Nicoletta Paci e, a seguire, Terra Madre Story 2004/2010”, video presentato da Antonella Ferrari Fiduciaria Slow Food Parma, e la relazione di Roberto Burdese, Presidente Slow Food Italia, ““La centralità del cibo”.
Alle 10,45 interverrà Giuseppe Carpentieri, consigliere nazionale e segretario del circolo locale del Movimento Decrescita Felice, cui seguirà la relazione di Maurizio Pallante, presidente di MDF Italia, che parlerà appunto di “Decrescita Felice”.
Per informazioni: Ufficio Ristorazione Scolastica Tel. 0521 218503.
Chi è Maurizio Pallante
Maurizio Pallante ha svolto attività di ricerca e divulgazione scientifica sui rapporti tra ecologia, tecnologia ed economia, con particolare riferimento alle tecnologie ambientali. In particolare, nel 1988, con Mario Palazzetti e Tullio Regge, è stato tra i fondatori del Comitato per l’uso razionale dell’energia (CURE). Successivamente, è stato consulente per il Ministero dell'Ambiente riguardo all'efficienza energetica. Nel 2007 è stato il fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, di cui dirige le edizioni. È autore di molti saggi pubblicati da diverse case editrici, come “La decrescita felice. La qualità della vita non dipende dal PIL” (Editori Riuniti, Roma 2007), “La felicità sostenibile. Filosofia e consigli pratici per consumare meno, vivere meglio e uscire dalla crisi” (Rizzoli, Milano 2009) e “Meno e meglio. Decrescere per progredire” (Bruno Mondadori, Milano 2011). Ha collaborato a diverse testate giornalistiche ed è membro del comitato scientifico della campagna sul risparmio energetico “M'illumino di meno” e della testata online di informazione ecologica "Terranauta".
Chi è Roberto Burdese
Roberto Burdese entra in contatto con Slow Food nel 1988, partecipando a un corso di degustazione di vino. Nel 1992 entra in pianta stabile nel piccolo gruppo di collaboratori attivi negli uffici di Bra. Ha contribuito in maniera determinante all'ideazione delle principali iniziative di Slow Food: Gran Menu e Milano Golosa nel 1994, il Salone Internazionale del Gusto (che fa il suo esordio nel 1996), Cheese (mostra mercato internazionale dedicata ai formaggi, dal 1997) e il progetto dell'Agenzia di Pollenzo (il grande complesso architettonico di epoca carloalbertina che per iniziativa di Slow Food è stato ristrutturato ed ospita ora il Ristorante Guido, un Albergo, la Banca del Vino e l'Università di Scienze Gastronomiche). Nominato membro del Consiglio dei Governatori dell'associazione Slow Food Italia nel giugno 1998, dal luglio 2002 ha ricoperto la carica di vicepresidente e l'11 giugno 2006 - in occasione del VI Congresso Nazionale di Sanremo - ne è diventato Presidente. E' membro del Consiglio di Slow Food Internazionale dall'ottobre 2003. E' vicepresidente dell'Associazione Amici dell'Università di Scienze Gastronomiche, alla cui costituzione ha partecipato attivamente.

Il Comune di Parma – Assessorato alle Politiche per l'Infanzia e per la Scuola - organizza, nell’ambito del progetto di educazione alimentare “Crescere in Armonia – Educare al benessere”, il convegno “La centralità del cibo per una transizione verso la Decrescita Felice”, che si terrà al Centro Congressi (via Toscana 5/a) sabato 16 marzo, dalle 9 alle 12.45.

L’iniziativa è stata presentata alla stampa dal vicesindaco Nicoletta Paci e dalla dirigente del settore Servizi Scolastici del Comune Loretta Aimi.

“E’ un incontro al quale teniamo particolarmente – ha detto Paci – perché affronta le tematiche del cibo e della produzione agricola sotto una luce molto particolare con forti aspetti innovativi e relatori di interesse nazionale”.


Il convegno è organizzato in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera – Universitaria di Parma, l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma, il Comitato Tecnico Medico Scientifico del Comune, il Movimento per la Decrescita Felice Italia e Parma, lo Slow Food Italia e Parma, l’Università degli Studi di Parma, le ditte di Ristorazione COPRA e CAMST, con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna e dell’Ufficio Scolastico  Provinciale e con il Monitoraggio del “Comitato Tecnico Scientifico Expo Scuola 2015 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.


L’incontro, rivolto prioritariamente agli insegnanti, ai genitori dei bambini iscritti nelle mense ed agli operatori delle ditte di ristorazione, che sostengono il progetto, vede il coinvolgimento diretto di Slow Food e del Movimento per la Decrescita Felice e sarà aperto a tutti gli interessati.


“Nell’anno scolastico passato – ha affermato Giuseppe Carpentieri di MDF – abbiamo fatto il pane con il lievito madre insieme ai ragazzi della scuola Racagni, quest’anno andremo alla Corazza, alla Pezzani e a Baganzola per costruire nei loro parchi esterni l’orto sinergico, un’esperienza di agricoltura naturale. Insomma lavoreremo sui temi della sostenibilità e della stagionalità, passando dalla teoria all’applicazione pratica, che trova molto interesse nei ragazzi”.


Il programma, prevede alle ore 9.15 l’introduzione  del Vicesindaco Nicoletta Paci e, a seguire, Terra Madre Story 2004/2010”, video presentato da Antonella Ferrari Fiduciaria Slow Food Parma, e la relazione di Roberto Burdese, Presidente Slow Food Italia, ““La centralità del cibo”.Alle 10,45 interverrà Giuseppe Carpentieri, consigliere nazionale e segretario del circolo locale del Movimento Decrescita Felice, cui seguirà la relazione di Maurizio Pallante, presidente di MDF Italia, che parlerà appunto di “Decrescita Felice”.

Per informazioni: Ufficio Ristorazione Scolastica Tel. 0521 218503.


Chi è Maurizio Pallante Maurizio

Pallante ha svolto attività di ricerca e divulgazione scientifica sui rapporti tra ecologia, tecnologia ed economia, con particolare riferimento alle tecnologie ambientali. In particolare, nel 1988, con Mario Palazzetti e Tullio Regge, è stato tra i fondatori del Comitato per l’uso razionale dell’energia (CURE).

Successivamente, è stato consulente per il Ministero dell'Ambiente riguardo all'efficienza energetica. Nel 2007 è stato il fondatore del Movimento per la Decrescita Felice, di cui dirige le edizioni. È autore di molti saggi pubblicati da diverse case editrici, come “La decrescita felice.

La qualità della vita non dipende dal PIL” (Editori Riuniti, Roma 2007), “La felicità sostenibile. Filosofia e consigli pratici per consumare meno, vivere meglio e uscire dalla crisi” (Rizzoli, Milano 2009) e “Meno e meglio. Decrescere per progredire” (Bruno Mondadori, Milano 2011). Ha collaborato a diverse testate giornalistiche ed è membro del comitato scientifico della campagna sul risparmio energetico “M'illumino di meno” e della testata online di informazione ecologica "Terranauta".


Chi è Roberto Burdese

Roberto Burdese entra in contatto con Slow Food nel 1988, partecipando a un corso di degustazione di vino.

Nel 1992 entra in pianta stabile nel piccolo gruppo di collaboratori attivi negli uffici di Bra. Ha contribuito in maniera determinante all'ideazione delle principali iniziative di Slow Food: Gran Menu e Milano Golosa nel 1994, il Salone Internazionale del Gusto (che fa il suo esordio nel 1996), Cheese (mostra mercato internazionale dedicata ai formaggi, dal 1997) e il progetto dell'Agenzia di Pollenzo (il grande complesso architettonico di epoca carloalbertina che per iniziativa di Slow Food è stato ristrutturato ed ospita ora il Ristorante Guido, un Albergo, la Banca del Vino e l'Università di Scienze Gastronomiche).

Nominato membro del Consiglio dei Governatori dell'associazione Slow Food Italia nel giugno 1998, dal luglio 2002 ha ricoperto la carica di vicepresidente e l'11 giugno 2006 - in occasione del VI Congresso Nazionale di Sanremo - ne è diventato Presidente. E' membro del Consiglio di Slow Food Internazionale dall'ottobre 2003.

E' vicepresidente dell'Associazione Amici dell'Università di Scienze Gastronomiche, alla cui costituzione ha partecipato attivamente.

 

In allegato il programma del Convegno.

Partecipano | Paci Nicoletta Lia Rosa
ALLEGATI |

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati

ordina per

|
Finalmente Parma, ma la prossima volta ricordatevi di fare intervenire chi la terra la lavora!
Voglio ricordarvi che è sufficiente 20 km per alterare la stagionalita' dei prodotti.
Attendo una lista ottimale ......
Incontrando Peppe una sera gli dissi che gli orti sinergici c'è chi li fa da decenni.
Consiglio di contattarli per avere informazioni utili.
Angelo
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014