NOTIZIE / 13.05.19 / SERVIZI AL CITTADINO

Elezioni Europee 2019

Si vota domenica 26 maggio 2019: tutto quello che c'e' da sapere. Venerdì, sabato e domenica aperture straordinarie degli sportelli del Duc per il rilascio di tessere elettorali e carte di identità.

elezioni europee 2019

La “macchina” elettorale del Comune di Parma è ormai nel pieno dell’attività in vista delle elezioni europee programmate per domenica 26 maggio.

Il Comune ricorda che è possibile prenotare la tessera elettorale anche tramite web oppure telefonando al numero verde appositamente dedicato alle elezioni.

In vista dell'appuntamento elettorale è prevista l'apertura straordinaria degli sportelli del Duc per il rilascio delle tessere elettorali e carte di identità.

In particolare, venerdì 24 maggio, apertura dalle 8 alle 19; sabato 25 maggio apertura dalle 8 alle 19 e domenica 26 maggio apertura dalle 7 alle 23.

NUMERO VERDE 800.977917

Con la chiamata al numero verde, completamente gratuita, si può prenotare il duplicato della tessera elettorale in caso di smarrimento.

Inoltre, si possono avere informazioni su:

o orari e sedi di voto,

o servizi di trasporto speciale,

o iscrizione alle liste elettorali del Comune di Parma,

o modalità di voto per cittadini italiani residenti all’estero, persone ricoverate, persone che necessitano del voto domiciliare e del voto assistito,

o rinuncia all’incarico di scrutatore,

o nomina del segretario da parte dei Presidenti di seggio,

o ogni altra informazione attinente le elezioni. 

SITO WEB www.elezioni.comune.parma.it 

Contiene: 

− Normativa

− Circolari regionali e prefettizie

− Calendario adempimenti

− Istruzioni su come si vota

− Elenco delle sezioni di voto

− Possibilità di ricercare in quali sezioni votano i residenti di una via dello stradario comunale

− Orari degli uffici

− Informazioni su iscrizione Albo Scrutatori e Albo Presidenti di seggio

− Servizi on line:

o Richiesta duplicato della tessera elettorale

o Visura elettorale

o Iscrizione e cancellazione dall’Albo dei Presidenti di seggio elettorale

o Iscrizione e cancellazione dall’Albo degli Scrutatori di seggio elettorale.

 

Sul sito dedicato alle elezioni, sono pubblicate anche le liste definitive relative ai candidati che parteciperanno alla competizione elettorale.

Il sito web permette anche di consultare e scaricare tutto l’archivio dei risultati elettorali dal 2003 e sullo stesso saranno pubblicati i risultati riferiti al Comune di Parma mano a mano che arriveranno dai seggi.

ELETTORI 

Gli elettori saranno 143756, di cui 68192 maschi e 75564 femmine.

I diciottenni che voteranno per la prima volta saranno in totale 1820 di cui 915 maschi e 905 femmine.

CAMBI DI ABITAZIONE E CAMBI DI RESIDENZA

I residenti che hanno cambiato indirizzo all’interno del Comune dopo la data dell’ 11 Aprile dovranno votare nella sezione elettorale in cui erano già iscritti, mentre i cittadini che hanno registrato in Anagrafe la variazione prima di quella data, se comporta un cambio di sezione, riceveranno in questi giorni una etichetta da applicare alla tessera elettorale con l’ubicazione del seggio presso cui dovranno votare.

Per quanto concerne i nuovi elettori, la revisione dinamica straordinaria ha preso in considerazione i cambi di residenza perfezionati entro il giorno 09 Aprile.

ITALIANI ALL’ESTERO 

Gli elettori, cittadini italiani residenti all’estero iscritti all’A.I.R.E., Anagrafe Italiani Residenti all’Estero, sono 5971 di cui 3101 maschi e 2870 femmine.

In occasione delle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo, che si svolgeranno in tutti i Paesi membri dell’Unione Europea nel periodo compreso tra giovedì 23 e domenica 26 maggio 2019, i cittadini italiani residenti nei Paesi UE possono scegliere di votare per i rappresentanti del Paese dove risiedono oppure, in alternativa, per i rappresentanti italiani.

Sono 204 i cittadini italiani permanentemente residenti in un Paese UE e iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) che hanno optato per il voto a favore dei candidati locali, esprimendo all’estero tale volontà entro lo scorso 25 febbraio; tutti gli altri cittadini AIRE, residenti in un paese dell’UE, saranno ammessi al voto per i candidati italiani, presso le sezioni istituite nelle nostre Ambasciate e Consolati, senza necessità di presentare alcuna dichiarazione.

Chi rientra nella categoria di cui sopra riceverà a casa, da parte del Ministero dell'Interno italiano, il certificato elettorale con l’indicazione della sezione presso la quale votare, della data e dell’orario delle votazioni. In caso di mancata ricezione potrà contattare l’Ufficio consolare competente per verificare la propria posizione ed eventualmente richiedere il certificato sostitutivo.

Coloro che invece desiderano votare in Italia pur essendo residenti in un Paese membro dell’Unione Europea devono presentare richiesta, entro il giorno precedente le elezioni in Italia, al Sindaco del Comune italiano nelle cui liste elettorali sono iscritti, presentando il certificato elettorale ricevuto all’estero per dimostrare di non aver già espresso altrove il proprio voto.

È penalmente sanzionato il doppio voto:

• chi vota per i candidati al Parlamento Europeo per il Paese di residenza non potrà votare anche per quelli italiani, e viceversa;

• chi vota per i candidati italiani presso le sezioni elettorali istituite all’estero dagli Uffici diplomatico-consolari non potrà farlo anche presso le sezioni elettorali in Italia, e viceversa.

Nessuno può votare più di una volta nel corso delle stesse elezioni:

gli elettori in possesso di più cittadinanze di Paesi membri dell’Unione Europea possono esercitare il loro diritto di voto per i candidati di uno solo degli Stati di cui sono cittadini.

I cittadini italiani residenti nei Paesi extra UE non potranno esprimere il loro voto all’estero ma potranno votare per i rappresentanti italiani al Parlamento Europeo presso il Comune di iscrizione elettorale in Italia. A tal fine, entro il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi elettorali, riceveranno apposita cartolina avviso.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni europee, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto presso gli uffici consolari italiani (legge 459 del 27 dicembre 2001, comma 1 dell’art. 4-bis), ricevendo il certificato elettorale al loro indirizzo all’estero.

Per partecipare al voto all’estero, tali elettori dovevano – entro il 7 marzo scorso - far pervenire AL COMUNE d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione.

Possono votare all’estero, previa apposita dichiarazione, anche le seguenti tipologie di elettori temporaneamente all’estero per motivi di servizio o missioni internazionali:

• appartenenti  alle  Forze  armate  e  alle  Forze  di   polizia temporaneamente all'estero in quanto impegnati nello  svolgimento  di missioni internazionali;

• dipendenti di amministrazioni  dello  Stato,  di  regioni  o  di province autonome, temporaneamente all'estero per motivi di servizio, qualora la durata prevista della loro permanenza all'estero,  secondo quanto attestato  dall'Amministrazione di appartenenza, sia  superiore a tre mesi e inferiore a  dodici  mesi,  ovvero  non  siano  comunque tenuti ad iscriversi all'AIRE ai sensi della legge 27  ottobre  1988, n. 470, nonché, qualora non iscritti  alle  anagrafi  dei  cittadini italiani residenti all'estero, i loro familiari conviventi;

• professori e ricercatori universitari  di  cui  al  decreto  del Presidente della Repubblica 11  luglio  1980,  n.  382,  titolari  di incarichi e contratti ai sensi dell'articolo 1, comma 12, della legge 4 novembre 2005, n. 230, e di cui alla legge  30  dicembre  2010,  n. 240, che si trovano in servizio presso  istituti  universitari  e  di ricerca all'estero per una durata complessiva di almeno  sei  mesi  e non più di dodici mesi che, alla data  del  decreto  del  Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi, si trovano all'estero da almeno tre mesi, nonché, qualora non  iscritti  nelle  anagrafi  dei cittadini italiani all'estero, i loro familiari conviventi.

Sono 22 gli elettori di Parma che entro il 7 marzo hanno fatto apposita domanda al Sindaco e quindi sono stati autorizzati ad esprimere il proprio voto all’estero.

CITTADINI COMUNITARI RESIDENTI IN ITALIA

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al Sindaco del Comune di residenza per essere iscritti nell’apposita lista aggiunta.

La domanda, su apposito modello messo a disposizione sia presso il comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019, doveva essere presentata entro il 25 febbraio scorso.

Sono complessivamente 269 i cittadini comunitari iscritti nelle nostre liste aggiunte, di cui 88 maschi e 181 femmine.

Con l’iscrizione nella suddetta lista aggiunta, si potrà esercitare il voto esclusivamente per i membri del Parlamento Europeo spettanti all’Italia e non anche per i membri del Parlamento Europeo spettanti al suo Paese di origine; vi è, infatti, divieto di doppio voto.

Gli Uffici comunali comunicheranno tempestivamente l’esito della domanda; in caso di accoglimento, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

SPESA PREVISTA E PERSONALE DEDICATO

La spesa totale presunta per le prossime elezioni politiche ammonta a € 443.851,00,00 così ripartita:

SETTORE SVILUPPO ORGANIZZATIVO S.O. GESTIONE ECONOMICA RAPPORTO DI LAVORO E PRESENZE

• prestazioni straordinarie, compensi

• indennità ecc., per attività diverse

• personale comunale, oneri riflessi Prestazioni personale T.D. 130.443,00

Totale € 130.443,00

S.O. ECONOMATO e LAYOUT 

• stampati non forniti dallo stato per elezioni amministrative

• cancelleria, materiale e servizi vari, rilegature, pacco cancelleria seggi € 29.500,00

• servizi di pulizia

• buoni pasto

Totale € 29.500,00

S.O. MANUTENZIONE

• Collocamento plance propaganda elettorale, allestimento seggi, consegna materiali ai Presidenti di seggio, allestimento sala ricezione plichi e ricezione degli stessi € 75.000,00

• spese per acquisto materiali di consumo, allestimento seggi e stivaggio materiali, restauro plance e cabine elettorali, manutenzioni varie € 7.000,0

Totale € 82.500,00

SERVIZIO PERSONALE e ORGANIZZAZIONE – S.O. CONTROLLO E GESTIONE DELLA SPESA DI PERSONALE

• onorari ai componenti di seggio € 124.530,00

• missioni componenti seggi € 1.070,00

Totale € 125.600,00

SERVIZIO SERVIZI INFORMATIVI

• Raccolta dati elettorali

• siti WEB nuovi Servizi On Line

• Supporti tecnologici all'attività elettorale - hardware, software, sito web, servizi on line, assistenza € 44.008,00

Totale € 44.008,00

SETTORE SERVIZI AL CITTADINO E RELAZIONI ESTERNE- UFFICIO ELETTORALE

• Spese personale e beni e servizi per attività preparatorie e notifiche nuove tessere elettorali € 18.000,00

Totale € 18.000,00

S.O. SERVIZIO ARCHIVI E PROTOCOLLO

• Spese postali e telegrafiche € 14.300,00

NOMINA DEGLI SCRUTATORI

Giovedì 2 Maggio, la Commissione Elettorale Comunale, presieduta dal Vice Sindaco Marco Bosi, ha scelto gli scrutatori. In base alla Legge di riforma elettorale n. 270 del 21 dicembre 2005, gli scrutatori non vengono più sorteggiati, ma scelti dalla Commissione tra gli iscritti all’Albo apposito.

Gli scrutatori sono 4 per ogni seggio normale, 2 nei seggi speciali per un totale di 838.

I compensi corrisposti ai presidenti, agli scrutatori di seggio e ai segretari, salvo aggiornamenti o variazioni comunicati dal Ministero dell’Interno, saranno i seguenti:

Seggi normali:

• Presidente euro 120,00

• Segretario euro 96,00

• Scrutatore euro 96,00

Seggi speciali:

• Presidente euro 72,00

• Scrutatore euro 49,00

QUANDO SI VOTA:

domenica 26 maggio 2019 dalle ore 7.00 alle ore 23.00

ORARI UFFICI ELETTORALI

In occasione delle consultazioni elettorali il DUC, rimarrà aperto per il rilascio della carta d’identità e della tessera elettorale, negli stessi orari di apertura dei seggi.

In particolare, i giorni 24 e 25 maggio dalle ore 8.00 alle ore 19.00 e domenica 26 maggio dalle ore 7.00 alle ore 23.00.

COSA OCCORRE PER VOTARE:

Per poter esprimere il proprio voto occorre presentarsi presso la sezione elettorale di iscrizione muniti di tessera elettorale personale e di carta d’identità o altro documento di riconoscimento rilasciato dalla Pubblica Amministrazione munito di fotografia e timbro a secco, ad esempio:

• patente;

• passaporto;

• libretto di pensione;

• tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale

• tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale Ufficiali in congedo d’Italia, purché convalidata da un comando militare.

I documenti elencati sono considerati validi per accedere al voto anche se scaduti, purché risultino sotto ogni altro aspetto regolari e possano garantire una sicura identificazione dell’elettore.

Il Ministero dell’Interno, con circolare n. 2 del 14 febbraio 2018, ha chiarito che al fine di favorire il più possibile l'esercizio del diritto di voto da parte di coloro che, nei giorni antecedenti le consultazioni elettorali, avranno presentato richiesta di CIE, è da ritenere che la ricevuta della CIE, in quanto munita della fotografia del titolare, dei relativi dati anagrafici e del numero della CIE cui si riferisce, risponda ai requisiti del documento di riconoscimento di cui all'art. 1, comma 1, lett. c) D.P.R. n. 445/2000. Pertanto, l’identificazione al seggio sarà possibile anche con tale sola ricevuta.

SEZIONI

Le sezioni sono 205, più 9 sezioni speciali.

Tutti i seggi sono ubicati nella sede indicata sulla tessera elettorale.

SEZIONI SPECIALI

Per i ricoverati in strutture ospedaliere o luoghi di cura è possibile esprimere il proprio voto in sezioni speciali allestite all’interno del luogo di degenza, in seguito ad apposita richiesta scritta presso la Direzione Sanitaria.

Le sezioni speciali nel Comune di Parma sono:

23 “Villa Parma” piazzale Fiume, 5

37 Ospedale Maggiore, Torre delle Medicine, primo piano, via Gramsci, 14

39 Casa di Riposo I.r.a.i.a. via Gulli, 24

58 Ospedale Maggiore Padiglione Ala Sud – presso Day Hospital Nefrologia

59 Ospedale Maggiore, Padiglione Barbieri, piano rialzato, via Gramsci, 14

60 Ospedale Maggiore, Padiglione Ortopedie, piano terra, via Gramsci, 14

61 Ospedale Maggiore, Padiglione Ala Est, sesto piano, via Gramsci, 14

105 Casa Circondariale (Carcere)

163 Casa di Cura “Città di Parma” piazzale Maestri, 5

SERVIZI DI TRASPORTO SPECIALI

Il Comune di Parma, ai sensi dell'articolo 29 della Legge 104 del 5 febbraio 1992, organizza, in collaborazione con l’Assistenza Pubblica di Parma, un servizio di trasporto gratuito per persone con problemi di deambulazione che non sono in grado di raggiungere autonomamente il seggio elettorale.

Procedura per usufruire del servizio:

Le persone interessate devono prenotare il servizio telefonando al numero 0521-224983

La prenotazione deve essere effettuata con anticipo al fine di consentire l’ organizzazione ottimale del servizio stesso.

BARRIERE ARCHITETTONICHE

Si ricorda che tutti le sedi di seggio sono prive di barriere architettoniche e quindi accessibili anche agli elettori con disabilità.

VOTO ASSISTITO

I ciechi, gli amputati delle mani, gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità esercitano il diritto di voto con l’aiuto di un elettore della propria famiglia o, in mancanza, di un altro elettore, volontariamente scelto.

Qualora, a differenza dei casi sopra richiamati, non risulti evidente l’impedimento al voto, esso potrà essere dimostrato mediante certificato medico che attesti che l’infermità fisica non consente all’elettore di esprimere il voto senza l’aiuto di un accompagnatore. Tale certificazione potrà essere rilasciata esclusivamente dai funzionari medici designati dai competenti organi dell’Azienda Unità sanitaria locale, con sede presso il Servizio di Igiene Pubblica in via Vasari 13/A, raggiungibile al numero telefonico 0521-396462

Dall’anno 2003 è possibile presentare la documentazione medica all’Ufficio elettorale del Comune in cui si vota al fine di annotare direttamente sulla tessera elettorale il diritto al voto assistito; in questo caso, la documentazione sarà trattenuta dall’Ufficio elettorale e all’elettore sarà sufficiente presentare al seggio la propria tessera così aggiornata per esercitare il proprio diritto di voto.

VOTO A DOMICILIO

In occasione della elezioni europee di domenica 26 maggio, le persone che per gravi malattie dipendono da apparecchi elettromedicali o con infermità tali da rendere impossibile l'allontanamento dalla propria abitazione, anche con l’ausilio dei servizi di trasporto messi a disposizione dal Comune, (cioè siano “intrasportabili”), possono presentare richiesta per effettuare il voto a domicilio. La richiesta va presentata in carta libera, al Sindaco del Comune di residenza, con una copia della tessera elettorale e un certificato gratuito rilasciato dai Servizi Igiene Pubblica dell'Azienda USL da cui risulti l'infermità fisica (con prognosi di almeno 60 giorni dalla data di rilascio del certificato). Nella richiesta devono essere indicati: nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo completo dell'abitazione e numero di telefono dell'elettore.

RILASCIO CERTIFICAZIONI PRESSO IL SERVIZIO DI IGIENE E SANITA’ PUBBLICA DEL DISTRETTO DI PARMA

Per ottenere il certificato, chiamare i Servizi di Igiene Pubblica dell’AUSL del proprio distretto di appartenenza, per fissare l’appuntamento della visita a domicilio da parte del medico. Servizio Igiene Pubblica Distretto di Parma: tel. 0521.396462.

L’Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma ha reso noti i giorni e gli orari in cui i dirigenti medici del servizio di igiene e sanità pubblica del distretto saranno a disposizione per il rilascio di certificazioni agli elettori fisicamente impediti:

Ambulatorio di Via Vasari 13/a:

mercoledì 22 maggio dalle 8.00 alle 11.00 e dalle 14.00 alle 17.00

giovedì 23 maggio dalle 8.00 alle 11.00 e dalle 14.00 alle 17.00

venerdì 24 maggio dalle 8.00 alle 11.00 e dalle 14.00 alle 17.00

sabato 25 maggio dalle 9.00 alle 13.00

VOTO RICOVERATI

Gli elettori che sono ricoverati in Ospedali, case di cura o case di riposo, possono richiedere di votare nella struttura che li ospita compilando l’apposita richiesta, richiedendo il modulo al personale incaricato o scaricandolo dal sito Internet www.elezioni.comune.parma.it

La richiesta dovrà pervenire entro giovedì 23 maggio all’Ufficio elettorale che rilascerà apposito attestato da consegnare al Presidente di seggio unitamente alla propria tessera elettorale e a un documento di riconoscimento.

Partecipano | Bosi Marco

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014