NOTIZIE / 09.10.19 / SPORT

Giocampus Scuola 2020

Per il diciannovesimo anno consecutivo, torna da lunedì 14 ottobre nelle palestre delle scuole primarie di Parma.

Giocampus Scuola 2020.jpg

Questa mattina la presentazione ufficiale di Giocampus Scuola 2019/2020 nella Sala Consiliare del Municipio di Parma, alla presenza del Vice Sindaco di Parma con delega allo Sport Marco Bosi, del magnifico Rettore dell’Università di Parma Paolo Andrei, del Presidente del CUS Parma Michele Ventura, di Andrea Belli relazioni esterne Barilla e di Elio Volta, delegato del Provveditore agli studi e coordinatore del progetto.

“Ogni anno riparte Giocampus, un progetto unico in Italia che porta insegnanti di educazione motoria e tanto altro nelle scuole. Da diciannove anni diverse Istituzioni e Privati lavorano insieme per concretizzare una alleanza educativa unica. Sono oltre diecimila i bambini coinvolti. In maniera continuativa forniamo ai nostri ragazzi un percorso educativo importante, diamo loro gli strumenti per muoversi, le indicazioni per una buona alimentazione e per crescere sani. E’ un esempio di come pubblico e privato possano lavorare insieme per il benessere e la crescita dei nostri ragazzi offrendo percorsi di qualità ” ha introdotto Bosi.

Il Rettore Paolo Andrei ha rinnovato la collaborazione dell’Università degli Studi di Parma: “Collaboriamo con convinzione e massima attenzione perché riteniamo che il progetto Giocampus abbia una valenza educativa e formativa importante e unica. Mettiamo a disposizione del progetto attività di ricerca in diversi campi:  scienze motorie, scienze degli alimenti e da quest’anno anche le neuroscienze. Il nostro contributo va a porre le basi scientifiche nella costruzione e nella elaborazione dei progetti utili per i ragazzi che partecipano. I percorsi, in questo modo, sono sostenuti da una attività di ricerca scientifica”.

Con Barilla è nato il progetto e ancora oggi è un attivo sostenitore: “Sosteniamo insieme a tante realtà ancora una volta il progetto Giocampus in quanto  all’interno si affrontano temi che riguardano percorsi di educazione motoria, alimentare ed ambientale. Il progetto ha ogni anno nuove collaborazioni che portano temi, stimoli ed esperienze importanti. Il progetto è arrivato anche nelle scuole della provincia proprio perché in molti credono nelle potenzialità educative del percorso. Ogni anno si rinnova con nuove iniziative cito alcune delle azioni Giocampus Insieme  avremo 130 alunni in difficoltà che saranno accompagnati dagli educatori di Giocampus in un percorso di inclusione da ottobre a maggio. I percorsi di sostenibilità in cui parleremo di corretta educazione alimentare e corretti stili di vita. Un lavoro che vede tutti protagonisti, attraverso le tantissime collaborazioni con le realtà del territorio ad esempio con il Parma Calcio, con il Teatro Regio e con le iniziative legate a Parma City of Gastronomy in cui porteremo avanti  i principi educativi di Giocampus”. 

Per Michele Ventura la collaborazione del Cus con Giocampus è : “Ogni anno una nuova sfida. Il progetto si evolve ed ha una offerta sul tema del benessere di qualità unica. I nostri istruttori laureati in scienze motorie, scienze alimentari sono coloro che materialmente garantiscono una educazione motoria, una formazione sui temi dell’alimentazione e dell’ambiente che oggi in ambito nazionale non esiste. Ringrazio gli istruttori e annuncio che tra poco più di un mese partirà Giocampus Neve un progetto che ogni anno cresce per il numero di richieste e adesioni. Quest’anno siamo arrivati a programmare 10 turni, anche in questo siamo l’unica realtà che porta sulla neve 700 ragazzi a stagione con istruttori dedicati” .

Ha concluso la presentazione Elio Volta: “Tante novità anche per questa nuova edizione: andremo all’Ospedale dei Bambiniper portare l’educazione motoria ai bambini ospedalizzati in collaborazione con la Scuola in Ospedale perché Giocampus elimina le barriere. Andremo a Teatro Regio con i nostri laboratori di educazione alimentare, e collaboreremo con il Parma Calcio. Tante sinergie frutto di una alleanza educativa che ogni anno si rinnova e trova nuovi stimoli e realtà pronte a collaborare. Avremo il progetto Giocampus Green che coinvolgerà anche le scuole medie. Buon Giocampus a tutti”.

Con l’avvio del nuovo anno scolastico l’Alleanza Educativa di Giocampus ha l’onore e il piacere di poter annoverare tra i propri soci e sostenitori tre nuove realtà come Dallara Academy, il Consorzio Ricrea – Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio e Reale Mutua – Agenzia Coscelli&Fornaciari che, certamente, sapranno dare ulteriore valore e riconoscimento alle diverse progettualità con entusiasmo, professionalità e nuove proposte. Rimane saldo e proficuo il rapporto di collaborazione e consulenza tra l’Alleanza Educativa e Madegus – Maestri del Gusto, lo Spinf-Off universitario che si occupa di ricerca e didattica nel campo dell’educazione alimentare in tutte le fasi del progetto Giocampus.

Sono circa 10.000 – suddivisi su 40 differenti plessi scolastici – gli alunni della scuola primaria di Parma e provincia che, anche per quest’anno, beneficeranno di un “monte ore” di educazione al benessere costituito da 60 ore/anno di attività motoria in palestra – 2 ore a settimana per ogni classe – e 20 ore/anno di educazione alimentare-ambientale.

Da Ottobre a Maggio, per 30 settimane effettive, il progetto affianca docenti e alunni con figure professionali competenti in educazione alimentare, ambientale e motoria, mettendo a disposizione professionisti e strumenti per arricchire le conoscenze e le abitudini ad una corretta qualità della vita dei bambini e delle famiglie. Lo Staff degli Istruttori Giocampus che quotidianamente affianca le docenti curricolari è composto, per quel che riguarda la parte di educazione fisica, da professionisti laureati in Scienze motorie mentre, per l’ambito dell’educazione alimentare e alla sostenibilità, da figure professionali denominate “Maestri del Gusto” che hanno una formazione accademica in Scienze Gastronomiche o Scienze e Tecnologie alimentari. Per 30 settimane consecutive da Ottobre 2019 a Maggio 2020 Giocampus impegnerà il proprio staff composto da circa 150 professionisti per 900 ore settimanali di educazione motoria e 750 ore annuali di educazione alimentare-sostenibile.

Nelle due ore settimanali di educazione fisica, i Maestri del Movimento affiancano e supportano le docenti curricolari con proposte in linea tanto con i programmi ministeriali quanto con le linee guida dettate dal Comitato Scientifico di Giocampus, l’organo di valutazione, sorveglianza e validazione scientifica che sovraintende a tutte le attività educative del progetto Giocampus. 

Linee guida che ben si esplicano nella modalità educativa del “learning by dooing” e del “learning by playing”, ovvero l’imparare facendo e l’imparare giocando. Ogni momento educativo interno al progetto Giocampus vuole e deve essere, tanto per il singolo quanto per il gruppo classe, un momento di gioco e di divertimento che porti i bambini ad acquisire quel bagaglio di conoscenze ed esperienze motorie che possano essere utili per costruirsi un futuro più sano e dinamico. Anche nell’ambito dell’educazione alimentare docenti e bambini delle classi seguono un percorso a tappe costituito da una parte teorica ed una pratica-laboratoriale basata sul gioco ed affidata a delle unità didattiche espressamente create e distribuite ad ogni bambino.

Teoria e pratica coabitano in stretta correlazione tra loro e sono state sviluppate insieme ai diversi esperti coinvolti. Più specificamente, le nozioni illustrate all’interno delle unità didattiche vengono approfondite durante gli interventi dei Maestri del Gusto, in stretta collaborazione con la docente di classe e secondo un piano didattico allineato con le attività di educazione alimentare proposte dall’equipe dei docenti. Le unità didattiche studiate dal team di Madegus – Maestri del Gusto hanno l’intento di proporre alle docenti e agli alunni un percorso ragionato di avvicinamento e conoscenza del cibo, delle sue componenti, delle diversità e delle interazioni del nostro modello alimentare tanto con l’essere umano quanto con l’ambiente circostante. Da una prima conoscenza dei cinque sensi, passando per lo studio dell’importanza dell’acqua, dei carboidrati e della fibra, i bambini impareranno a leggere un’etichetta alimentare, a conoscere la piramide alimentare ed ambientale e ad abituarsi all’importanza dei 5 pasti al giorno.

Sin dai primi anni del progetto, e con una modalità più capillare da oramai un triennio, attraverso il progetto Giocampus Insieme in tutte la scuole primarie di Parma anche per i bambini diversamente abili, o in difficoltà, è possibile svolgere le ore di educazione fisica insieme ai propri compagni di classe per il tramite di proposte motorie inclusive pensate e strutturate attraverso il gioco. Anche per l’anno scolastico 2019/2020 Giocampus mette a disposizione delle classi che ne facciano richiesta – circa 130 nello scorso anno scolastico – una ulteriore figura professionale, debitamente formata e sensibilizzata che, sempre in collaborazione con la docente curricolare e con il Maestro del Movimento, seguirà la classe durante l’ora di educazione fisica da Ottobre a Maggio strutturando un percorso inclusivo dedicato sia alla singola difficoltà che alla capacità del gruppo classe di affrontare e assorbire una o più difficoltà, coinvolgendo sempre e comunque tutti i bambini nei giochi proposti.

Novità progettuali 2019/2020

Nel corso della conferenza stampa odierna sono state presentate anche le novità progettuali per l’anno scolastico 2019/2020. Prima tra tutte un nuovo nato in casa Giocampus, il progetto “Giocampus Green” che si sviluppa dalla volontà di sperimentare la metodologia Giocampus anche nelle scuole medie e, grazie alla collaborazione dell’I.C. Micheli che fungerà da apripista per questo progetto pilota, metterà a disposizione dei ragazzi e dei docenti gli strumenti per costruire il “curricolo verticale”, ovvero la continuità educativa didattica tra primaria e secondaria di I° grado auspicata dalla indicazioni nazionali del Ministero. Durante l’anno l’attività motoria verrà condotta dai docenti di ruolo, mentre l’educazione alimentare e quella ambientale saranno in carico allo staff educativo Giocampus con l’intendimento di portare gli studenti ad acquisire maggiori conoscenze e consapevolezze riguardo la corretta alimentazione e la sostenibilità.

L’anno scolastico 2019/2020 vedrà l’ingresso di Giocampus Scuola anche all’interno dell’ospedale dei bambini “Pietro Barilla”di Parma dove gli alunni ricoverati potranno partecipare a dei momenti educativi pensati e progettati ad hoc in collaborazione con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, Madegus – Maestri del Gusto, l’Associazione Giocamico ONLUS e l’I.C. Ferrari di Parma.

Come da tradizione anche quest’anno Giocampus propone a tutte le scuole primarie un concorso che, dopo aver toccato negli scorsi anni le tematiche dell’inclusione e della metodologia didattica della fiaba motoria, per il 2019/2020 porterà le classi interessate a confrontarsi sul tema dei “giochi da cortile” o, comunque sull’attività motoria in spazi destrutturati come aule, corridoi o altro. L’idea di questo concorso e della formazione dedicata allo Staff Giocampus e alle docenti della scuola primaria che si è svolta nello scorso mese di settembre, nasce da due diverse esigenze dettate, la prima da una motivazione di metodo, ovvero abituare bambini, insegnanti e consulenti a sfruttare tutte le occasioni possibili per educare in maniera interdisciplinare al movimento, la seconda invece da una necessità logistica dato che alcune scuole primarie di Parma per ragioni tecniche di adeguamento degli impianti, non avranno – o avranno solo in parte – a disposizione una palestra nel prossimo anno scolastico. Durante il Giocampus Day 2020 che si terrà nella seconda metà del mese di Maggio 2020 verranno quindi premiate quelle classi che avranno prodotto un gioco o una serie di giochi sul tema assegnato che saranno risultati attuabili, coinvolgenti ed inclusivi.

Una delle altre grandi novità che il prossimo anno di Giocampus Scuola porterà con sé si sviluppa grazie alla collaborazione con il Teatro Regio di Parma: le classi 5^ che ne faranno richiesta – già 30, ad oggi, le adesioni – potranno vivere una mattinata davvero speciale: per un’ora potranno visitare la struttura del Teatro Regio scoprendo le caratteristiche e i luoghi solitamente non accessibili di questo tesoro cittadino, mentre, subito dopo, in uno spazio debitamente allestito all’interno dell’ex palazzo delle provincia seguiranno una lezione di educazione alimentare condotta dai Maestri del Gusto. Format questo già sperimentato in passato e riproposto anche quest’anno in virtù della collaborazione con il Parma Calcio 1913 che ospiterà le classi 4^ all’interno dello stadio “E. Tardini” dove i ragazzi trascorreranno la mattinata, anche in questo caso, tra un’ora di educazione alimentare e un’ora dedicata alla visita del Museo del Parma Calcio “Ernesto Ceresini”.

Tutte le diverse progettualità legate al mondo Giocampus – Giocampus Scuola, Giocampus Neve, Giocampus Estate e Giocampus Insieme solo per citare i quattro grandi macro filoni del progetto – hanno come base una metodologia e una validazione scientifica rigorosamente vagliata e aggiornata. Ciclicamente l’equipe di professionisti che compone il Comitato Scientifico propone e promuove nuove ricerche scientifiche volte sia a validare la metodologia Giocampus, sia ad aprire nuovi scenari e filoni di indagine riguardo alla salute e agli stili di vita dei bambini.

Nei prossimi mesi verranno pubblicati i risultati di una ricerca condotta nello scorso biennio con un team di ricercatori e docenti del dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma riguardo alle differenze e alle caratteristiche dell’apprendimento motorio per imitazione o in seguito ad una spiegazione, mentre con questo anno scolastico, sempre in collaborazione con l’Università di Parma, verrà avviato uno studio prospettico di coorte quinquennale con lo scopo di valutare ed analizzare lo stato ponderale, le abitudini alimentari e lo stile di vita durante la crescita della popolazione scolastica delle scuole primarie di Parma.

Per il 2019/2020 l’Alleanza Educativa di Giocampus si potrà avvalere del sostegno di 

  • Comune di Parma
  • Università di Parma
  • CONI – Comitato Regionale Emilia Romagna
  • Ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna
  • Cus Parma a.s.d.
  • Barilla
  • Fondazione Cariparma
  • Parmacotto
  • Parma Calcio 1913
  • Studio dentistico Cocconi
  • Studio dentistico Fava
  • Studio dentistico Contardo
  • Chiesi farmaceutici
  • CFT – Leaders Innovate
  • Gruppo Iren
  • Ricrea – Consorzio Nazionale Riciclo e Recupero Imballaggi Acciaio
  • Ilger.com
  • Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma
  • Azienda Unità Sanitaria Locale di Parma
  • Pizzarotti costruzioni
  • Unione Parmense degli Industriali
  • Flo
  • Poliambulatorio Dalla Rosa Prati
  • Centro medico diagnostico MediSaluser
  • Turbocoating
  • Comitato Italiano Paralimpico – Comitato regionale Emilia Romagna
  • L’Isola d’oro conserve ittiche
  • Ocme
  • Reale Mutua – Agenzia Coscelli&Fornaciari

Partecipano | Bosi Marco
TAG | giocampus

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014