NOTIZIE / 11.03.16 / WELFARE

Progetto teatrale "Niente per Niente"

Al Workout Pasubio, due spettacoli del tour nazionale 2016 della pièce "Niente per Niente, storie sospese tra il sovraindebitamento e l'usura".

Rossi Niente per niente 690

Partirà il 14 marzo a Parma il tour nazionale 2016, che porterà in scena in 6 città italiane la pièce “Niente per niente, storie sospese tra il sovraindebitamento e l'usura”. Un progetto teatrale promosso dalla Fondazione ADVENTUM e dall’Ambulatorio Antiusura su un tema scottante che oggi assume caratteristiche sempre più pervasive e subdole. L'iniziativa è stata presenta, questa mattina nel corso di una conferenza stampa, dall'assessore al welfare Laura Rossi, da Franco Evangelisti presidente della Fondazione ADVENTUM, dalla regista Giusi Cataldo e da Michela Musile Tanzi della Struttura Operativa Genitorialità del Comune.

“Si parla poco del tema dell'usura – ha spiegato l'assessore al welfare Laura Rossi – anche se il suo impatto subdolo sulla società c'è ed ha anche forti ricardute. Lo spettacolo teatrale in programma al Workout Pasubio, “Niente per Niente”, il 14 e 15 marzo, vuole essere un momento per riflettere su questo argomento coinvolgendo il mondo della scuola ed i cittadini”. 

Franco Evangelisti, Presidente della Fondazione Adventum, ha rimarcato il fatto che il 37,3 % delle famiglie che hanno contratto un mutuo non riescono a pagarlo, il 40 % delle famiglie che paga l'affito è oggi in difficoltà, il fenomeno dell'usura interessa almeno 200 mila commercianti. “L'obiettivo dello spettacolo – ha spiegato – è quello di creare una cultura ed un'educzione in modo da utilizzare le risorse che si hanno a disposizione senza incappare nella rete dell'usura. La forma dello spettacolo teatrale è stata scelta in quanto riesce a coinvolgere a fondo il pubblico e fornire tutti gli spunti per prevenire anche il problema dell'usura. Lo spettacolo ha, quindi, una funzione formativa”. 

La regista Giusi Cataldo ha parlato di uno spettacolo realizzato da attori professionisti che racconta storie vere di grande impatto. “E' possibile evitare il sovraindebitamento familiare rinunciando, per esempio, a tanti oggetti costosi e inutili che ci vengono poposti nella quotdianità”. 

Michela Musile Tanzi della Struttura Operativa Genitorialità del Comune ha fatto riferimento al ruolo importante dei Laboratori Famiglie e dei Punti di Ascolto del Comune dove viene trattato anche il tema dell'usura e di come gestirei in modo appropriato il proprio bilancio familiare. 

Il 14 marzo alle 20,45 al Teatro Workout Pasubio di via Palermo 6, con ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, previa prenotazione sul sitowww.solosepuoi.ottopermilleavventisti.it e una matinèe il 15 marzo alle 9:30 dedicata alle scuole. Il Progetto teatrale è promosso dalla Fondazione ADVENTUM e dall’Ambulatorio Antiusura, col patrocinio del Comune di Parma

La difficile contingenza economica e la mancanza di una cultura sull'uso responsabile del denaro, determinano una crescita esponenziale in tutto il Paese del fenomeno dell'usura che sta diventando un problema con risvolti di carattere sociale sempre più ampi e drammatici. A cadere tra le mani degli usurai sono sempre più spesso artigiani, commercianti, imprenditori, nuclei famigliari per un problema di cui si parla poco e su cui si accendono riflettori solo quando la cronaca nera se ne occupa, per omicidi, suicidi o violenze ai danni delle vittime. Il progetto si inserisce all’interno di una più ampia campagna di sensibilizzazione “SOLOSEPUOI” sul tema dell’uso responsabile del denaro, che la Chiesa Avventista ha deciso di promuovere, impiegando una parte dei fondi che riceve ogni anno dall’8xmilledei contribuenti, attraverso tre strumenti:

  • sito web dedicato solosepuoi.ottopermilleavventisti.itper riflettere su come una buona gestione del denaro sia necessaria all’interno di ogni famiglia e passi inevitabilmente attraverso un percorso fatto di spese ordinarie, rate, imprevisti e spesa extra;

  • servizio gratuito di Help Line, sia telefonica che di risposta via mail, dedicato a tutte le persone che vogliano avere informazioni generiche o più specifiche sia su strumenti di accesso al credito che proprie personali difficoltà. Il servizio è a disposizione gratuitamente di tutte le persone che abbiamo bisogno di confrontarsi e chiedere aiuto a specialisti del tema;

  • spettacolo teatrale Niente per Niente, lo spettacolo si rivolge a un pubblico di giovani, i primi a dover capire entità e gravità del fenomeno del sovraindebitamento, spesso responsabile di gettare individui e famiglie nel baratro dell’usura.

Il progetto pilota, che è partito da Roma il 27 aprile scorso con una prima istituzionale, ha poi coinvolto alcuni istituti superiori romani, in cui sono state realizzate 10 repliche, raggiungendo oltre 1300 tra ragazzi e ragazze.

“Niente per niente” è un’opera teatrale di Francesco Randazzo, con la regia di Giusi Cataldo e l’assistenza alla regia di Giovanni Carta. Il cast è formato da Giusi Cataldo che interpreta l’imprenditrice in gravi difficoltà economiche a cui viene negato l’accesso al credito; Alessio Di Clemente veste i panni di un pugile che, inizialmente vittima d’usura, diventa un aguzzino per conto degli usurai; Francesco Meoni interpreta l’usuraio senza scrupoli, molto abile ad irretire le persone delle quali intende approfittare ; Rossana Veracierta veste i panni dell’impiegata insoddisfatta che sperpera tutto il suo stipendio in spese folli, non riuscendo ad arrivare a fine mese.

Attraverso questo progetto e agli altri strumenti della campagna di sensibilizzazione SOLOSEPUOI, la Chiesa Cristiana Avventista auspica che un numero sempre crescente di persone impari a scegliere consapevolmente, per avere una migliore qualità di vita.

Per info: Tamara Pispisa t.pispisa@adventum.org - Cell. 340/1482506; 366/7339282; 8xmille@ottopermilleavventisti.it;solosepuoi.ottopermilleavventisti.it; www.adventum.org;www.ambulatorioantiusura.it

Partecipano | Rossi Laura

Per poter commentare devi essere residente nel Comune di Parma e registrato sul portale!
Effettua il Login oppure Registrati
Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014