Chi è

Il fotografo fa fotografie per gli scopi più vari. Usa una serie di dispositivi tecnici per ottenere gli effetti richiesti nel loro campo specifico. Le immagini fotografiche oltre ad essere usate come documentazione, sono, a volte, considerate come opere d'arte.

 

Cosa fa

Il fotografo usa le sue abilità per produrre immagini che fissano un momento specifico nel tempo: fatti di cronaca, cerimonie, ritratti di persone, ecc.

 

Il lavoro può essere molto vario: dal catturare l'immagine del goal vincente in una finale di coppa, al documentare le varie fasi della costruzione di un edificio lungo un determinato arco di tempo. Si può dover scattare fotografie aeree di una città da un elicottero o fotografie di nature morte al chiuso, in uno studio o in un laboratorio.

 

Un fotografo si può anche specializzare in settori e metodi più sofisticati come, ad esempio, la macrofotografia, che produce immagini di primi piani molto ingrandite, o l'endoscopia, che riproduce le immagini dell'interno del corpo umano.

 

Di solito, riceve dai clienti incarichi in cui viene stabilito il tipo di foto desiderato: viene decisa l'ambientazione, l'atmosfera e il formato finale delle foto ecc. In alcuni casi, il fotografo ha autonomia di decisione, ma di solito deve seguire molto fedelmente le indicazioni stabilite.

 

Secondo il campo di specializzazione, il fotografo usa un'attrezzatura tecnica che può comprendere:

- Macchine fotografiche tradizionali.

- Macchine fotografiche digitali, ottiche di diverso tipo e filtri.

- Cavalletti e supporti di varia natura.

- Apparecchiature per l'illuminazione (come lampade e flash).

- Attrezzature per la camera oscura, usata per sviluppare le pellicole e per stamparle.

- Computer per il ritocco e preparazione delle immagini digitali.

 Oggi il fotografo usa principalmente macchine digitali e software di ritocco ed editing per la sua produzione.

Anche il luogo di lavoro varia molto in base al tipo di servizio: si può operare stabilmente in uno studio o doversi spostare continuamente a livello locale, nazionale o anche internazionale (soprattutto, per esempio, i fotografi di moda o editoriali). Questo può comportare di dover passare periodi lontani da casa.

 Coloro che fanno fotografia industriale/commerciale possono anche dover lavorare in ambientazioni come un cantiere edile o in un sito di trivellazione petrolifera, per esempio.

Per lavorare come fotografo professionista è necessario:

- Avere creatività e un buon senso del dettaglio, della forma, del colore e dello stile.

- Possedere buone abilità di comunicazione per relazionarti con le persone che devi fotografare o con i committenti.

- Conoscere le principali tecniche fotografiche.

- Essere costantemente aggiornati e sui nuovi strumenti tecnologici.

- Avere buone capacità organizzative per gestire il flusso di lavoro, gli appuntamenti, i vari contratti con chi ti commissiona il lavoro.

- Avere abilità di organizzazione.

- Avere la capacità di lavorare per scadenze.

- Avere nozioni di storia dell'arte e della fotografia.

- Conoscere le principali teorie e tecniche dei linguaggi visivi e le norme italiane e straniere (se lavori anche all'estero) sul copyright e la privacy.

 

È importante che tu sappia essere paziente, perché l'operazione di allestire le attrezzature e poi aspettare il momento giusto per scattare la fotografia potrebbe richiedere del tempo.

Ti sarà necessaria anche una buona forma fisica, per stare molte ore in piedi, sopportare ritmi di lavoro molto intensi e lavorare anche in posizioni scomode.

Sarà anche utile che tu abbia la patente di guida.

 

Per chi

Per chi ha passione per i molteplici linguaggi artistici ed ha una buona predisposizione all'applicazione pratica degli stessi

 

Percorso di studi

Si può arrivare a svolgere questa professione attraverso diverse strade: Liceo Indirizzo Artistico - Istituto Tecnico Grafica e comunicazione - Corsi di formazione specialistici