Una campagna di sensibilizzazione per riflettere sul tema della bigenitorialità.

Uno spot che il Maestro Andrea Bocelli, concedendo la sua immagine disinteressatamente, ha interpretato per il Comune di Parma e l’Associazione Crescere Insieme, affinché il principio di bigenitorialità riesca ad avere una più ampia e diffusa conoscenza.

Due volti a metà, quello di un padre e di una madre, uniti dall'esperienza diversa ma complementare di riuscire ad essere veri genitori, completi anche se separati, che ci raccontano quanto sia importante per tutelare i figli difendere il proprio diritto ad essere, con responsabilità e partecipazione, genitori a tutto tondo.

Il Comune di Parma, raccogliendo l’appello dell’Associazione Crescere Insieme, ha condiviso l’opportunità di uno specifico intervento che potesse creare le condizioni favorevoli per una migliore tutela dei figli e delle figlie di genitori separati.

Il Registro della Bi-genitorialità consente il doppio domicilio, visto che la residenza anagrafica rimarrebbe necessariamente presso un solo genitore e serve ad affermare il diritto di esser genitori sempre e a pieno effetto.

L’obiettivo che si è posto il Comune di Parma con l'Associazione Crescere Insieme, è d’individuare le buone prassi comportamentali nell’esercizio delle professioni socio-sanitarie e delle istituzioni scolastiche ogni volta che si devono eseguire prestazioni su minori figli/e di coppie separate, come il consenso medico pediatrico, la firma per la pagella o sui moduli di iscrizione scolastica, la gestione tra i due genitori di un evento religioso come la cresima o la comunione, la fruizione dei centri estivi nel mese estivo in cui il bambino vive presso quel genitore residente in un diverso Comune e molte altre situazioni pratiche.

 

Guarda lo Spot qui

www.crescere-insieme.org