Giornata Mondiale d’azione per i diritti umani

Si celebra oggi 10 dicembre, in tutto il mondo il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.  

Giornata diritti w

Si celebra oggi  10 dicembre, in tutto il mondo il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: si tratta della Carta scritta, dopo due guerre mondiali e cento milioni di morti, per dire basta a tutti gli atti di barbarie e spingere l’umanità sulla via della pace.

Anche il Comune di Parma ha organizzato una serie di iniziative per celebrare il settantesimo anniversario che coincide con il 70° della Costituzione Italiana per riflettere sul tema della non violenza, della pace, di diritti ancora negati, già acquisiti ma messi in discussione o ancora da raggiungere. Libertà, dignità, diritti e uguaglianza saranno le parole d’ordine per questa giornata e continueranno ad esserlo in nome della pace e della solidarietà.

Alle 10, nella sala del Consiglio Comunale, studenti e studentesse delle scuole che hanno aderito al progetto sono stati accolti dal Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Tassi Carboni; dall'Assessora ai Diritti dei Cittadini e Partecipazione, Nicoletta Paci, dalla Vice Sindaca di Tizzano, Serena Brandini; dal Vice Sindaco di Corniglio, Matteo Cattani, con loro anche Paolo Fabbri per l'Associazione Festa Internazionale della Storia; Eugenio Caggiati del Borgo; Anna Maria Forni della scuola media di Calestano; Angela Martelli dell'Istituto Comprensivo Micheli; Chiara Aimi del Giordani e Patrizia Bertolani del Liceo Marconi. 

In collaborazione con l’Associazione Festa Internazionale della Storia di Parma, studenti e studentesse degli istituti di Parma e provincia hanno presentato i loro lavori sul tema dei diritti umani a partire dal testo della Dichiarazione dei Diritti Umani dell’ONU: ci sarà la presentazione di progetti da parte delle scuole di Parma e provincia, in particolare l’Istituto Marconi, l’Istituto Giordani, l’Istituto Comprensivo Micheli – Vicini, la scuola media di Calestano, l’Istituto Comprensivo di Tizzano, l’Istituto Comprensivo di Corniglio – Beduzzo.

La giornata prosegue e, alle ore 11 nelle vie del centro della città, in collaborazione con il Coordinamento Enti locali per la Pace e i Diritti Umani e la Rete delle Scuole per la Pace di Parma, è in programma la Marcia della Pace con gli studenti e le studentesse degli Istituti superiori di 1° grado e di 2° grado e i bambini e bambine della scuola primaria.La Marcia si concluderà in Piazza Garibaldi, sotto i Portici del Grano dove i partecipanti leggeranno gli articoli della Dichiarazione dei diritti umani. Alla Marcia partecipano il liceo Bertolucci, l’Istituto Bocchialini, l’Istituto comprensivo Ferrari, l’Istituto comprensivo Sanvitale-Fra Salimbene, l’Istituto Itis, il Maria Luigia, l’Istituto Melloni, il liceo Romagnosi, il liceo Ulivi.

La Marcia e l’incontro avranno un significato fortemente simbolico e d’impatto sui giovani partecipanti: i due momenti troveranno sintesi dalle ore 12.00 sotto i Portici del grano dove le scuole che partecipano alla marcia saranno raggiunte da una delegazione dei ragazzi che discutono in consiglio comunale.

Alle ore 15 nella sala del Consiglio Comunale è in programma la discussione ed approvazione di una mozione, in occasione di un Consiglio comunale aperto alla cittadinanza per riaffermare l’impegno del Comune di Parma a favore dei diritti umani.

Inoltre il Comune di Parma ha aderito alla campagna del Coordinamento Enti Locali per la pace e i diritti umani “Una Dichiarazione in ogni tasca” con la realizzazione di 2.000 libretti, contenenti la Dichiarazione Universale dei diritti umani, la prima parte della Costituzione della Repubblica Italiana, la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei Diritti umani. I libretti saranno consegnati ai ragazzi e le ragazze, ai bambini e alle bambine degli Istituti e delle scuole di Parma.