Esercizio Attività di Impresa Funebre

Apertura nuovo esercizio di Impresa funebre generalista

Di cosa si tratta?

L’esercizio dell’attività funebre è subordinato alla presentazione dei seguenti modelli:
- DIA per impresa funebre;
- DIA per Agenzia di Affari;
- Comunicazione per esercizi di vicinato
- Comunicazione dell'effettivo inizio di attività

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

• Disponibilità continuativa di almeno un carro funebre e di autorimessa attrezzata per la disinfezione e il ricovero di non meno di un carro funebre, in possesso di attestato dell’Azienda USL;
• Disponibilità di almeno una sede idonea alla trattazione degli affari amministrativi, ubicata nel Comune ove ha sede legale l’impresa;
• Disponibilità del certificato di conformità edilizia ed agibilità per tutti i precedenti locali;
• Disponibilità di almeno quattro operatori funebri o necrofori in possesso dei requisiti formativi;
• Iscrizione al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio;
• Possesso dei requisiti morali da autocertificare al momento della presentazione della Dia, e in particolare la non sussistenza di cause ostative ai sensi dell’art. 10 della L. 575/65 (antimafia), artt. 11, 12, 92 del T.U.L.P.S. (leggi di pubblica sicurezza), nonché del D. Leg. 31 marzo 1998, n. 114 (riforma della disciplina relativa al commercio), il non essere gravato da sentenza di chiusura di fallimento, ovvero, in caso contrario, l’essere stato ammesso al procedimento di esdebitazione (art. 142 e 143 del D.Lgs. 5/2006).

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • Copia fotostatica del documento di identità [obbligatoria qualora la firma dell'intestatario non venga apposta alla presenza dell'incaricato del servizio di front-office o la pratica venga inviata tramite posta o via fax

    ]
  • 2 ) Copia del permesso di soggiorno o carta di soggiorno [per cittadini extracomunitari, anche per chi è stato riconosciuto rifugiato politico]
  • 10 ) Polizza fideiussoria assicurativa di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) [Oppure Fideiussione bancaria di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) o Quietanza di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) intestata a "Tesoreria del Comune di Parma" da versarsi presso gli sportelli della Banca del Monte di Parma Spa quale deposito infruttifero]
  • 11 ) Registro dei contratti con le pagine numerate ovvero nel formato A4 [fogli mobili numerati e riportanti la denominazione della ditta su ogni foglio - il registro è restituito al dichiarante dopo la vidimazione del Comune]
  • 12 ) Ricevuta di versamento dei dirtti di segreteria alla Tesoreria Comunale - Banca del monte S.p.a.
  • 13 ) Copia del tariffario relativo alle prestazioni rese
  • 16 ) Marca da bollo di Euro 16,00 [da apporre sulla tabella delle operazioni e delle tariffe]
  • 2 ) Copia dell'attestato AUSL per l'idoneità della rimessa ai sensi del punto 2.5 della Delibera di Giunta Regionale della Regione Emilia Romagna del 7 febbraio 2005, n.156 [qualora non sia presentata idonea Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio]
  • 3 ) Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio dell'ottenimento dell'attestato di idoneità della rimessa [qualora non sia presantata copia dell'attestato AUSL per l'idoneità della rimessa]
    Scarica .doc
  • 4 ) Planimetria dei locali timbrata e firmata da un tecnico iscritto all'Albo
  • 5 ) Dichiarazione in bollo dalla quale risulti che i soci hanno conferito al richiedente la facoltà di intestarsi il titolo di Polizia
  • 6 ) Copia Certificato di Prevenzione Incendi rilasciato dal Comando VV.FF. di Parma [se non allegata ricevuta D.I.A. presentata la Comando dei Vigili del Fuoco della Provincia di Parma - per locali con superficie maggiore ai 400mq.]
  • 7 ) Ricevuta D.I.A. presentata al Comando Provinciale VV.FF. di Parma, ai sensi art. 3, comma 5, del D.P.R. 12 gennaio 1998, n. 37 in attesa del C.P.I. [se non allegato il Certificato di Prevenzione Incendi rilasciato dal Comando dei Vigili del Fuoco della Provincia di Parma - per locali con superficie maggiore di 400mq.]
  • 8 ) Quietanza di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) intestata a "Tesoreria del Comune di Parma" da versarsi presso gli sportelli della Banca del Monte di Parma Spa quale deposito infruttifero [Oppure Fideiussione bancaria di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) o Polizza fideiussoria assicurativa di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31)
    ]
  • 9 ) Fideiussione bancaria di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) [Oppure Polizza fideiussoria assicurativa di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) o Quietanza di Euro 1032,92 (cauzione ai sensi dell'art. 116 del TULPS (r.d. 773/31) intestata a "Tesoreria del Comune di Parma" da versarsi presso gli sportelli della Banca del Monte di Parma Spa quale deposito infruttifero]

Documentazione integrativa

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 14 ) Copia dell'elenco delle prestazioni effettuate nel corso dell'anno [Entro il 31 gennaio di ogni anno e necessario produrre al Comune la quantità numerica di funerali sovlti nell'anno precedente - si veda la tipologia Comunicazione annua attività anno precedente]
  • 15 ) Comunicazione di effettivo inizio attività [La comunicazione di effettivo inizio dell'attività deve essere presentata al Comune contestualmente alla data di inizio dell'attività e comunque decorsi 30 giorni dalla data di presentazione al Comune della D.I.A., se non sono intervenuti da parte dello stesso comunicazioni ostative ovvero interruzione dei termini del procedimento]

A chi va presentata la richiesta?

La dichiarazione/comunicazione, compilata sull'apposito modulo, è prelevabile presso gli uffici del Centro Direzionale - L.go Torello de Strada n. 11/a o scaricabile tramite Internet all'indirizzo www,comune.parma.it

La dichiarazione/comunicazione può essere:
- presentata agli sportelli del Centro Direzionale - L.go Torello de Strada n. 11/a
oppure
- inviata tramite posta al Settore Attività Economiche (L.go Torello de Strada n. 11/a)
oppure
- trasmessa tramite fax al n. 0521-031712



Qual è la tempistica del procedimento?

Il richiedente può iniziare l’esercizio dell’attività decorsi 30 giorni dalla data di presentazione della Dichiarazione Inizio Attività (DIA) in Comune; contestualmente all’inizio dell’attività l’interessato da comunicazione dell’effettivo inizio al Comune.

Qualora la Dichiarazione Inizio Attività (DIA)/Comunicazione e gli allegati specifici richiesti non siano regolari o completi, l'Amministrazione ne dà comunicazione al richiedente entro dieci giorni, indicando le cause di irregolarità o di incompletezza.  All'Amministrazione spetta verificare, entro e non oltre 30 giorni dalla presentazione della  DIA, la sussistenza dei presupposti e dei requisiti di legge richiesti e disporre, eventualmente, il divieto di prosecuzione dell'attività.

 Entro il 31 gennaio di ogni anno e necessario produrre al Comune la quantità numerica di funerali sovlti nell'anno precedente - si veda la tipologia Comunicazione annua attività anno precedente

Quali oneri e costi bisogna sostenere?

Euro 5 per diritti di segreteria

Data inizio validità : 02/02/2012
Ultimo aggiornamento : 03/10/2013
Numero Unico 0521 40521
BANNER_IMU E TASI
BANNER PORTEAPERTECOMUNE
BANNER PORTALE TIMELINE
MIMPEGNOAPARMA_BANNERPORTALE
SILARIO
NEWS MAPCUORE
ASFALTIAMOLETUTTE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Cultura >> culturabox