Esenzione ticket sanitario

Esenzione dal pagamento del ticket sanitario per l'anno 2019

Di cosa si tratta?

Sono destinatari dell’’esenzione dal pagamento del ticket sanitario i cittadini iscritti al SSN residenti nel Comune di Parma, che non abbiano già diritto all’esenzione totale rilasciata dall’Azienda USL per altre motivazioni (invalidità, reddito, disoccupazione, età) e che si trovino in una condizione di disagio socio-economico valutato attraverso il calcolo dell’indicatore della Situazione Economica (ISE) di cui al DPCM. 159/13.

Può inoltre presentare domanda il personale religioso residente nel Comune di Parma, che, in base alle disposizioni del codice canonico sia membro di istituti di vita consociata (canone 573 comma 2) e che osservi il consiglio evangelico di povertà (canone 600), secondo le costituzioni proprie dell’istituto (Canone 598 comma 1).

L’esenzione al Ticket concessa dal Comune non copre le spese per gli accessi al Pronto Soccorso

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

Possono presentare richiesta di esenzione al Ticket per indigenza coloro che alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:

1. Residenza nel Comune di Parma;

2. Iscrizione al SSN (Servizio Sanitario Nazionale)

3. Cittadinanza italiana o di un paese dell’U.E. ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’Unione Europea, di un regolare titolo di soggiorno;

4.     ISEE del nucleo familiare calcolato ai sensi del DPCM 159/2013 inferiore o uguale a € 6.500,00;
5.     patrimonio mobiliare calcolato ai sensi del DPCM 159/2013 di valore inferiore o uguale a € 6.000,00 per persona sola, a € 8.000,00 per due persone e a € 10.000,00 per oltre due persone;
6.     Patrimonio immobiliare, calcolato ai sensi del DPCM n.159/13, di valore inferiore o uguale ad € 20.000,00, con esclusione dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, (compresa di una sola pertinenza) in cui risiede il nucleo familiare richiedente e ricompresa in una delle seguenti categorie catastali: A/2,A/3,A/4,A/5,A/6.

Motivi di esclusione dal beneficio
Costituiscono motivi di esclusione e riguardano  tutti i componenti il nucleo familiare (soggetti componenti la famiglia anagrafica art. 3 DPCM 159/2013:

1.      ISEE superiore a € 6.500,00;

2.      patrimonio mobiliare calcolato ai sensi del DPCM 159/2013  di valore superiore ad €       6.000,00 per persona sola, a € 8.000,00 per due persone e a € 10.000,00 per oltre due persone;

3.      patrimonio immobiliare calcolato ai sensi del DPCM 159/2013  di valore superiore ad € 20.000,00, con esclusione dell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, (compresa di una sola pertinenza) in cui risiede il nucleo familiare richiedente e ricompresa in una delle seguenti categorie catastali: A/2,A/3,A/4,A/5,A/6;

4.       possesso di uno dei seguenti beni mobili registrati:

A.     autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (con esclusione degli autoveicoli e motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);

B.     camper e unità mobili, ad eccezione di quelli adibiti a uso abitativo;

C.     uno o più natanti o barche da diporto;

5.      palese inattendibilità della situazione ISEE presentata, verificata da parte del Servizio competente;

6.      diritto all’esenzione Ticket totale per invalidità, per reddito, per età, per disoccupazione rilasciate dall’AUSL di residenza.

hanno diritto all’esenzione Ticket per invalidità, per reddito, per età, per disoccupazione o per i lavoratori colpiti dalla crisi, rilasciate dall’AUSL di residenza i seguenti cittadini:
•  bambini di età inferiore ai 6 anni appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98 (codice esenzione E01)
• cittadini di età superiore a 65 anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 36.151,98; l’esenzione è personale e non può essere estesa ai familiari a carico (codice esenzione E01)
• disoccupati registrati presso i centri per l’impiego, già precedentemente occupati alle dipendenze e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31, incrementato fino a € 11.362,05 in presenza del coniuge e di ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico. La condizione di disoccupato deve risultare al momento attuale (codice esenzione E02).
• persone residenti in Emilia-Romagna disoccupate (e loro familiari a carico) che hanno perso il lavoro dopo il 1° ottobre 2008, o si trovano in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, in mobilità o con contratto di solidarietà, il cui reddito è inferiore ai tetti massimi stabiliti(E99).
E’ possibile che, oltre ai requisiti per l’esenzione E99 regionale per i lavoratori colpiti dalla crisi, la persona disoccupata sia in possesso anche dei requisiti per fruire dell’esenzione E02 nazionale in base al reddito. In questo caso il cittadino potrà scegliere di quale esenzione fruire.
•  titolari di assegno (ex pensione) sociale e familiari a carico (codice esenzione E03)
• titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,31 , incrementato fino a €11.362,05 in presenza del coniuge a carico e di ulteriori € 516,46 per ogni figlio a carico (codice esenzione E04)
L’Invalidità totale che da diritto all’esenzione presso l’AUSL dal pagamento del ticket è rilasciata alle seguenti categorie:
invalidi di guerra
G01  Invalidi di guerra appartenenti alle categorie dalla 1° alla 5° titolari di pensione  diretta vitalizia e deportati in campi di sterminio (ex art. 6 DM 1.2.1991)
invalidi per lavoro
• L01   Grandi invalidi del lavoro dall'80% al 100% di invalidità (ex art. 6 DM 1.2.1991)
• L02   Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3 (dal 67% al 79% di invalidità - ex art. 6 DM 1.2.1991)
invalidi per servizio
• S01   Grandi invalidi per servizio appartenenti alla 1° categoria, titolati di specifica pensione (ex art. 6 DM 1.2.1991)
• S02   Invalidi per servizio appartenenti alle categorie dalla 2° alla 5° (ex art. 6 DM 1.2.1991)
invalidi civili

 

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 02 ) Copia fotostatica del documento d’identità del firmatario
    da presentare qualora la firma dell’intestatario non venga apposta alla presenza dell’addetto incaricato a ricevere la pratica.

Modalità di presentazione

Il nuovo modulo di domanda, redatto sotto forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445/2000, compilato e firmato dal richiedente, può essere presentato dal richiedente (o delegato) a partire dal giorno 26 febbraio 2019 al 30 novembre 2019 presso il Servizio Sociale competente per territorio :    
    - Parma Centro San Leonardo Cortile S. Martino - Via Verona, 36/a;
    - Montanara Vigatto Molinetto - Via Carmignani 9/a;
    - Lubiana Cittadella S. Lazzaro - P.le della Pace, 1;
    - Pablo Golese San Pancrazio Oltretorrente - Via Marchesi, 37.

Le domande spedite tramite posta verranno escluse.


 

 

Qual è la tempistica del procedimento?

Le domande di contributo pervenute saranno istruite dalla S.O. Controllo Istruttorio del Servizio Servizi Amministrativi del Comune di Parma al fine di verificarne la completezza, la sussistenza dei requisiti e delle condizioni previste ne’ Avviso  pubblico emanato,nei 30 giorni successivi al ricevimento dell’istanza.

Se il controllo risulta positivo ne viene data comunicazione al cittadino e viene trasmessa all’indirizzo del richiedente la lettera di concessione con il tesserino rilasciato da Comune.

Contestualmente vengono trasmessi all’Azienda AUSL di Parma gli elenchi contenenti i nominativi dei cittadini beneficiari.

L’esenzione Ticket concessa dal Comune ha validità annuale (fino al 31/12/2019) e può essere utilizzata per prestazioni diagnostico strumentali presso strutture sanitarie pubbliche e/o centri privati accreditati dell’Ausl di Parma e non coprono le spese per gli accessi al Pronto Soccorso.

Le  esenzioni devono essere esibite:

·       al medico curante, al momento della prescrizione della ricetta;

·       ai CUP territoriali dell’Azienda USL di Parma, al momento di una prenotazione per prestazioni diagnostiche o strumentali.

Quali oneri e costi bisogna sostenere?

 



Data inizio validità : 11/03/2019
Ultimo aggiornamento : 11/03/2019
Numero Unico 0521 40521
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
Logoonline
banner300x250-1
Box-voto-Portale
Comune di Parma
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014