Comunicazioni per attività di edilizia libera (CIL)

Comunicazione di inizio lavori CIL

Di cosa si tratta?

In base alle disposizioni dell’art. 7, comma 4, della Legge Regionale n. 15/2013, in vigore dal 28/09/2013, gli interventi concernenti:
a) le opere di manutenzione straordinaria e le opere interne alle costruzioni, qualora non comportino modifiche della sagoma, non aumentino le superfici utili e il numero delle unità immobiliari, non modifichino le destinazioni d’uso delle costruzioni e delle singole unità immobiliari, non riguardino le parti strutturali dell’edificio o siano privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici e non rechino comunque pregiudizio alla statica dell’edificio;
b) le modifiche interne di carattere edilizio sulla superficie coperta dei fabbricati adibiti ad esercizio d’impresa;
c) le modifiche della destinazione d’uso senza opere, tra cui quelle dei locali adibiti ad esercizio d’impresa, che non comportino aumento del carico urbanistico;
sono attuabili previa comunicazione di inizio lavori (CIL) da parte dell’interessato, corredata dei dati identificativi dell’impresa esecutrice e del direttore dei lavori, nonché di elaborati progettuali e di relazione tecnica a firma di un professionista abilitato, il quale assevera la corrispondenza dell’intervento a una delle fattispecie di cui al comma 4, il rispetto delle prescrizioni e delle normative riguardanti l’attività edilizia, nonché l’osservanza di eventuali prescrizioni previste da autorizzazioni o altri atti di assenso necessari per l’esecuzione delle opere. L’acquisizione di tali atti può essere richiesta alla Sportello Unico, prima dell’inizio dei lavori , mediante presentazione della prevista documentazione.

La CIL presentata per lavori già eseguiti o in corso di esecuzione è subordinata al pagamento della sanzione prevista dall'art. 16 bis comma 1 della LR 23/2004, e precisamente:
- € 258,00 per lavori già eseguiti o per lavori in corso di esecuzione con CIL presentata a seguito di accertamento;
- € 86,00 per lavori in corso di esecuzione con CIL presentata spontaneamente.

Sono inquadrabili come manutenzione straordinaria attuabile con CIL i seguenti interventi, purché non riguardino le parti strutturali dell’edificio o siano privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici e non rechino comunque pregiudizio alla statica dell’edificio:
- consolidamento o sostituzione di chiusure e pareti esterne senza modifica dei prospetti;
- demolizione, sostituzione e costruzione di pareti interne, di qualsiasi materiale e spessore, di singole unità immobiliari o di parti comuni;
- apertura e chiusura di porte interne;
- realizzazione o eliminazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici;
- costruzione e/o spostamento di collegamenti verticali interni (scale interne alle singole unità immobiliari);
- rifacimento della copertura, senza modifiche geometriche (orditura portante);
- opere di sostegno e di consolidamento delle coperture nonché l’adeguamento del loro spessore e delle loro caratteristiche all’esigenza di isolamento;
- costruzione di canne, cavedi (limitatamente a quelli di natura tecnologica), condotte e simili all’interno dell’edificio;
- opere di sottomurazione e di deumidificazione nonché interventi di consolidamento nel sottosuolo;
- opere di sostegno e di contenimento;
- realizzazione e rifacimento di opere di allacciamento alle reti fognarie
- modifica dei materiali e dei colori di facciata degli edifici (intonaci e tinteggi)
- interventi elencati nel piano generale degli impianti, art.1, comma 4:
- insegne di esercizio, a tetto, o pensilina per superfici superiori a 5 mq per faccia;
- insegne di esercizio su palina per superfici superiori a 2;
- le iscrizioni che identificano l’attività o l’esercizio cui si riferiscono realizzate con tecniche pittoriche direttamente su muro, di superficie superiore a 5 mq;
- cartelli e cartelloni pubblicitari di cui all’art. 6 del piano generale degli impianti;
- impianti di pubblicità o propaganda (art. 10 comma 5, lettera c);
- impianti per le affissioni ( art.11) su aree e spazi demaniali o ferroviari.

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 01 ) Asseverazione a firma di tecnico abilitato [parte integrante del modello di Comunicazione - vedi APPENDICE 1]
  • 02 ) Relazione tecnico descrittiva a firma del tecnico abilitato [integrata nel modello dell'APPENDICE 1 o allegata a parte]
  • 03 ) Elaborato grafico quotato a firma del tecnico abilitato relativo a stato di fatto, progetto, comparativo (giallo/rosso), rappresentativo anche del superamento barriere architettoniche ai sensi della famiglia 7 dell'Allegato C4 del RUE
  • 04 ) Quietanza di versamento diritti di segreteria
  • 05 ) Copia fotostatica del documento d'identità del proprietario o dell'avente titolo [in caso di firma autografa]
  • 06 ) Quietanza di versamento sanzione ex art. 16 bis L.R. 23/2004 [in caso di CIL presentata per lavori già eseguiti, se previsto dalle vigenti disposizioni]
  • 07 ) Atti di aggiornamento catastale [in caso di CIL presentata per lavori già eseguiti, se previsto dalle vigenti disposizioni]
  • 08 ) Certificazioni degli impianti tecnologici [in caso di CIL presentata per lavori già eseguiti che hanno riguardato gli impianti tecnologici]

A chi va presentata la richiesta?

La CIL e successive richieste e comunicazioni possono essere presentate:

- on-line accedendo al sito www.servizi.comune.parma.it (dal 2 aprile 2013)

- per posta elettronica certificata (PEC), se sottoscritte digitalmente e SOLO in caso di malfunzionamento della piattaforma telematica, all’indirizzo: suap@pec.comune.parma.it



Quali oneri e costi bisogna sostenere?

La CIL è assoggettata al versamento dei diritti di segreteria per un importo pari a € 100,00.

La CIL presentata per lavori già eseguiti o in corso di esecuzione è inoltre subordinata al pagamento della sanzione prevista dall'art. 16 bis comma 1 della LR 23/2004, e precisamente:
- € 258,00 per lavori già eseguiti o per lavori in corso di esecuzione con CIL presentata a seguito di accertamento;
- € 86,00 per lavori in corso di esecuzione con CIL presentata spontaneamente.

I versamenti dovuti devono essere effettuati a Parma Gestione Entrate SpA con le seguenti modalità:
• con bonifico bancario sul c/c 000000044193 c/o Banca Monte Parma SpA, (IBAN IT70 K 06930 12700 000000044193) intestato a Parma Gestione Entrate SpA.
• su c/c postale n. 70708177 intestato a Parma Gestione Entrate SpA
• allo sportello PGE presso il DUC in Lgo Torello de Strada n. 11/A;
• allo sportello PGE di viale Fratti n. 56

Interventi

  • art.7, comma 4, LR 15/13, lett.a)

  • art.7, comma 4, LR 15/13, lett.b)

  • art.7, comma 4, LR 15/13, lett.c)

Responsabile della prestazione in oggetto

Referente: CAVIRANI LUCA
Referente: ROSSI DANIELA

Data inizio validità : 05/07/2014
Ultimo aggiornamento : 05/07/2014
Numero Unico 0521 40521
BANNER PORTALE TIMELINE
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
ACQUAINTAVOLA
MIMPEGNOAPARMA_BANNERPORTALE
BANNER PORTALE PARMA CLICK
BANNER PORTALE DONNE TUTTO L'ANNO DEF
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Cultura >> culturabox