Denuncia dei lavori ex art. 65 DPR 380/2001 per interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici (IPRiPI)

Denuncia dei lavori

Di cosa si tratta?

Gli interventi privi di rilevanza per la pubblica incolumità ai fini sismici (c.d. IPRiPI) elencati alla d.G.R. 2272/2016 che riguardano la realizzazione di opere strutturali per le quali è necessario ricorrere all’applicazione delle vigenti norme tecniche per le costruzioni devono essere denunciati dal Costruttore allo Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive prima del loro inizio ai sensi dell’art. 65 del d.P.R. 380/2001.

Nella denuncia dei lavori devono essere indicati i nomi e i recapiti del Committente, del Progettista architettonico dell’intero intervento, del Progettista strutturale dell’intero intervento, del Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento e del Costruttore.

Ai sensi del d.lgs. 222/2016, la denuncia dei lavori ex art. 65 D.P.R. 380/2001 per IPRiPI è assoggettata al regime di Comunicazione asseverata di cui alla Legge 241/1990.

La denuncia dei lavori ha validità a decorrere dalla data di attestazione di avvenuto deposito. Tale attestazione si intende rilasciata se, ai sensi dell’art. 14 della l.r. 15/2013, entro cinque giorni lavorativi dalla presentazione della denuncia dei lavori lo Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive non comunica l’esito negativo della verifica di completezza formale del progetto svolta analogamente ai sensi del par. B.3 dell’All. B alla d.G.R. 1373/2011.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 01 ) Relazione di calcolo strutturale, firmata digitalmente dal Progettista Strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 02 ) Relazione sui materiali, firmata digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 03 ) Elaborati grafici esecutivi e particolari costruttivi, firmati digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 04 ) Piano di manutenzione della parte strutturale dell’opera, firmato digitalmente dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
  • 05 ) Procura speciale
    per le pratiche presentate on-line da un soggetto intermediario, firmata in originale dal Rappresentato e digitalmente dal Procuratore

  • 06 ) Copia fotostatica del documento di identità del Rappresentato
    per le pratiche presentate on-line da un soggetto intermediario

  • 07 ) Modulo MUR A.3/D.3 – Asseverazione di conformità e di congruità, firmata digitalmente dal Progettista architettonico dell’intero intervento e dal Progettista strutturale dell’intero intervento
    solo nel caso in cui la pratica strutturale non sia contestuale alla domanda di rilascio di PdC ovvero alla presentazione della SCIA

  • 08 ) Progetto architettonico, firmato digitalmente dal Progettista architettonico dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
    da presentare solo nel caso in cui il progetto architettonico non sia già agli atti dello Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive

  • 09 ) Relazione geologica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione geologica del sito, firmata digitalmente dal Geologo, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
    se ritenuta necessaria

  • 10 ) Relazione geotecnica sulle indagini, caratterizzazione e modellazione del volume significativo di terreno, firmata digitalmente dal Tecnico abilitato a redigerla, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
    se ritenuta necessaria

  • 11 ) Relazione sulla modellazione sismica concernente la ''pericolosità sismica di base'' del sito di costruzione, firmata digitalmente dal Tecnico abilitato a redigerla, dal Progettista strutturale dell’intero intervento e dal Direttore dei lavori strutturali dell’intero intervento
    se ritenuta necessaria

  • 12 ) Ulteriori anagrafiche
    da compilare nel caso di più figure specialistiche

  • 13 ) Dichiarazione per assolvimento/esenzione dell’imposta di bollo, firmata digitalmente da Procuratore

Modalità di presentazione

Le tipologie relative alla denuncia dei lavori ex art. 65 del d.P.R. 380/2001 per Interventi Privi di Rilevanza per la Pubblica Incolumità ai fini sismici devono essere presentate:

-        Tramite servizio online sulla piattaforma digitale dedicata all’indirizzo: http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx


-        Esclusivamente per le integrazioni delle pratiche avviate via PEC o in cartaceo, per posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo suap@pec.comune.parma.it (sottoscritta digitalmente)



Quali oneri e costi bisogna sostenere?

La denuncia dei lavori è gratuita.

Per l'attestazione di avvenuto deposito relativa alla denuncia dei lavori:
- 1 marca da bollo da euro 16,00.



Data inizio validità : 03/09/2019
Ultimo aggiornamento : 03/09/2019
Numero Unico 0521 40521
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
Logoonline
Corsi motoria over 55 box banner
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014