Eliminazione delle barriere architettoniche

Contributi regionali per l'autonomia per le persone con disabilità

Di cosa si tratta?

La L.R. 21 agosto 1997, n° 29 relativa a Norme e provvedimenti per favorire le opportunità di vita autonoma e l'integrazione sociale delle persone con disabilità, ha introdotto con l'art. 9 la possibilità di richiedere contributi per l'acquisto e l'adattamento di veicoli privati destinati al trasporto di persone disabili gravi e con l'art.10 la possibilità di richiedere contributi per l'acquisto di ausili, attrezzature e arredi personalizzati, strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo dell'ambiente.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

art. 9 della L. 29/1997: acquisto e l'adattamento di veicoli privati destinati al trasporto di persone disabili gravi.
I contributi di cui all'art. 9 - commi 1,2,3,4 possono riguardare:
a) l'acquisto di un autoveicolo con adattamenti particolari alla guida e/o al trasporto e destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della legge 104/92 (ISEE ordinario del nucleo < euro 23.260,00 per una spesa massima ammessa a contributo di euro 34.394,00);
b) l'adattamento alla guida e/o al trasporto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'art. 3 della : 104/92 (ISEE ordinario del nucleo < euro 23.260,00 per una spesa massima ammessa a contributo di euro 9.172,00);
c) l'acquisto di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona riconosciuta nella situazione di handicap con connotazione di gravità di cui al comma 3 dell'articolo 3 della L. 104/92 (ISEE < euro 14.400,00 per una spesa massima ammessa a contributo di euro 11.465,00 e età non superiore ai 65 anni di età o certificazione di handicap entro il 65° anno di età );
d)l'adattamento alla guida di un autoveicolo destinato abitualmente alla mobilità di una persona titolare di patente di guida delle categorie A,B,o C, speciali, con incapacità motorie permanenti (art. 27, comma 1, legge 104/92).

Art 10 della L. 29/1997: contributi per l'acquisto di ausili, attrezzature e arredi personalizzati, strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo dell'ambiente.
Possono chiedere i contributi i cittadini nella situazione di handicap grave di cui all' art. 3 comma 3 della ex L. 104 o chi ne esercita la tutela, il cui valore ISEE, riferito al nucleo familiare della persona con disabilità e all'anno di acquisto dell'attrezzatura, non sia superiore ai 23.260,00 euro.
Le richieste di contributo possono riguardare le spese effettuate per
1.l'acquisto di strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo domestico e lo svolgimento delle attività quotidiane (limite di spesa ammissibile a contributo euro 14.903,00)
2.ausili, attrezzature e arredi personalizzati che permettono di risolvere problemi di fruibilità della propria abitazione (limite di spesa ammissibile a contributo  euro 12.611,00)
3.attrezzature tecnologicamente idonee per avviare e svolgere attività di lavoro, studio e riabilitazione nel proprio alloggio, qualora la gravità della disabilità non consenta lo svolgimento di tali attività in sedi esterne (limite di spesa ammissibile a contributo euro 4.586,00)

Tetto massimo si spesa ammissibile in caso di acquisti rientranti in più di una delle tre categorie euro 14.903,00.

Modulistica

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia della certificazione di cui al comma 3 dell'art. 3 della legge 104/92 in merito alla gravità dell'handicap

    qualora l'acquisto rientri nei casi di cui all'art. 9 - lettera A) o B) - oppure rientri nei casi di cui all'art. 10.


  • 2 ) Copia della certificazione di cui al comma 3 dell'art. 3 della legge 104/92 o della certificazione di invalidità civile con data antecedente al 5 febbraio 1992, rilasciata prima dei 65 anni di età

    qualora l'acquisto rientri nel caso di cui all' art.9 - lettera C) -


  • 3 ) Copia della patente di guida speciale o del certificato riportante gli adattamenti agli strumenti di guida prescritti dalla competente Commissione della Ausl;

    qualora l'acquisto rientri nei casi di cui all'art. 9 - lettere A) o B) o D) -


  • 4 ) Copia della carta di circolazione dell'autoveicolo riportante gli adattamenti effettuati;

    qualora l'acquisto rientri nei casi di cui all'art. 9 - lettere A) o B) o D) -


  • 5 ) Copia della fattura o documentazione di spesa relativa agli oneri sostenuti.
  • 6 ) Copia della eventuale documentazione sulle caratteristiche tecniche e commerciali dell'ausilio, attrezzatura o arredo richiesto e/o breve relazione del tecnico e/o dello specialista eventualmente interpellato in merito alla coerenza tra la soluzione tecnica proposta e la situazione di handicap e/o le limitazioni di attività della persona.
    Per l'acquisto di ausili, attrezzature e arredi personalizati, strumentazioni tecnologiche ed informatiche per il controllo dell'ambiente

  • 7 ) Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU)
    da presentare se non compilata l'autocertificazione ISEE presente sull'apposito modulo di domanda.

Modalità di presentazione

La domanda, compilabile sull'apposito modello, può essere:
- Recapitata a mano presso gli uffici della S.O. Non Autosufficienza, DUC - Ingresso dipendenti -  Largo Torello de Strada n. 11/a.
Qui è possibile ricevere su appuntamento una specifica consulenza.
Oppure
inviata per posta ordinaria o con raccomandata A/R all'Ufficio Protocollo del Comune - Largo Torello de Strada n. 11/a.

Qual è la tempistica del procedimento?

La domanda deve essere presentata entro il 31 maggio con una delle modalità indicate. Per l'invio a mezzo raccomandata A/R fa fede il timbro postale.

Una volta presentata la domanda, viene effettuata l'istruttoria dall'ufficio competente sulla base dei requisiti previsti.
Dopo il 31 maggio vengono formulate le graduatorie relative ai contributi di cui all'art. 9 e all'art. 10, utilizzando il valore ISEE dell'ultimo anno disponibile.

In relazione alla disponibilità finanziaria, il Servizio competente provvede a liquidare i cittadini neneficiari entro la fine dell'anno in corso.

Data inizio validità : 26/06/2019
Ultimo aggiornamento : 26/06/2019
Riferimenti normativi
  1. Legge Regionale 21 agosto 1997, n. 29 Norme e provvedimenti per favorire le opportunità di vita autonoma e l'integrazione sociale delle persone disabili
  2. Delibera di Giunta Regionale del 21 giugno 2004, n. 1161 Criteri e modalità di accesso ai contributi per la mobilità e l'autonomia nell'ambiente domestico a favore di persone con disabilità art.9 e art.10 L.R. 29/97
  3. Delibera di Giunta Regionale del 22 novembre 2004, n. 2304 Integrazione alla DGR 1161/2004 recante criteri e modalità di accesso ai contributi di cui alla L.R. 29/1997
  4. Delibera di Giunta Regionale 16 febbraio 2009 n. 166 Programma annuale 2008: ripartizione degli ulteriori stanziamenti di risorse del Fondo Sociale Regionale, ai sensi dell'art. 47 comma3 della L.R. 2/03 e individuazione delle azioni per il perseguimento degli obiettivi di cui alla Deliberazione dell'Assemblea Legislativa n. 196 del 12 novembre 2008.
  5. Delibera di Giunta Regionale 6 marzo 2014, n. 2865 Aggionamento dei limiti di accesso e dei tetti di spesa ammissibile a contributo previsto dalla DGR 116/2004 in attuazione della DGR 166/2009
Numero Unico 0521 40521
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
Logoonline
Corsi motoria over 55 box banner
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014