Autorizzazione sanitaria di strutture veterinarie

Di cosa si tratta?

Per strutture veterinarie pubbliche e private si intende:
- Studio veterinario
- Ambulatorio veterinario
- Clinica veterinaria - casa di cura veterinaria
- Ospedale veterinario
- Laboratorio veterinario di analisi
Tali strutture sono soggette ad autorizzazione sanitaria all'apertura e all'esercizio, che è rilasciata dal Sindaco, previo parere favorevole del Servizio Veterinario dell'AUSL competente per territorio.

La Deliberazione di Giunta Regionale n. 1584 del 2005, definisce i requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi necessari per l'erogazione delle prestazioni veterinarie da parte di strutture pubbliche e private; nella stessa delibera sono stati anche definiti i tempi ed i modi per adeguare le strutture già autorizzate ed operative.
Per i tempi degli adeguamenti, la suddetta delibera indica che:
- le strutture nuove e quelle già autorizzate e operative devono possedere tutti i requisiti specificati al 9 novembre 2005;
- le strutture veterinarie che hanno avuto ampliamenti di superficie pari almeno al 10% della superficie esistente o che hanno dichiarato una trasformazione di tipologia devono possedere tutti i requisiti al 9 novembre 2005;
- le strutture veterinarie già autorizzate e operative che non possiedono i requisiti minimi, generali e specifici previsti dalla delibera devono adeguarsi entro 5 anni dal 9 novembre 2005.

La permanenza dei requisiti minimi presso le strutture autorizzate è verificata di norma ogni quattro anni mediante autocertificazione (conforme al modello predisposto dalla Giunta Regionale con delibera n. 327/2004 - allegato 2ter) sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante della struttura.

Le variazioni della titolarità , del legale rappresentante, della denominazione e del direttore sanitario di una struttura sanitaria autorizzata, o qualsiasi variazione delle funzioni sanitarie già autorizzate, devono essere comunicate immediatamente al Settore Attività Economiche - Ufficio Autorizzazioni Ambientali.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. ISTRUTTORIA SUI SERVIZI ALLE IMPRESE E ATTIVITA' ECONOMICHE
Referente: CARCELLI SILVANO

Responsabile del procedimento

Referente: ILLARI STEFANIA

Data inizio validità : 02/07/2018
Ultimo aggiornamento : 03/07/2018
Riferimenti normativi
  1. Regio Decreto 27 luglio 1934, n. 1265 "Testo unico delle leggi sanitarie"
  2. Decreto Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320 "Regolamento di Polizia Veterinaria"
  3. Regolamento Comunale di Igiene Veterinaria
  4. Legge Regionale 17 febbraio 2005, n. 5 "Norme a tutela del benessere animale"
  5. Deliberazione di Giunta Regionale 10 ottobre 2005, n. 1584 "Definizione dei requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi richiesti per l'erogazione delle prestazioni veterinarie da parte delle strutture pubbliche e private"
  6. Accordo tra Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la definizione dei requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi richiesti per l'erogazione delle prestazioni veterinarie da parte delle strutture pubbliche (repertorio atti 26 novembre 2003, n. 1868)
Numero Unico 0521 40521
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
Logoonline
banner300x250-1
Box-voto-Portale
Comune di Parma
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014