Affittacamere

Di cosa si tratta?

Sono esercizi di affittacamere le strutture, gestite in forma imprenditoriale, composte da non più di 6 camere destinate a clienti, ubicate in non più di 2 appartamenti ammobiliati in uno stesso stabile, nelle quali sono forniti alloggio ed eventualmente servizi complementari.
I locali devono possedere i requisiti previsti per la civile abitazione dalla normativa vigente in materia edilizia ed igienico-sanitaria. L’utilizzo delle abitazioni per tale attività non comporta la modifica di destinazione d’uso degli edifici a fini urbanistici.
Gli esercizi di affittacamere che erogano principalmente il servizio di alloggio e prima colazione possono utilizzare il marchio commerciale: “camera e colazione – room and breakfast”. Il servizio della prima colazione può essere fornito predisponendo un angolo thè-caffè all’interno delle stanze o nel locale di soggiorno nel rispetto dei requisiti minimi indicati nella Delibera di G.R.E.R. 2186/2005 e successive modificazioni.
L’attività di affittacamere può essere esercitata in modo complementare rispetto ad un esercizio di ristorazione aperta al pubblico, autorizzato ai sensi della L.R.E.R. 14/2003 e s.m.i., qualora sia svolto da uno stesso titolare e gestore in una struttura immobiliare unitaria  con l’obbligo di fornire almeno il servizio di prima colazione ed un pasto su richiesta.
In tal caso l’esercizio di affittacamere può assumere la specificazione tipologica di “locanda”.
Possono acquisire la specificazione aggiuntiva  di “residenze d’epoca” le strutture ricettive extralberghiere assoggettate ai vincoli previsti dal decreto legislativo 22/01/2004 n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio” ai sensi della L. 6/7/2002 n. 137 che siano arredate prevalentemente con mobili dell’epoca a cui si riferiscono, fatti salvi impianti, dotazioni tecnologiche e servizi.
La gestione dell’attività è effettuata anche tramite rappresentanti, purchè gli stessi siano in possesso dei requisiti soggettivi prescritti per lo svolgimento dell’attività.
Sussiste l’obbligo di esporre il marchio identificativo di “affittacamere / locanda / camera e colazione (room and breakfast)”, apponendo sulla porta dell’unità abitativa o in prossimità della stessa ed eventualmente anche all’esterno  della struttura la targa con le caratteristiche approvate con Determina Dirigenziale Regione Emilia-Romagna del 02/05/2006 n. 6008 e s.m.i..

Struttura responsabile

Struttura: S.O. ISTRUTTORIA SUI SERVIZI ALLE IMPRESE E ATTIVITA' ECONOMICHE
Referente: DI BERNARDO TIZIANO

Responsabile del procedimento

Referente: ROSI CRISTINA

Data inizio validità : 06/12/2017
Ultimo aggiornamento : 07/12/2017
Riferimenti normativi
  1. Regio Decreto 18 giugno 1931 n. 773
  2. Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n.159

    Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia

  3. Decreto Presidente Repubblica 3 giugno 1998, n.252 e s.m.i Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia.
  4. Legge Regionale 28 luglio 2004, n. 16 e s.m.i. Disciplina delle strutture ricettive dirette all'ospitalità.
  5. Deliberazione Giunta Regione Emilia Romagna del 19/12/2005, n. 2186

    Approvazione dei requisiti standard strutturali per l'esercizio delle strutture ricettive extralberghiere e della tipologia ricettiva degli appartamenti ammobiliati per uso turistico.

  6. Deliberazione Giunta Regione Emilia Romagna del 04/06/2007, n. 802 Modifica dell'atto di G.R.E.R. 2186/05
  7. Determina Dirigenziale Regione Emilia Romagna del 02/05/2006, n. 6008 Approvazione dei marchi identificativi delle strutture ricettive alberghiere in esecuzione della delibera di GR n. 2186/2005
  8. Determina Dirigenziale Regione Emilia Romagna del 06/06/2006, n.7953. Rettifica determina n.6008 del 02/05/2006 per mero errore materiale relativo alle indicazioni cromatiche dei marchi.
  9. Decreto Presidente Repubblica 1 agosto 2011, n. 151. Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi.
  10. DPR 445/2000 e s.m.i. Testo unico delle disposizioni legislative e regolamenti in materia di documentazione amministrativa.
  11. legge7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i. Norme sul procedimento amministrativo (art. 19)
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
BANNER RDN
Parma Smart Benchmarking (1)
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_STATUTO E REGOLAMENTI
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
1488213850799
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014