Circoli privati

Di cosa si tratta?

I “Circoli” sono  luoghi di ritrovo non aperti al pubblico, nei quali sono ammesse più persone, ben individuabili, definiti soci/associati, in possesso di tessera di iscrizione alle rispettive organizzazioni nazionali.
I Circoli devono essere aderenti ad organismi od enti che hanno finalità assistenziali, ricreative, culturali, sportive, ecc. riconosciute dal Ministero dell’Interno (ad es. ARCI, ACLI, CSI, ecc.).
Il legale rappresentante del Circolo (ovvero il Presidente) è obbligato a comunicare tempestivamente al Comune le variazioni intervenute a quanto già oggetto di presentazione di Dia/Scia, in particolare circa l’adesione ad associazione nazionale riconosciuta dal Ministero dell’Interno.
I locali di Circoli privati o di enti in cui si somministrano alimenti e bevande devono essere ubicati all’interno della struttura adibita a sede del Circolo e non devono avere accesso diretto da strade, piazze o altri luoghi pubblici.
All’esterno della struttura non possono essere apposte insegne, targhe o altre indicazioni che pubblicizzino le attività di somministrazione esercitate all’interno.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. PROCEDIMENTI ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI
Referente: BARANI ROBERTO

Responsabile del procedimento

Referente: TAGLIATI ROBERTA

Data inizio validità : 27/06/2018
Ultimo aggiornamento : 08/08/2019
Riferimenti normativi
  1. Decreto Presidente della repubblica 4 aprile 2001, n. 235 Regolamento recante semplificazione del procedimento per il rilascio di autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande da parte di circoli privati
  2. Decreto Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 TUIR - Testo Unico in materia di imposte sui redditi
  3. Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773 Approvazione del Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza T.U.L.P.S.
  4. Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni - Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi
  5. Decreto Ministeriale 17 dicembre 1992, n. 564 modificato con D.M. 534/1994 -  Regolamento concernente i criteri di sorvegliabilità dei locali adibiti a pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande
  6. Legge 26 ottobre 1995, n. 447 Legge quadro sull'inquinamento acustico
  7. Legge Regionale 9 maggio 2001, n. 15 Norme  per la tutela della salute e la salvaguardia dell'ambiente esterno ed abitativo dalle sorgenti sonore
  8. Legge Regionale 26 luglio 2003, n. 14 Disciplina dell'esercizio delle attività di somministrazione di alimenti e bevande
  9. Delibera di Consiglio Comunale 30 dicembre 2005, n. 175/48 Adeguamento normativo e crtografico del piano di zonizzazione acustica del territorio comunale. Modifica parziale del RUE
  10. Decreto Legislativo 26/03/2010, n. 59 Attuazione della Direttiva comunitaria n.2006/123 /CE relativa ai servizi nel mercato interno;

    Decreto Legislativo 26/03/2010, n. 59 Attuazione della Direttiva comunitaria n.2006/123 /CE  relativa ai servizi nel mercato interno;

     

  11. Decreto Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986 n. 917 T.U.I.R. - Testo Unico in materia di imposte sui redditi
  12. Delibera Consiglio Comunale 6 luglio 2010 n. 64/16 Regolamento per l'esercizio delle attività di somministrazione di alimenti e bevande
Numero Unico 0521 40521
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
Logoonline
BOX Banner Campagna ER zanzara 4
box-ecoconsigli
banner300x250-1
se studi viaggi-banner
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014