Torna alla versione con immagini del Portale

Salta ai contenuti





Casa Famiglia per anziani

Stampa la pagina

Scheda del servizio

Servizio

Di cosa si tratta?

La Casa Famiglia è un servizio che nasce su iniziativa privata per dare una risposta al crescente bisogno di luoghi di tipo familiare, che diano assistenza e ospitalità a persone di terza età.
Può accogliere fino  ad  un  massimo  di  sei anziani per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia temporaneamente   o  permanentemente impossibile  o  contrastante  con  il  progetto  individuale.
La filosofia portante delle Case Famiglia e della organizzazione deve basarsi sulla centralità e sul sostegno dell’anziano che viene accolto e inserito in modo da mantenere integri i legami con la sua famiglia, la sua casa, i suoi amici. Le stesse devono farsi carico dell’anziano nella sua globalità e, oltre a garantire un soggiorno e un’assistenza di base di ottimo livello, devono promuovere le potenzialità di salute, di benessere, di affettività e di vita relazionale degli assistiti.
Le Case Famiglia che operano sul Territorio Comunale di Parma, possono accogliere anziani autosufficienti e/o che necessitano di bassa intensità assistenziale, certificata dal Medico di Medicina Generale. Per bassa intensità assistenziale si intende il livello di cura che il singolo anziano richiede per svolgere le attività di vita quotidiana e si caratterizza in prestazioni quali.
- aiuto per l’igiene personale e il bagno;
- aiuto nella vestizione;
- aiuto nella preparazione dei pasti;
- accompagnamento per disbrigo pratiche;
- accompagnamento ai presidi sanitari;
- attività di socializzazione
e quant’altro può contribuire al benessere dell’anziano e al mantenimento delle sue capacità residue.

Struttura responsabile

Struttura: SETTORE SERVIZI AL CITTADINO E ALL'IMPRESA E SUEI
Referente: RAFFA FLORA MARIA STEFANIA

Responsabile del procedimento

Referente: CHIESA ANDREA

Validata il 25/02/2010


Riferimenti normativi

  1. Delibera di giunta Regionale della regione Emilia Romagna del 1 marzo 2003, n.564 Direttiva regionale per l'autorizzazione al funzionamento delle strutture residenziali e semiresidenziali per minori, portatori di handicap, anziani e malati di AIDS, in attuazione della L.R. 12 ottobre 1998, n.34
    Scarica .doc
  2. Decreto Ministeriale del 21 maggio 2001, n.308 Regolamento concernente Requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio dei servizi e delle strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale, a norma dell'art. 11 della legge dell'8 novembre 2000, n.308
    Scarica .doc
  3. Legge regionale della regione Emilia Romagna del 12 marzo, n.2 Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato degli interventi e servizi sociali
    Scarica .pdf
  4. Legge dell'8 novembre del 2000, n.328

    Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali


    Scarica .doc
  5. Deliberazione del Consiglio Comunale dell'8 luglio 2008, n.84/15
    Scarica .pdf
  6. Decreto del Presidente della Repubblica del 3 giugno 1998, n.252 Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia
    Scarica .doc

Torna all'inizio della pagina

© 2010 Comune di Parma - Strada Repubblica 1, 43121 Parma - Partita IVA 00162210348