Progetto “Miglioramento della qualità della vita dei detenuti presso gli Istituti Penitenziari di Parma”

Di cosa si tratta?

Il progetto è finalizzato a favorire:
· il miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti e degli affidati nelle fasi di detenzione, accesso alle misure alternative, reinserimento sociale;
· la creazione di una rete tra le istituzioni ed il privato sociale;
· il rapporto fra sistema penitenziario e società civile.

Si articola nelle seguenti azioni:

Sportello informativo (ubicato all'interno degli II.PP.)
· Sostiene il processo di adattamento alla vita detentiva da parte dei reclusi attraverso la comprensione del suo contesto e delle sue regole;
· Offre supporto al lavoro degli operatori penitenziari facilitando la comprensione reciproca tra detenuti e operatori anche in chiave di mediazione culturale,
· Favorisce la soddisfazione dei diritti dei detenuti quando essi sono riconducibili a competenze della municipalità;
· Agisce un ruolo di facilitazione tra il carcere e le varie istanze del territorio al fine di migliorare le condizioni di detenzione e il reinserimento nella società (richiesta/rinnovo de permesso di soggiorno, promozione di momenti formativi/informativi, rilevazione dei bisogni, ecc.).

Attività culturali, ricreative e di integrazione
· Accoglienza delle famiglie, non residenti ed in situazione di disagio economico, in visita ai detenuti  presso una struttura dedicata;
· Accoglienza di detenuti in permesso individualmente o con i familiari non residenti presso una struttura dedicata;
· Percorsi di accoglienza temporanea per dimettendi residenti nel territorio provinciale e per soggetti in carico al UEPE (Ufficio Esecuzione Penale Esterna);
· Laboratorio finalizzato all’accoglienza dei familiari dei detenuti in visita attraverso la realizzazione di attività ludico ricreative per minori dai 3 ai 14 anni e di momenti conviviali tra detenuti e famigliari e di letture in famiglia
· Tirocini formativi finanziati a favore dei detenuti in art.21 e in esecuzione penale esterna;
· Erogazione di piccoli contributi a sostegno di particolari bisogni a supporto dei  percorsi di tirocinio e formazione ai detenuti in art.21 e del  rientro nel territorio di origine in fase di dimissione, ecc.;
· Attività di volontariato in carcere, anche da parte di associazioni migranti,  finalizzate ad implementare le opportunità di socializzazione, ricreative, culturali, sportive a favore dei detenuti anche dell’alta sicurezza e maggiormente vulnerabili;
· Laboratori e iniziative culturali e ricreative (di lettura e scrittura autobiografica, letture animate,  riuso creativo di materiali riciclati, proiezione di film, redazione di articoli giornalistici,..) realizzate con il concorso di soggetti pubblici e privati;
· Laboratorio teatrale coordinato da associazioni culturali del territorio rivolto a detenuti dell’Alta Sicurezza;
· Due biblioteche, una per l’alta sicurezza e una per la media  gestite da detenuti opportunamente formati e  prestito di libri universitari
· Corsi di formazione gestiti dall’ITIS Bodoni, dalla Scuola Alberghiera Magnaghi e dal CPIA.
· Celebrazione messe, ascolto dei bisogni dei detenuti, supporto economico ai detenuti bisognosi, contatti e cura dei rapporti con i famigliari dai parte dei Cappellani degli Istituti Penitenziari per detenuti di Alta e Media Sicurezza;
· Costruzione di percorsi di giustizia riparativa e supporto ad attività di mediazione penale attraverso una fattiva collaborazione con enti attivi nel terzo settore
· Realizzazione, in collaborazione con enti del terzo settore, di attività di pubblica utilità  da parte delle persone ristrette nella libertà personale presso gli istituti penitenziari di Parma finalizzate al reinserimento sociale e al miglioramento della qualità della vita.

La progettualità nel suo insieme si avvale di:
- Un organismo di indirizzo: Comitato Locale Esecuzione Penale Adulti composto da Assessore al Welfare del Comune (presidente), Direzione II.PP. , Direzione UEPE, Azienda USL, Azienda Ospedaliera, Prefettura, Presidente della Provincia, Garante dei detenuti.
- Un organismo tecnico: gruppo tecnico Area Esecuzione Penale Adulti, composta da rappresentanti del Comune e dell'Area Penale, che si incontra mensilmente allo scopo di monitorare i tirocini formativi, concertare progetti a favore delle persone a fine pena, sviluppare la collaborazione con le associazioni di volontariato, valutare l'opportunità di programmare il passaggio dall'area penale alle assistenti sociali del territorio.

Garante dei detenuti
Il Consiglio Comunale del Comune di Parma ha istituito, con deliberazione CC n. 95 del 5/11/2018, le funzioni di "Garante dei diritti delle persone private della libertà personale" presso gli Istituti Penitenziari della città.
Il Garante è un organo di garanzia che, in ambito penitenziario, svolge le funzioni di tutela delle persone private o limitate della libertà personale, raccoglie e valuta le possibili segnalazioni sottoposte alla sua attenzione relative a violazioni di diritti delle persone private della libertà. Esso si attiva, pertanto, quando viene segnalata una situazione che comporti la compressione di un diritto e il suo mancato esercizio, intervenendo presso le istituzioni competenti al fine di sollecitare ogni utile intervento.
Il Garante svolge, inoltre, attività di sensibilizzazione pubblica sui diritti umani e sulle finalità rieducative della pena, operando per favorire un maggior collegamento tra gli Istituti Penitenziari di Parma e il territorio al fine di afvorire i processi di reinserimento sociale dei condannati.
Il Garante può essere contattato rivolgendosi all'Asserato al Welfare del Comune di Parma o all'Indirizzo e-mail: garante.detenuti@comune.parma.it

Struttura responsabile

Struttura: SETTORE SOCIALE
Referente: SQUERI LUIGI

Responsabile del procedimento

Referente: MORA ELISABETTA

Data inizio validità : 19/12/2018
Ultimo aggiornamento : 19/12/2018
Riferimenti normativi
  1. Legge 26 luglio 1975, n. 354 "Norme sull'ordinamento penitenziario e sull'esecuzione delle misure privative e limitative della libertà""
  2. Decreto Presidente della Repubblica 30 giugno 2000, n.230 "Regolamento recante norme sull'ordinamento penitenziario e sulle misure privative e limitative della libertà"
  3. Decreto del Ministro della Giustizia 5 dicembre 2012 "Carta dei Diritti e dei Doveri dei Detenuti e degli Internati"
  4. Decreto Legge 1 luglio 2013, n. 78

    Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena

  5. Legge 17 febbraio 2012, n. 9

    Interventi urgenti per il contrasto della tensione detentiva determinata dal sovraffollamento

  6. Legge 94/2013

    recante disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena

  7. Legge 26 novembre 2010 n. 199

    Disposizioni relative all'esecuzione presso il domicilio delle pene detentive non superiori ad un anno

  8. Legge Regionale ER 19 febbraio 2010 n. 3

    Disposizioni per la tutela delle persone ristrette negli Istituti Penitenziari della Regione Emilia Romagna

  9. Delibera Regionale 13/2011 Nuove norme sugli istituti di garanzia 
  10. Legge Regionale ER 12 marzo 2003 n. 2 Norme per la promozione della cittadinanza sociale e per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali
  11. Delibera di Giunta Comunale 25 ottobre 1999 n. 2507

    Costituzione del Comitato Area Esecuzione Penale Adulti

  12. Delibera di Consiglio Comunale 9 aprile 2018 n. 18 Regolamento sul Garante per i diritti delle persone private della libertà personale
  13. Delibera di Consiglio Comunale 5 novembre 2018, n. 95 Elezione del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale ai sensi dell'art. 5 del Regolamento approvato con Delibera di CC n. 18/2018
  14. Protocollo d'Intesa del Comune di Parma con la Direzione degli II.PP: approvato con Delibera di GC n. 253/2018 Azioni di miglioramento della qualità della vita delle persone sottoposte a misure limitative della libertà personale e dipendenti dagli Istituti Penitenziari di Parma
Numero Unico 0521 40521
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
Logoonline
8 marzo 2019 box
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
AGEVOLAZIONI-PARK_PR-BANNER-LATO-20180920
Schermata 2019-02-14 alle 17
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014