Sport

Impianti dove si pratica: Attività Subacquee

Attività Subacquee

Il desiderio di andare sott'acqua è probabilmente sempre esistito: per cercare cibo, scoprire manufatti, riparare navi (o affondarle) e forse solo per osservare la vita del mare. Tuttavia, finché gli esseri umani non trovarono un sistema per respirare sott'acqua, le immersioni sono state necessariamente brevi e convulse.

 

Nel XVI secolo si iniziò ad utilizzare campane subacquee rifornite d'aria dalla superficie, il primo vero sistema per rimanere sott'acqua per un tempo illimitato. Due delle principali strade di investigazione, una scientifica e una tecnologica, accelerarono notevolmente l'esplorazione subacquea. La ricerca scientifica fu portata avanti dal lavoro di Paul Bert e Scott Haldane, provenienti rispettivamente dalla Francia e dalla Scozia. Allo stesso tempo i progressi tecnologici - pompe ad aria, scrubber, erogatori, ecc. - hanno reso possibile la permanenza dell'uomo sottacqua per lunghi periodi di tempo.

 

A partire dagli anni settanta si sviluppò, a fianco del crescente fenomeno del turismo internazionale, un turismo della subacquea mirato alla semplice "visita" dell'ambiente sottomarino. Oggigiorno i subacquei grazie alle nuove attrezzature, sempre più leggere, tecnologiche e confortevoli, sono autonomi dalla superficie e possono spostarsi nuotando quasi senza fatica, ma durante le immersioni può anche accadere di muoversi sfruttando un veicolo a propulsione, secondo le esigenze, o semplicemente sfruttando le correnti marine.

IMPIANTI DOVE SI PRATICA: Attività Subacquee
Impianto Indirizzo Contatti
Impianto Indirizzo Contatti
Complesso natatorio di Moletolo "G. Onesti" Via Moletolo Tel. 0521/776589 Fax. Email. r.mazzoli@comune.parma.it
SOCIETA' CHE PRATICANO: Attività Subacquee
Società Indirizzo Contatti
Società Indirizzo Contatti
ANTHIAS ACADEMY A.S.D. via emilia ovest , 161 - parma
ATTIVITA': Attività Subacquee
Nome Attività
Nome Attività
Corsi subacquei