Sport

Impianti dove si pratica: Pallavolo (Volley)

Pallavolo (Volley)
Il merito della costruzione della pallavolo moderna va riconosciuto a William G. Morgan, istruttore di educazione fisica presso un college dell'YMCA di Holyoke, nel Massachussets, Usa. Il 6 febbraio 1895 Morgan radunò alcuni insegnanti nel college di Springfield per la dimostrazione di un nuovo Sport, da lui chiamato Minonette (nome di un gioco con la palla praticato nel XVII secolo da nobili e dame in Francia). Con l'aiuto di due squadre composte da 5 membri avvenne il battesimo di un nuovo gioco sportivo del tutto inusuale per l’epoca.
Innanzitutto non era previsto il contatto fisico tra i giocatori e dunque l’abilità, l’agilità e la destrezza prendevano il posto della forza fisica. Un certo Alfred Halstead cambiò il nome di minonette, un po' troppo femminile, in Volleyball (letteralmente palla sparata).
 
Gli incontri di pallavolo si disputano tra due squadre di sei giocatori su un campo, in genere al coperto, la cui superficie è in legno o in materiale sintetico e assolutamente piana. Il campo di gioco è largo 9 m e lungo 18, è delimitato da linee che fanno parte del campo stesso ed è diviso in altre due metà campo dalla rete, posizionata con l’estremità superiore a 2,43 metri di altezza per gli uomini e 2,24 metri per le donne. La regola fondamentale del volley è che la palla non può toccare terra, scopo del gioco è quindi quello di far cadere la sfera nella metà campo avversaria. Le partite si giocano al meglio di cinque al limite dei 25 punti (tranne l’eventuale quinto al limite dei 15 punti). Gli incontri, quindi, non hanno durata fissa. Il Volley è disciplina olimpica dal 1964.
IMPIANTI DOVE SI PRATICA: Pallavolo (Volley)
Impianto Indirizzo Contatti
Impianto Indirizzo Contatti
SOCIETA' CHE PRATICANO: Pallavolo (Volley)
Società Indirizzo Contatti
Società Indirizzo Contatti
ATTIVITA': Pallavolo (Volley)
Nome Attività
Nome Attività