E' il contesto in cui si svolge un servizio socio-sanitario integrato, a carattere diurno, che si rivolge a persone adulte con disabilità medio-grave, con l'obiettivo di potenziarne autonomie e competenze al fine di favorire l'integrazione sociale, la formazione e l'avviamento al lavoro.

Il servizio è fornito da gestori accreditati, cioè legittimati dal Comune dopo una procedura volta ad accertare il possesso di requisiti predefiniti, ed è garantito da personale qualificato.

I centri, sorti e gestiti a cura di soggetti del terzo settore, offrono interventi socio-educativo-assistenziali. La caratteristica principale dei centri è la presenza di "laboratori protetti" in cui le persone con disabilità, con sufficienti livelli di autonomia, possono svolgere, in un ambiente accogliente e con l'aiuto di operatori, attività occupazionali di varia natura, come il giardinaggio, lavori di ceramica, di falegnameria e di bricolage.

L’inserimento è accompagnato da un progetto di vita individuale definito in collaborazione con il Servizio Sociale Territoriale e approvato dall’Unità di Valutazione Multidimensionale nella sua veste di organismo deputato alla validazione di progetti di vita e di cure.