Si tratta di un fondo statale non previsto tutti gli anni che consente di erogare contributi a sostegno dell’affitto. In alcune annualità la concessione del contributo è avvenuta tramite la pubblicazione di un apposito bando.

Da gennaio 2019, il progetto "Affitto sostenibile" prevede l'erogazione di contributi a fronte della disponibilità in merito ad una delle due seguenti ipotesi.

  • Rinegoziazione del canone di locazione già in essere, anche con il supporto delle organizzazioni di rappresentanza dei proprietari e degli inquilini. Quindi, il vigente contratto di libero mercato viene sostituito con un nuovo contratto di locazione a canone concordato (disciplinato dalla legge 431/1998), ridotto di almeno il 10% rispetto alle tariffe massime previste dagli Accordi territoriali, valide per il Comune di Parma. Il contributo corrisponde all'erogazione da parte del Comune di somme corrispondenti a quattro mensilità del canone di locazione; in tal modo il canone a carico dell'inquilino si riduce ad otto dodicesimi del canone annuale.
  • Stipula di nuovi contratti di locazione, destinati ai nuclei familiari che abbiano presentato domanda di partecipazione alla Graduatoria ERS del Comune di Parma e che siano in possesso dei requisiti previsti da Regolamento ERS.

Al fine di agevolare maggiormente la stipula di tali contratti è stato previsto un ulteriore e significativo incentivo fiscale per i proprietari di alloggi, che consiste nella riduzione del costo dell’IMU (Imposta Municipale Unica).