RES - Reddito di Solidarietà: misura di sostegno al reddito e all’inclusione attiva promossa dalla Regione Emilia-Romagna
REI - Reddito di Inclusione: misura di contrasto alla povertà introdotta dalla legge n.33 del 15 maggio 2017 – Dal 1° gennaio 2018 il REI ha sostituito il SIA (sostegno per l’inclusione attiva) e l’ASDI (Assegno di disoccupazione per il lavoratori che abbiano usufruito per intero della NASpI).

A partire dal 1° luglio 2018 il RES non è più alternativo al REI ma integrativo del contributo economico previsto dal REI.

Pertanto, attualmente, non è possibile inoltrare domanda direttamente per il RES ma prioritariamente bisognerà fare domanda per il REI. Se la domanda per il REI verrà accolta e se si possiedono i necessari requisiti, l’importo del REI verrà integrato con quello del RES.

I requisiti per accedere al REI sono gli stessi previsti per il RES, entrambe le misure sono condizionate dalla situazione economica del nucleo familiare e subordinate alla partecipazione ad un progetto di inserimento sociale e lavorativo concordato con l’assistente sociale e sottoscritto dai beneficiari, con l’obiettivo di superare povertà o rischio di marginalità. L’erogazione del beneficio economico avviene attraverso una carta di pagamento elettronica (carta unica REI/RES).

I residenti nel Comune di Parma possono presentare la domanda nel corso di tutto l’anno esclusivamente presso le sedi dei Poli Sociali territoriali.

Per informazioni dettagliate sulle misure, consultare la scheda informativa del Comune di Parma:

Scheda informativa - Reddito di Inclusione REI e Reddito di Solidarietà RES