Per morosità incolpevole si intende la situazione di sopravvenuta impossibilità a provvedere al pagamento del canone locativo a ragione della perdita o consistente riduzione della capacità reddituale del nucleo familiare, come definita dall’art. 2 del Decreto 14 maggio 2014.

Il Comune di Parma ha avviato con Avviso pubblico del 2015, una procedura finalizzata a sostenere gli inquilini morosi incolpevoli che in possesso dei requisiti possono richiedere contributi messi a disposizione dalla Regione Emilia-Romagna.

La possibilità di presentare le domande di contributo da parte dei cittadini in possesso dei requisiti previsti, prosegue anche per l'anno 2018, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Gli obiettivi dell’iniziativa in oggetto sono volti a facilitare, nell’ambito delle procedure di sfratto, un’intesa tra il locatore e l’affittuario che consenta a quest’ultimo di poter mantenere la disponibilità dell’alloggio locato mediante il pagamento delle morosità accumulate, oppure di poter accedere ad una diversa soluzione abitativa utilizzando i contributi per il pagamento del deposito cauzionale o dei canoni di locazione anticipati previsti dal nuovo contratto di locazione.

Per informazioni dettagliate sulla misura, consultare la scheda infomativa dedicata del Comune di Parma

Scheda Informativa - Morosità incolpevole