Ambiente

NOTIZIE / 27.11.20

Compostaggio domestico

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti. Al via un nuovo servizio di supporti per chi lo pratica a Parma.

compost2fb.jpg

Dallo scorso 20 novembre viene supportata con nuovi servizi la pratica del compostaggio domestico.

Nel comune di Parma "Composharing" offre a chi pratica già o inizierà a praticare il compostaggio dei rifiuti verdi di giardini, aree verdi e orti cittadini l’utilizzo gratuito di attrezzature come il trituratore ed il setaccio meccanico, la consulenza a domicilio, le analisi, la disponibilità di integratori e altro ancora.

Il servizio è cofinanziato da Atersir, l’Agenzia Territoriale dell'Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti, con i fondi incentivanti della Legge Regionale dell’Emilia-Romagna sull’economia circolare.

Nel comune di Parma si producono ogni anno quasi 20.000 tonnellate di rifiuti verdi: sfalci, foglie e ramaglie, che possono essere in buona parte intercettati dal compostaggio domestico, con un risparmio in termini di costi ambientali ed economici. Il compostaggio domestico consente di “chiudere il cerchio”, trasformando i rifiuti umidi ed i rifiuti verdi in terriccio utile per il proprio giardino e il proprio orto, anziché riempire di rifiuti i cassonetti e i centri di raccolta.

Sono già 788 le famiglie di Parma che praticano il compostaggio, evitando di conferire al servizio di raccolta e trattamento quasi mille tonnellate all’anno di rifiuti organici, con un risparmio che si può stimare in circa 250.000 €. Anche per questo motivo chi pratica il compostaggio continua ad avere uno sconto sulla tariffa dei rifiuti. Composharing consentirà alle famiglie che hanno la compostiera di gestirla in modo ottimale, di produrre più terriccio e di migliore qualità. Ma questo nuovo servizio punta anche ad un incremento del numero di famiglie che svolgono questa pratica così utile per il giardino e per l’orto, grazie alla disponibilità di trenta compostiere in legno per i nuovi utenti e di altrettanti appositi aeratori in acciaio.

A partire dalle prossime settimane gli utenti che già praticano il compostaggio potranno essere contattati dagli operatori della Cooperativa Cigno Verde, a cui è affidato il servizio per fissare una visita di monitoraggio delle compostiere, così da disporre di dati più dettagliati su questa pratica nel territorio comunale.

Per prenotare il servizio, anche per una semplice consulenza senza alcun impegno o per essere informati sulle date degli incontri e su altre iniziative riguardanti il servizio Composharing, sono attivi i seguenti recapiti della Coop. Cigno Verde: on-line al sito www.composharing.it oppure ai seguenti contatti: tel. 0521995328, e-mail info@composharing.it.

Tutti i servizi vengono svolti rispettando uno specifico protocollo anti-Covid.

Video illustrativo: https://www.youtube.com/watch?v=AVLqAeqLyEw


Numero Unico 0521 40521