Ambiente

NOTIZIE / 21.11.21

Oli alimentari esausti

Focus nell'ambito della XIII edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti a Parma.

contenitore olio esausto

Nell’ambito della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si è data per il 2021 il tema delle “Comunità Circolari” l’Assessorato alle Politiche di Sostenibilità Ambientale vuole comunicare i risultati raggiunti nel primo anno di attività del servizio di raccolta degli oli esausti.

L’olio utilizzato nei processi di produzione alimentare rappresenta un rifiuto facilmente intercettabile che viene completamente riutilizzato in nuove catene produttive, e rappresenta proprio un buon esempio di economia circolare.

Dal settembre 2020, oltre alla possibilità di conferire nei 4 Centri di Raccolta cittadini, è possibile recuperare l'olio alimentare utilizzando i contenitori stradali che sono stati posati in 11 frazioni del Comune, dove l’olio raccolto da Iren viene infatti destinato tramite il CONOE (Consorzio Nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali) quasi totalmente per la produzione di biodiesel. Solo una minima parte viene invece destinata ad altre forme di riutilizzo (es. colle, bitume, asfalti). Nel complesso però tutto il materiale viene riutilizzato.

L’attivazione del servizio di raccolta stradale non ha ridotto le quantità raccolte ordinariamente nei 4 centri di raccolta ma ha comportato un aumento complessivo dei quantitativi raccolti di circa il 50%, arrivando a costituire il 30% del totale. Si tratta quindi della intercettazione di una quantità di materiale che in precedenza finiva nei rifiuti indifferenziati (e quindi non venendo recuperato) oppure negli scarichi, danneggiandoli, o rischiando di inquinare il suolo o le acque superficiali.

La risposta dei cittadini è stata quindi più che soddisfacente e il servizio è risultato complessivamente molto apprezzato

“Pur rappresentando una fonte inquinante naturale e complice della catena alimentare l’olio esausto rappresenta davvero un nemico dell’ambiente: un solo litro di olio è sufficiente per contaminare circa 1 milione di litri d'acqua!” ricorda l’Assessora all’Ambiente del Comune di Parma Tiziana Benassi “Parma, come sempre ha dimostrato attenzione e partecipazione alle nuove abitudini amiche della salvaguardia dell’ambiente. Il Settore Ambiente ha sostenuto la distribuzione capillare di contenitori per il recupero dell’olio. I dati ci dicono che la rete ha funzionato e che lo smaltimento corretto dell’olio è entrato nelle abitudini dei parmigiani”.

 

Tipologia rifiuto

Impianto

2020

2020

2021

2021

2021

2021

2021

2021

2021

2021

2021

Totale

11

12

1

2

3

4

5

6

7

8

9

(KG)

Oli e grassi alimentari

CDR

750

460

960

790

1.460

1.160

860

980

460

1.910

1.160

10.950

Oli e grassi alimentari

Raccolta stradale

500

807

150

1.830

   

1.230

   

1.280

 

5.797

   

1.250

1.267

1.110

2.620

1.460

1.160

2.090

980

460

3.190

1.160

16.747

 

I numeri possono essere riassunti come segue:

Si ricorda anche la distribuzione dei contenitori stradali, collocati nella cosiddetta “ZONA 3”, ovvero nelle frazioni del Comune di Parma:

• Baganzola: strada vecchia di Baganzola (f.te capolinea bus 6)

• Carignano: via W. Don Oliva, angolo via F. Masola

• Corcagnano: via C. Mora, angolo via C. Parenti

• Fognano: via Gandhi (parco M. L. King)

• Malandriano: strada bassa nuova (a fianco chiesa di San Martino)

• Panocchia: piazza Italia 61

• Porporano: via Bodrio (f.te civico 42)

• San Pancrazio: via Vietta (f.te farmacia S. Filippo Neri)

• San Prospero: via Pennisi (parcheggio)

• Vicofertile: via San Geminiano (in prossimità della rotatoria)

• Vigatto: via A. Schianchi, angolo via Martinella

E’ comunque sempre possibile continuare a conferire l’olio presso i 4 Centri di Raccolta comunali

• Via Bonomi

• Via Barbacini

• Via Lazio

• Largo Simonini.

 

Per approfondire: https://www.comune.parma.it/ambiente/Raccolta-olio-alimentare.aspx

Parma torna a 3 “erre”  dal 20 al 28 novembre per la XIII edizione della  Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR). Uniniziativa che promuoverà  azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti attraverso un programma impostato sul valore di: riduzioneriuso e riciclo).

La riduzione dei rifiuti deve diventare un obiettivo quotidiano di tutti, un’opzione da tenere sempre in considerazione attraverso una rigorosa prevenzione e riduzione alla fonte 

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) è dedicata quest’anno alle “Comunità Circolari” e nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con lo scopo di promuovere azioni di sensibilizzazione nei confronti di cittadini e istituzioni sulla sostenibilità, la corretta gestione dei rifiuti e l’economia circolare. La volontà è di aumentare la consapevolezza sulle eccessive quantità di rifiuti prodotti e sulla necessità di ridurli drasticamente: un obiettivo per raggiungere il quale ciascuna realtà sociale, compresi i singoli cittadini, può contribuire: “il miglior rifiuto è quello che non viene prodotto”.

Il programma (che segue) è stato presentato in mattinata seguito da una performance “da favola” promossa da Iren Ambiente che ha fatto vivere dal vivo alla 2B della scuola primaria Adorni,  accompagnata dall’Assessora ai servizi educativi Ines Seletti, una delle video pillole educanti alla riduzione dei rifiuti ispirata al grande classico delle fiabe “La  Bella Addormentata”.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).

Per info: https://ewwr.eu/ita-settimana-europea-per-la-riduzione-dei-rifiuti/

“Sarà una settimana in cui lavoreremo per sensibilizzare tutti i concittadini a ridurre la produzione dei rifiuti. È sufficiente un’attenzione minima da parte di tutti noi per migliorare la vivibilità del pianeta: meno rifiuti produciamo, migliore sarà infatti la qualità dell’ambiente che ci circonda.” Ha voluto sottolineare Federico Pizzarotti I rifiuti riciclati, invece, potranno diventare risorse da utilizzare nuovamente. Ridurre, riutilizzare, riciclare rappresentano quindi l’obiettivo principale di Parma, tra le prime in Italia in difesa e a tutela della qualità ambientale.

“Ridurre, riutilizzare e riciclare, le 3 R, sono le tre parole guida di questa settimana all’insegna della riduzione dei rifiuti e dell’economia circolare. Anche quest’anno si rinnova l’impegno dell’Amministrazione Comunale e dei partner locali per sensibilizzare ai temi della sostenibilità e della corretta gestione dei rifiuti con un ricco programma di appuntamenti e alcune importanti novità. La settimana partirà dai ragazzi e con i ragazzi, presenti e attivi in molte iniziative. Presenteremo nuovi e significativi investimenti dell’Amministrazione Comunale per la città come il piano di monitoraggio dell’amianto sugli edifici grazie all’uso di tecnologie avanzate. Dal 20 al 28 novembre tante saranno le iniziative per far conoscere i servizi e condividere buone pratiche. I rifiuti rappresentano una minaccia per il nostro pianeta ma se li sappiamo gestire, in realtà, i rifiuti non esistono. Semplicemente si trasformano e rinascono a nuova vita.” – ha dichiarato l'assessora alle Politiche di sostenibilità ambientale Tiziana Benassi.”

 “Si è pensato di pubblicare i video in occasione della Settimana europea di riduzione rifiuti (20-28 novembre) e presentare la campagna insieme alle amministrazioni attraverso flash mob nelle piazze principali ha sottolineato l’Amministratore Delegato di Iren Ambiente Eugenio Bertolini “Verrà riproposta la scena de “La Bella addormentata” con momenti interattivi che coinvolgeranno cittadini, associazioni che praticano plogging e studenti.”

Il programma a Parma della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (20-28 novembre)

Centro del riuso “Altrogiro”

20 novembre dalle ore 9.30 alle ore 12.30 “Laboratorio “aggiustatutto” e bancarella giocattoli usati” presso il Centro del Riuso di via Lazio, 4

Raccolta stradale oli alimentari

21 novembre – Comunicazione relativa agli esisti del primo anno di istituzione della  raccolta stradale degli oli usati

Nuovo centro del riuso “Officina Sociale” – presentazione progetto esecutivo

22 novembre ore 11,30 conferenza stampa presso la sala stampa del Municipio.

Mappatura coperture in amianto

23 novembre alle ore 10.30 presso campo sportivo di via Don Camesasca presentazione del progetto di mappatura dell’amianto sulle coperture degli edifici di Parma con dimostrazione di volo, atterraggio e ripresa aerea con i droni che verrà eseguito dalla ditta Aerodron alla presenza di studenti dell’istituto ITIS L. Da Vinci di Parma.

Ecoconsiglio

24 novembre

-          la consueta rubrica social “Ecoconsiglio” del mercoledì sul profilo istituzionale del Comune di Parma dedicherà lo spazio ad un post in materia di economia circolare.

-          Orto rifiuti zero dalle ore 10 presso l’orto sociale “Crocetta” (via Bonomi, 42bis) ANCESCAO e Cigno Verde distribuiranno gratuitamente laccetti biodegradabili per i sacchi dei rifiuti e dei vademecum sul compostaggio domestico

 

#GREENFRIDAY Ikea Parma

26 novembre  ore 17 – presso Ikea inaugurazione del “Sustainable living shop”, uno spazio interamente dedicato a suggerire comportamenti sostenibili nella vita quotidiana in casa.

Inoltre, dal 22 novembre al 5 dicembre, durante il #GreenFriday di IKEA, incentivi per i clienti soci IKEA Family che utilizzeranno il servizio “Riporta e Rivendi”, iniziativa all’insegna della circolarità con cui l’azienda invita i suoi clienti a “rivendere” i mobili IKEA di cui non si ha più bisogno rimettendoli in circolo e ad acquistare usato, così da intraprendere un’azione sostenibile e al contempo conveniente.

Telecamere e fototrappole anti abbandono

26 novembre – Comunicazione dei dati relativi il servizio di telecamere mobili e fototrappole per il contrasto dell’abbandono dei rifiuti nell’ultimo anno.

Giornata ecologica al San Leonardo

27 novembre – dalle 9 alle 12 sarà possibile conferire rifiuti ingombranti (eccetto i RAEE) presso il parcheggio di via San Leonardo 124, dove è presente l’ecostation di Iren. Sarà inoltre possibile ritirare i sacchi per la raccolta di plastica e organico, oltre ad alcuni depliant informativi sul servizio rifiuti.

Pulizia pista ciclabile via Doberdò-strada Benedetta

28 novembre – Dalle ore 10 (ritrovo ore 9,45 nel parcheggio di via Doberdò) l’Associazione Plastic Free e Iren Ambiente organizzano la pulizia della pista ciclabile che da via Doberdò arriva fino a strada Benedetta. Per info e registrazione: www.plasticfreeonlus.it

Qui sotto un’anteprima in video-pillole dei filmati che verranno pubblicati sui social:

Bella Addormentata: https://vimeo.com/583373082/a635df80f0

Raperonzolo: https://vimeo.com/583373263/ef9a6f3532

Aladino: https://vimeo.com/583402082/5d9f4f7331

 

 

 


Numero Unico 0521 40521