Art Bonus

Lapide di Cesare Battisti

Lapide marmorea di Cesare Battisti del 1918, piazzale San Sepolcro, sulla facciata del Liceo delle Scienze Umane Albertina Sanvitale.

Descrizione

La lastra con l’epigrafe fu dedicata dal Comune di Parma a Cesare Battisti il 12 luglio 1918, nel secondo anniversario della sua morte.

L’amministrazione aveva accolto le richieste dell’Associazione “Patria e Umanità” che nel giugno 1918 aveva proposto di murare un’epigrafe sulla facciata della scuola Angelo Mazza, luogo in cui il 3 novembre 1914 l’ufficiale degli Alpini aveva tenuto un comizio sulla situazione di Trento e Trieste insieme agli onorevoli Berenini e De Ambris, esortando il popolo a schierarsi a favore del partito interventista.

La lastra rettangolare centinata, in marmo bianco, è fissata alla muratura di supporto con sei grappe metalliche perimetrali che abbracciano la superficie sul recto. Una decorazione vegetale sormonta l’epigrafe in corrispondenza della parte centinata, mentre a lato, nella parte centrale, due bande desinenti a ricciolo delimitano il bordo; in basso una semplice banda centrale e sul lato sinistro il nome dell’autore, Fontana Urbano.

Finalità dell’intervento

La lapide in marmo bianco di Carrara (250x120x4 per Kg. 270 circa) versa in uno stato conservativo preoccupante, tanto che per evitare problemi di incolumità alle persone è stata costruita una rete metallica provvisoria di contenimento. La lastra marmorea è caratterizzata dalla evidente perdita della planarità e da una manifesta curvatura verso l’esterno.

Stato di conservazione

Gli elementi decorativi in marmo presentano una colorazione verde parzialmente scolorita, si nota inoltre un diffuso ingiallimento della superficie marmorea.

Tuttavia il deterioramento più significativo e preoccupante è determinato dalla curvatura della lastra. Le grappe laterali centrali hanno vincolato rigidamente il manufatto al supporto murario, causando con il passare degli anni un’arcuatura del marmo, sopra e sotto di esse; anche la parte sommitale e quella inferiore si discostano dalla muratura.

Descrizione dell’intervento

Rimozione della rete provvisoria di contenimento, eseguzione una contro-forma sintetica per stabilizzare la lastra incurvata durante le delicate successive operazioni di smontaggio e movimentazione. Restauro e pulitura della superficie lapidea dal deposito di particellato atmosferico tramite lavaggi di acqua demineralizzata ed idonei tensioattivi.

Costo indicativo previsto

Costo complessivo compreso di smontaggio e trasporto; restauro conservativo, rimontaggio in opera.

Totale €. 4.880,00  iva inclusa


Erogazioni liberali ricevute

+  €. 4.880,00

Grazie al contributo di : Assicurazioni Generali S.p.A. Agenzia Principale di Parma