Comunicati Stampa

19.02.13 / MOBILITÀ E TRASPORTI

Pedonalizzazione di via Saffi

Dalle 8 alle 8.40, dal lunedì al venerdì del tratto compreso tra strada della Repubblica e piazzale dei Servi, in corrispondenza della Scuola per l’Europa. Si parte martedì 26 febbraio 2013.


 

Parma, 19 febbraio 2013. Le modifiche alla viabilità nel primo tratto di via Saffi, tra strada della Repubblica e piazzale dei Servi, sono state illustrate questa mattina, martedì 19 febbraio 2013, in occasione di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessore alla viabilità ed ambiente del Comune di Parma Gabriele Folli, il dirigente della mobilità del Comune Nicola Ferioli e Sven Appeltoft del direttivo Agsep – Associazione Genitori Scuola per l’Europa di Parma. Il provvedimento di limitazione al traffico scatterà il prossimo martedì 26 febbraio 2013, con la chiusura ai mezzi non autorizzati di via Saffi, nel tratto tra strada della Repubblica e l’inizio di piazzale dei Servi, dalle 8 alle 8.40 dal lunedì al venerdì.
“Un provvedimento – come ha spiegato l’assessore Folli – che nasce nell’ambito di un più ampio progetto volto a monitorare e ricercare delle soluzioni percorribili in relazione agli accessi alle scuole di Parma che presentano criticità, con l’obiettivo di garantire sicurezza agli alunni che le frequentano ed anche di migliorare la condizioni ambientali tramite la riduzione dell’inquinamento atmosferico”. L’assessore ha illustrato le alternative oggi disponibili per l’accesso alla scuola: servizio di piedibus, linee di autobus, happy bus, car pooling. Soddisfazione è stata espressa da Sven Appeltoft del direttivo Agsep: “condividiamo appieno la proposta di chiusura al traffico veicolare della strada”. 
Nell’ambito di un piano volto a mettere in sicurezza l’accesso alle scuole primarie di Parma, il Comune avvia con la Scuola per l’Europa di via Saffi la prima misura volta a disincentivare l’uso dell’auto privata per favorire l’uso del mezzo pubblico e la mobilità ciclo-pedonale.  In seguito ad una serie di incontri tra l’Assessore alla mobilità e ambiente del Comune di Parma, Gabriele Folli, e l’Associazione dei Genitori della Scuola Europea, partirà da martedì 26 febbraio la modifica alla viabilità in corrispondenza della scuola stessa situata nel primo tratto di via Saffi, al civico 8. La novità è legata alla chiusura veicolare di strada Aurelio Saffi, da strada della Repubblica a piazzale dei Servi, con eccezione dei veicoli autorizzati (HappyBus, disabili, car pooling con almeno 4 persone a bordo), nella fascia oraria dalle 8 alle 8.40 solo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì. Le misure,che sono state studiate per evitare la formazione di ingorghi e rallentamenti lungo la via, oltre che per tutelare la sicurezza dei pedoni in particolare degli alunni (vedasi al proposito un ultimo caso accaduto di incidente proprio davanti al portone della scuola), prevedono l’istituzione del Piedibus da piazzale Vittorio Emanuele II (barriera Repubblica) alla scuola; una misura che verrà attuata al raggiungimento di un numero minimo di adesioni grazie alla collaborazione con Legambiente Parma che metterà a disposizione 2 accompagnatori, attraverso la stipula di una convenzione tra Legambiente e la scuola stessa. 
Altre alternative consigliate per evitare intasamenti ed alleggerire il carico inquinante intorno alla scuola, dal momento che su Strada Repubblica non vi è la possibilità di sostare, sono:
• Raggiungere il parcheggio auto al Barilla Center (1 ora gratuita) ed accompagnare il proprio figlio a piede o utilizzare le linee bus 3,4,5 che fermano in strada Repubblica. L’area è servita comunque da diverse linee bus che provengono da diverse zone della città 
• Utilizzare il servizio HappyBus. In particolare per la fermata davanti alla sede EFSA in viale Piacenza il servizio è attivabile immediatamente contattando TEP. Attualmente i percorsi di HappyBus che servono la scuola sono 4.
 
 
 
L’assessorato alla mobilità in collaborazione con il Comando di Polizia Municipale ha monitorato nel tempo la situazione. La Scuola per l’Europa di via Saffi conta 241 alunni alla primaria, 150 alla secondaria di primo grado e 56 alla scuola dell’infanzia. In totale sono 447 gli iscritti alla scuola. Le maggiori criticità sono legate alla congestione veicolari nella fascia oraria di entrata alla mattina in cui si concentrano gli ingressi degli alunni di tutti e tre gli ordini di scuola. Una situazione in cui si sono registrate spesso auto parcheggiate sui marciapiedi ed in divieto di sosta. In occasione della chiusura verranno condotti anche studi e monitoraggi della qualità dell’aria puntuali, in collaborazione con l’Università di Parma, anche per evidenziare i valori assunti dalle concentrazioni degli inquinanti nell’aria. Ulteriori provvedimenti sono allo studio per altri istituti scolastici cittadini con l’obiettivo di garantirne l’accesso in sicurezza dal punto vista del traffico veicolare ma anche per alleggerire il carico inquinante attorno alle scuole.

Parma, 19 febbraio 2013. Le modifiche alla viabilità nel primo tratto di via Saffi, tra strada della Repubblica e piazzale dei Servi, sono state illustrate questa mattina, martedì 19 febbraio 2013, in occasione di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte l’assessore alla viabilità ed ambiente del Comune di Parma Gabriele Folli, il dirigente della mobilità del Comune Nicola Ferioli e Sven Appeltoft del direttivo Agsep – Associazione Genitori Scuola per l’Europa di Parma. Il provvedimento di limitazione al traffico scatterà il prossimo martedì 26 febbraio 2013, con la chiusura ai mezzi non autorizzati di via Saffi, nel tratto tra strada della Repubblica e l’inizio di piazzale dei Servi, dalle 8 alle 8.40 dal lunedì al venerdì.“Un provvedimento – come ha spiegato l’assessore Folli – che nasce nell’ambito di un più ampio progetto volto a monitorare e ricercare delle soluzioni percorribili in relazione agli accessi alle scuole di Parma che presentano criticità, con l’obiettivo di garantire sicurezza agli alunni che le frequentano ed anche di migliorare la condizioni ambientali tramite la riduzione dell’inquinamento atmosferico”. L’assessore ha illustrato le alternative oggi disponibili per l’accesso alla scuola: servizio di piedibus, linee di autobus, happy bus, car pooling. Soddisfazione è stata espressa da Sven Appeltoft del direttivo Agsep: “condividiamo appieno la proposta di chiusura al traffico veicolare della strada”. 
Nell’ambito di un piano volto a mettere in sicurezza l’accesso alle scuole primarie di Parma, il Comune avvia con la Scuola per l’Europa di via Saffi la prima misura volta a disincentivare l’uso dell’auto privata per favorire l’uso del mezzo pubblico e la mobilità ciclo-pedonale.  In seguito ad una serie di incontri tra l’Assessore alla mobilità e ambiente del Comune di Parma, Gabriele Folli, e l’Associazione dei Genitori della Scuola Europea, partirà da martedì 26 febbraio la modifica alla viabilità in corrispondenza della scuola stessa situata nel primo tratto di via Saffi, al civico 8. La novità è legata alla chiusura veicolare di strada Aurelio Saffi, da strada della Repubblica a piazzale dei Servi, con eccezione dei veicoli autorizzati (HappyBus, disabili, car pooling con almeno 4 persone a bordo), nella fascia oraria dalle 8 alle 8.40 solo nei giorni feriali dal lunedì al venerdì. Le misure,che sono state studiate per evitare la formazione di ingorghi e rallentamenti lungo la via, oltre che per tutelare la sicurezza dei pedoni in particolare degli alunni (vedasi al proposito un ultimo caso accaduto di incidente proprio davanti al portone della scuola), prevedono l’istituzione del Piedibus da piazzale Vittorio Emanuele II (barriera Repubblica) alla scuola; una misura che verrà attuata al raggiungimento di un numero minimo di adesioni grazie alla collaborazione con Legambiente Parma che metterà a disposizione 2 accompagnatori, attraverso la stipula di una convenzione tra Legambiente e la scuola stessa. Altre alternative consigliate per evitare intasamenti ed alleggerire il carico inquinante intorno alla scuola, dal momento che su Strada Repubblica non vi è la possibilità di sostare, sono:• Raggiungere il parcheggio auto al Barilla Center (1 ora gratuita) ed accompagnare il proprio figlio a piede o utilizzare le linee bus 3,4,5 che fermano in strada Repubblica. L’area è servita comunque da diverse linee bus che provengono da diverse zone della città • Utilizzare il servizio HappyBus. In particolare per la fermata davanti alla sede EFSA in viale Piacenza il servizio è attivabile immediatamente contattando TEP. Attualmente i percorsi di HappyBus che servono la scuola sono 4.   L’assessorato alla mobilità in collaborazione con il Comando di Polizia Municipale ha monitorato nel tempo la situazione. La Scuola per l’Europa di via Saffi conta 241 alunni alla primaria, 150 alla secondaria di primo grado e 56 alla scuola dell’infanzia. In totale sono 447 gli iscritti alla scuola. Le maggiori criticità sono legate alla congestione veicolari nella fascia oraria di entrata alla mattina in cui si concentrano gli ingressi degli alunni di tutti e tre gli ordini di scuola. Una situazione in cui si sono registrate spesso auto parcheggiate sui marciapiedi ed in divieto di sosta. In occasione della chiusura verranno condotti anche studi e monitoraggi della qualità dell’aria puntuali, in collaborazione con l’Università di Parma, anche per evidenziare i valori assunti dalle concentrazioni degli inquinanti nell’aria. Ulteriori provvedimenti sono allo studio per altri istituti scolastici cittadini con l’obiettivo di garantirne l’accesso in sicurezza dal punto vista del traffico veicolare ma anche per alleggerire il carico inquinante attorno alle scuole.

 

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014