MAPping the GAP - giornata di riflessione sulle donne in accademia - interventi webinar

MAPping the GAP - giornata di riflessione sulle donne in accademia - interventi webinar in aula virtuale zoom il 18 settembre dalle ore 10,00 alle ore 18,00.
MAP logo def sfondo bianco.png

Il seminario “MAPping the Gap. Percorsi di genere e questione femminile in accademia”

è organizzato dall’associazione Vita Activa con il patrocinio dell’Ufficio alle Pari opportunità del  Comune di Parma, in collaborazione con le associazioni Il Taccuino di Darwin, La Ginestra e UAAR Parma. Parteciperanno all’evento diverse studiose italiane (tra cui Sveva Avveduto, Carla Bagnoli, Ilenia Picardi, Sandra Plastina, Vera Tripodi), moderate da student*, ricercator* e docent* del dipartimento DUSIC, in dialogo continuo con il pubblico.

Sarà un’intera giornata di riflessione sul ruolo delle donne nell’ambito della storia della filosofia e nella filosofia contemporanea, e più in generale sulle problematiche e opportunità legate alla parità di genere nell’accademia di oggi. 

L’evento sarà il primo MAP chapter in Italia, e incluso nel network mondiale MAP (Minorities and Philosophy) International. Questa giornata rispecchia il desiderio della nostra associazione di valorizzare la partecipazione e la parità dei gruppi sottorappresentati nel campo degli studi filosofici, attraverso la discussione dei temi legati alle minoranze più presenti sul territorio, come le esperienze femminili, il tema della disabilità e quello della comunità LGBTQ+.  Qui trovate il nostro comunicato di adesione al MAP.

Qui il link Zoom per la partecipazione. Ulteriori dettagli e il programma completo del seminario sono disponibili nella locandina in allegato.

Clicca qui per segnare l’evento in calendario per avere automaticamente un reminder.

Perché un incontro sul Gender Gap? Molte  statistiche recenti rivelano una situazione scoraggiante sulla presenza professionale femminile in università,  sia in ambito scientifico che umanistico; in contrapposizione con l'ampia percentuale di certificazioni ottenute e risultati positivi raggiunti da studentesse e ricercatrici. Per comprendere al meglio questa situazione abbiamo invitato delle illustri studiose che ci guideranno in un'accurata analisi del fenomeno. Speriamo che il nostro evento possa essere un momento di confronto, di informazione e creazione di rapporti solidali, e possa anche aiutare e incoraggiare studentesse e giovani ricercatrici che desiderano lavorare in accademia.

Vai al video di presentazione