La struttura, nota a bambini e genitori come “Botte di Alice”, è stata realizzata nel 1980 da un genitore e, per oltre trent’anni, ha rappresentato un luogo di giochi indimenticabile per le generazioni di bambini e bambine che hanno frequentato la scuola. Nel 2014, a causa dell’usura, la struttura è diventata inagibile e, per motivi legati alla sicurezza, non è stato più possibile utilizzarla. 

Un gruppo di genitori, animati dal desiderio di rivedere la struttura, simbolo della scuola, di nuovo accessibile hanno costituito un comitato “Comitato per la botte di Alice”, inserito poi nel progetto “Mi impegno a Parma” all'interno del  Regolamento di Cittadinanza Attiva, con l’obiettivo di riqualificare la struttura.

Oggi la struttura, rinnovata e ristrutturata, è pronta ad accogliere al proprio interno bambine e bambini nei momenti di gioco. Al progetto “Botte di Alice” hanno contribuito e dato sostegno anche altri settori del Comune integrando, cosi, la realizzazione dell’opera.

L’inaugurazione della botte va ad inserirsi nelle “azioni esempio”, nelle buone prassi della partecipazione cittadina.