Progetto Calore Pulito

Di cosa si tratta?

Obiettivo del progetto “Calore Pulito” è quello di favorire il contenimento dei consumi di energia, di migliorare le condizioni di sicurezza degli impianti termici e non ultimo la compatibilità ambientale dell’utilizzo dell’energia negli edifici.
A tal fine i Comuni con più di 40.000 abitanti, devono effettuare i controlli necessari ad accertare l’effettivo stato di esercizio e manutenzione degli impianti termici sul proprio territorio di competenza, verificando, con cadenza biennale, l’osservanza delle norme relative al rendimento di combustione, attraverso: 
- l’accertamento documentale dei rapporti di controllo tecnico pervenuti dai manutentori degli impianti termici ;
- le ispezioni su edifici ed impianti, svolti da esperti qualificati, mirati a verificare che le opere e gli impianti siano conformi alle norme vigenti e che rispettino le prescrizioni e gli obblighi stabiliti, con onere a carico dell’utente.
Il Comune di Parma ai sensi dell’art. 31, comma 3, della Legge 10/91, ha affidato la gestione tecnica ed amministrativa del controllo impianti termici all’Agenzia Parma Energia, in quanto organismo esterno avente specifica competenza tecnica.
La normativa vigente prevede ed impone al predetto responsabile d’impianto la regolare manutenzione dell’impianto termico con cadenze e modalità stabilite e la verifica del rendimento di combustione del generatore con periodicità differenziata in funzione delle caratteristiche e della vetustà dell’impianto.
L’avvenuta effettuazione della manutenzione e della verifica del rendimento della combustione del generatore possano essere dimostrate dai responsabili dell’impianto ( proprietario, locatario o terzo responsabile) trasmettendo all’ente preposto per i controlli una dichiarazione redatta su apposita modulistica , Modelli F e G, previsti dal D.Lgs 192/05 e successivamente gli Allegati 10 e 11,  dalla Delibera Regionale Emilia Romagna n.156/08. L’onere della trasmissione dell’apposita dichiarazione, che deve essere firmata dal responsabile dell’impianto termico, sarà effettuata direttamente dal manutentore.
L’onere dell’accertamento e dell’ispezione dell’impianto termico, rimane a carico del responsabile dell’impianto termico, attraverso l’acquisto del Bollino “Calore Pulito”.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. SISMICA
Referente: BARBIERI COSTANZA

Responsabile del procedimento

Referente: BERTOLOTTI ENZO

Data inizio validità : 20/08/2019
Ultimo aggiornamento : 31/10/2019
Riferimenti normativi
  1. Direttiva 92/42 CEE del 21 maggio 1992 concernente i requisiti di rendimento per le nuove caldaie ad acqua calda alimentate con combustibili liquidi e gassosi.
  2. Legge del 5 marzo 1990, n. 46 Norme per la sicurezza degli impianti
  3. Legge 9 gennaio 1991, n. 10 Norme per l'attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso razionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia.
  4. DPR 26 agosto 1993, n. 412 Norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e l a manutenzione degli impianti termici,  in attuazione dell'art. 4 della L.10/91.
  5. D.P.R. 15 novembre 1996, n. 660 Regolamento per l'attuazione della direttiva 92/42/CEE.
  6. D.P.R. del 21 dicembre 1999, n. 551 Regolamento recante modifiche alla DPR 412/93
  7. Delibera di Giunta Regione Emilia Romagna n. 387 del 18 marzo 2002 Disposizioni concernenti il contenimento dei consumi di energia negli edifici.
  8. Decreto Legislativo n. 192/2005 Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia
  9. D.M. 22-1-2008 n. 37 Regolamento recante riordino delle disposizioni in materia di attività d’installazione degli impianti all'interno degli edifici
  10. Delibera dell’Assemblea Legislativa del 04/03/2008 n° 156 della Regione Emilia Romagna e successive modifiche Approvazione atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici
  11. Tempistiche della manutenzione, della verifica del rendimento di combustione e dell’acquisto del Bollino “Calore Pulito” ai sensi del D.A.L. n° 156/2008
  12. Protocollo d'intesa con le Associazioni di Categoria
  13. Ditte di manutenzione accreditate che hanno aderito al Protocollo d'Intesa L'elenco è consultabile aggiornato sul sito di Agenzia Parma Energia al link www.agenziaparmaenergia.it
Numero Unico 0521 40521
santilario 2020.jpg
Logoonline
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014