Esercizio dell'attività di tintolavanderia

Nomina responsabile tecnico nell'attività professionale di tintolavanderia (SCIA)

Di cosa si tratta?

I titolari di tintolavanderie, che hanno avviato l'attività con autorizzazione rilasciata dal Comune, devono segnalare al Comune stesso, mediante presentazione dell'apposita SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività), il nominativo del Responsabile tecnico in possesso di uno dei requisiti di cui all'art. 2, comma 2, della Legge n. 84/2006 e s.m.i..

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

Professionali di cui all'art. 2, comma 2, della legge 22 febbraio 2006, n. 84 e Deliberazioni di Giunta Regione Emilia Romagna n. 969/2013 e n. 780/2015: idoneità professionale, comprovata dal possesso di almeno uno dei requisiti di cui alla precitata normativa nazionale e regionale e posseduta da parte di un responsabile tecnico designato nella persona del titolare, di un socio partecipante al lavoro, di un collaboratore familiare, di un dipendente o di un addetto all'impresa.

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia fotostatica del documento d’identità del firmatario
    da presentare qualora il modello non sia firmato digitalmente

  • 2 ) Copia del permesso di soggiorno o carta di soggiorno del firmatario
    per cittadini extracomunitari, anche per chi è stato riconosciuto rifugiato politico

  • 3 ) Procura speciale
    per le pratiche  presentate on-line da un soggetto intermediario

    Scarica .pdf

Modalità di presentazione

La SCIA / SCIA Unica / SCIA Condizionata o Comunicazione deve essere presentata tramite Piattaforma Regionale Accesso Unitario accedendo al sito http://www.servizi.comune.parma.it/it-IT/SUAP-Telematico.aspx utilizzando le proprie credenziali


Qual è la tempistica del procedimento?

L’inizio dell’attività può avvenire subito dopo la presentazione al Comune della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), a condizione che la stessa sia compilata in ogni sua parte e completa degli allegati previsti.
Qualora, in sede di controllo della SCIA e dei relativi allegati, emergano carenze dei requisiti e presupposti previsti dalle normative vigenti, il Comune, entro il termine di 60 giorni dal ricevimento della SCIA, adotta motivati provvedimenti di divieto di prosecuzione dell’attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi di essa, salvo che, ove ciò sia possibile, l’interessato provveda a conformare alla normativa vigente detta attività ed i suoi effetti entro il termine fissato dall’Amministrazione, in ogni caso non inferiore a 30 giorni. E’ fatta salva, comunque, l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e dall’art. 19 comma 6 della Legge n. 241/90 e s.m.i..

 

Quali oneri e costi bisogna sostenere?

Copia della SCIA deve essere presentata alla C.C.I.A.A., entro i termini Consentiti dalla vigente normativa, per gli adempimenti connessi al Registro Imprese.

Modalità di pagamento diritti di segreteria:
· con bonifico bancario  intestato a Parma Gestione Entrate S.p.A. -  Banca Intesa Sanpaolo SpA – Cod. IBAN IT80 D030 6912 7650 0000 0044 193;
· allo sportello di Parma Gestione Entrate S.p.A. nel Centro Servizi al Cittadino presso il DUC – Largo Torello de Strada n. 11/A
· alla sede di Parma Gestione Entrate S.p.A. - viale  Fratti, 56
Nella causale devono essere indicati i dati anagrafici del titolare/ragione sociale della Società.



Data inizio validità : 30/08/2019
Ultimo aggiornamento : 31/10/2019
Numero Unico 0521 40521
limitazioni-traffico-parma-2019-2020.png
Logoonline
Corsi motoria over 55 box banner
banner_200x203.jpg
BANNER PORTALE TUTTE LE APP
BANNER_PORTALE WEBCAM 20140714
PARMA-FUTURO-SMART-BANNER-WEB-HOME-COMUNE
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014