Assegnazione alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP)

Assegnazione alloggi ERP

Di cosa si tratta?

In attuazione della L.R. 8 agosto 2001, n. 24 e s.m.i. e della Deliberazione dell’Assemblea Legislativa Regionale 6 giugno 2018, n. 154, ai sensi e per gli effetti del Regolamento per l’assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, mobilità e permanenza in essi - approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 77 del 03/11/2015 - è indetto il Bando di concorso generale per l’assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) ubicati nel Comune di Parma, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n° DD-2020-1226 del 15/07/2020
da LUNEDI’ 20 LUGLIO 2020, SINO ALLE ORE 12.00 DI VENERDI’ 23 OTTOBRE 2020, decorre il periodo di apertura del nuovo Bando di concorso generale per l’assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP) ubicati nel Comune di Parma.

Gli alloggi di edilizia residenziale pubblica, di seguito ERP, sono abitazioni di proprietà comunale, destinate alle persone in possesso dei requisiti, così come declinati nel bando in essere.
Il Comune, attraverso l’U.O. Assegnazione Alloggi e Rapporti con i Cittadini, gestisce direttamente i bandi e le graduatorie, l'aggiornamento e la revisione dei regolamenti, le assegnazioni, i provvedimenti di decadenza e il trattamento delle occupazioni senza titolo.

Per richiedere l'assegnazione di un alloggio ERP occorre partecipare al bando aperto da lunedì 20 luglio 2020 fino alle ore 12,00 di venerdì 23 ottobre 2020, compilando il modulo di domanda entro i termini previsti.
Le domande presentate entro la scadenza prevista verranno istruite e andranno a formare la graduatoria provvisoria che sostituisce quella precedente (riferita all’anno 2016) e resta in vigore fino all'approvazione della graduatoria definitiva.
I cittadini che hanno partecipato al vecchio bando e che non sono stati chiamati per l’assegnazione di un alloggio, potranno ripresentare la domanda.
Infatti l’approvazione della nuova graduatoria definitiva comporterà automaticamente la decadenza di tutte le domande precedentemente presentate in occasione dell’ultimo bando comunale, ed attualmente presenti in graduatoria.

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

Possono partecipare al Bando di Concorso generale per l’assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, i richiedenti che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti:

Cittadinanza: (requisito previsto per il solo richiedente)

- Cittadinanza italiana o di un paese dell’U.E. ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’Unione Europea, di un regolare titolo di soggiorno;

Residenza o attività lavorativa nel Comune di Parma: (requisiti previsti per il solo richiedente ed entrambi obbligatori)

- Residenza anagrafica o attività lavorativa esclusiva o principale nel Comune di Parma
- Residenza anagrafica o attività lavorativa stabile esclusiva o principale nell’ambito della Regione Emilia Romagna, da almeno 3 anni continuativi, ovvero non devono esserci interruzioni

Limiti della titolarità di diritti reali su beni immobili (requisito previsto per l’intero nucleo familiare richiedente)

Il richiedente ed i componenti il nucleo familiare non devono essere titolari, complessivamente, di una quota superiore al 50% di diritto di proprietà , usufrutto, uso o abitazione sul medesimo alloggio ovunque ubicato ed adeguato alle esigenze del nucleo familiare ai sensi del D.M. del 5/7/75.

Assenza di precedenti assegnazioni o contributi

Il richiedente ed i componenti il nucleo familiare non devono mai avere ottenuto l’assegnazione di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica cui è seguito il riscatto o l’acquisto ai sensi della L. 513/77 o della L: 560/1993 o di altre disposizioni in materia di cessioni di alloggi di edilizia residenziale pubblica , sempre che l’alloggio non sia perito sena dar luogo al risarcimento de danno.
Il richiedente ed i componenti il nucleo familiare non devono mai avere ottenuto precedenti finanziamenti agevolati, in qualunque forma, concessi dallo Stato o da Enti pubblici, al fine di acquistare un alloggio, sempre che l’alloggio non sia perito senza dar luogo al risarcimento del danno.

Assenza delle seguenti condizioni ostative previste dalla L:R. 24/2001 e s.m.i.

Il richiedente ed i componenti il nucleo familiare sono inibiti alla presentazione della domanda di accesso all’ERP per un periodo di due anni dalla pronuncia del provvedimento di decadenza per i casi di cui all’art. 30, comma 1, lettere a), b), c) d), h bis), h ter), della L:R. 24/2001 2 s.m.i. e se inadempienti al pagamento del canone, fino a quando tale condizione permanga.
Il richiedente ed i componenti il nucleo familiare sono inibiti alla presentazione della domanda di accesso all’ERP se occupanti abusivi di un alloggio ERP e comunque, nel caso lo siano stati, siano intercorsi meno di dieci anni dalla data di rilascio dell’alloggio, come previsto dall’art. 25 comma 2.

Limiti di reddito per l’accesso: (requisito previsto per l’intero nucleo familiare richiedente)

Il limite di reddito per l’accesso è calcolato in base all’ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) ed al patrimonio mobiliare, nel seguente modo:
Il valore ISEE in corso di validità del nucleo familiare richiedente, calcolato ai sensi del DPCM 159/2013, non deve essere superiore ad Euro 17.154,00.
Il patrimonio mobiliare del nucleo familiare richiedente, (al lordo della franchigia prevista dal D.lgs. 109/98 come modificato dal D.lgs. 130/2000) non deve essere superiore ad Euro 35.000,00 a cui va applicata la scala di equivalenza.
Al fine dell’accesso, entrambi i valori, sia l’ISEE sia il patrimonio mobiliare, vanno rispettati, in quanto il superamento di uno solo dei due limiti è sufficiente per precludere l’assegnazione dell’alloggio ERP.

Modulistica

  • Elenco Sindacati di categoria (24 KiB)
  • Avviso Pubblico (467 KiB)
    Avviso Pubblico - Bando di Concorso Generale per l'assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica 2020
  • Bando di Concorso Generale (380 KiB)
    Bando di Concorso Generale per l'assegnazione in locazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica 2020
  • Modulo di domanda (123 KiB)
    Domanda di assegnazione in locazione di alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica 2020

Qual è la documentazione necessaria?

non obbligatorio Non obbligatori obbligatorio Obbligatori condizionale Obbligatori sotto condizione

  • 1 ) Copia fotostatica del documento d’identità del firmatario
    da presentare qualora la firma dell'intestatario non venga apposta alla presenza dell'addetto incaricato a ricevere la pratica

  • 2 ) Copia fotostatica del documento di identità della persona che consegna la domanda
    da presentare qualora la domanda non venga consegnata dal firmatario

  • 3 ) Copia fotostatica del Permesso di soggiorno o della Carta di soggiorno
  • 4 ) Certificato del datore di lavoro attestante l’attività lavorativa del richiedente
    in caso di lavoro dipendente

  • 5 ) Certificazione che attesti la condizione di sistemazione precaria del nucleo richiedente
    in caso di sistemazione precaria

  • 6 ) Ordinanza di sgombero
    in caso di sgombero

  • 7 ) Sfratto esecutivo
    in caso di sfratto

  • 8 ) Dichiarazione attestante il rilascio dell'alloggio di servizio
    in caso di rilascio

  • 9 ) Verbale di conciliazione giudiziaria
    in caso di rilascio dell’alloggio o di sistemazione precaria

  • 10 ) Certificato di invalidità rilasciato dalla competente commissione
    in caso di invalidità

  • 11 ) Copia del contratto di locazione
    in caso di alloggio in locazione

  • 12 ) Copia delle ricevute di pagamento del canone d'affitto relative ai 12 mesi antecedenti l'apertura del bando
    in caso di alloggio in locazione

  • 13 ) Modulo completo della Dichiarazione Sostitutiva Unica con Attestazione ISEE in corso di validità calcolata ai sensi del DPCM n.159/2013 e DM 07/11/2014

Modalità di presentazione

I soggetti interessati, in possesso dei requisiti, dovranno presentare la domanda compilando l’apposito modulo in ogni sua parte e completa degli allegati richiesti, nel periodo di apertura del bando: da lunedì 20 luglio 2020, fino alle ore 12.00 di venerdì 23 ottobre 2020, secondo le modalità di seguito elencate.

- consegnato a mano, nei giorni ed orari di apertura, presso:
lo Sportello Multifunzionale Casa – Viale Bottego, 2/a – Parma
lo Sportello di Acer, Vicolo Grossardi, 16/a – Parma

lunedì 8.30-13.00 e 15.00-18.00; mercoledì 8.30-13.00; giovedì 8.30-13.00 e 14.00-18.00;
martedì e venerdì chiuso.

- inviato a mezzo posta, all’indirizzo:
Comune di Parma – S.O. Rapporti con i Cittadini e Assegnazione Alloggi  - Viale Bottego, n. 2/A, 43121 Parma
corredato da copia di idoneo documento d’identità in corso di validità.

- inviato tramite PEC (posta elettronica certificata) esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica: comunediparma@postemailcertificata.it all’attenzione della S.O. Rapporti con i Cittadini e Assegnazione Alloggi

- accedendo al servizio on line dal portale del Comune di Parma www.comune.parma.it con autenticazione SPID a partire dal giorno 27/08/2020.

La domanda di partecipazione unitamente al bando di concorso integrale possono essere scaricati dal sito istituzionale del Comune di Parma all’indirizzo: www.comune.parma.it oppure ritirati presso:

- lo Sportello Multifunzionale Casa – Viale Bottego, 2/a – Parma
- lo Sportello di ACER - Vicolo Grossardi, 16/a Parma

Le domande presentate oltre la scadenza del termine (ore 12.00 di venerdì 23 ottobre 2020) saranno escluse dal concorso.

Qual è la tempistica del procedimento?

Al termine dell’istruttoria delle domande pervenute al fine di verificarne completezza e regolarità, il Comune provvederà all’attribuzione in via provvisoria, dei punteggi relativi a ciascuna domanda sulla base delle condizioni dichiarate dall’interessato, escludendo le domande che evidenziano la mancanza di requisiti di accesso o false dichiarazioni.
Nel caso in cui le domande presentino irregolarità, ovvero omissioni, l’Ufficio ne darà notizia all’interessato e lo inviterà a completare le dichiarazioni entro un termine certo e, comunque prima della formazione della graduatoria provvisoria; in caso di mancata risposta, la domanda verrà esclusa oppure inserita in Graduatoria provvisoria senza l’attribuzione del punteggio oggetto di irregolarità.

Il Comune, entro 90 giorni dalla scadenza del Bando, procederà alla formazione ed approvazione della Graduatoria provvisoria secondo l’ordine di attribuzione dei punteggi. In calce alla Graduatoria provvisoria verranno indicate le domande alle quali non è stato attribuito alcun punteggio per effetto di accertamenti in corso, nonché le domande dichiarate inammissibili, con le relative motivazioni.
La Graduatoria provvisoria, con l’indicazione del punteggio conseguito da ciascun richiedente, nonché dei modi e dei termini per il ricorso, sarà immediatamente pubblicata all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune per trenta giorni consecutivi.

Entro trenta giorni dalla pubblicazione della Graduatoria provvisoria all’Albo Pretorio e sul sito internet del Comune, gli interessati potranno presentare ricorso alla Commissione di assegnazione alloggi ERP.
Il ricorso dovrà essere depositato presso il Comune di Parma – S.O. Rapporti con i Cittadini e Assegnazione Alloggi – Sportello Multifunzionale Casa – Viale Bottego, 2/a – 43121 Parma

Responsabile della prestazione in oggetto

Referente: SAMMATI GIUSEPPA

Data inizio validità : 20/07/2020
Ultimo aggiornamento : 21/07/2020
Numero Unico 0521 40521
Logoonline
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
Box banner rinnovo carta-didentita`-digitale.jpg
BANNER-REFERENDUM
BOX BANNER FONDO AFFITTO 2020 .jpg
ci (ri)troviamo domani.jpg
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014