Produttori/Imprenditori agricoli, vendita diretta al dettaglio

Di cosa si tratta?

I produttori / imprenditori agricoli, singoli o associati, ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile ed iscritti nel Registro delle Imprese esercitano le seguenti attività: coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali  ed attività connesse.
Si considerano imprenditori agricoli le cooperative di imprenditori ed i loro consorzi quanto utilizzano per lo svolgimento delle attività di cui all’art. 2135 del Codice Civile, come sostituito dal comma 1 dell’art. 1 del D.Lgs 18 maggio 2001, n. 228, prevalentemente prodotti dei soci, ovvero forniscono prevalentemente ai soci beni e servizi diretti alla cura ed allo sviluppo del ciclo biologico.
Per coltivazione del fondo, per selvicoltura e per allevamento di animali si intendono le attività dirette alla cura ed allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria del ciclo stesso, di carattere vegetale o animale, che utilizzano e possono utilizzare il fondo, il bosco o le acque dolci, ecc..
Si intendono connesse le attività, esercitate dal medesimo produttore/imprenditore agricolo, dirette alla manipolazione, conservazione, trasformazione, commercializzazione e valorizzazione che abbiano ad oggetto prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del fondo o del bosco o dall’allevamento di animali, nonché le attività dirette alla forniture di beni o servizi mediante l’utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell’azienda. E’ consentita, inoltre,  la vendita del latte vaccino crudo, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia igienico-sanitaria.
Le vendite di prodotti da parte dei produttori / imprenditori agricoli possono essere svolte: su aree pubbliche in forma itinerante, con posteggio nei mercati, attraverso sito web, in locali, mediante distributori automatici oppure su superfici all’aperto o di altre aree private di cui gli imprenditori agricoli abbiano la disponibilità nell’ambito dell’azienda agricola.
Alla vendita diretta da parte dei produttori/imprenditori agricoli non si applicano le disposizioni di cui al
D.Lgs 114/98 e s.m., tranne il caso in ci l’ammontare dei ricavi derivanti dalla vendita dei prodotti non provenienti dalle rispettive aziende nell’anno solare precedente sia superiore a € 160.000,00 per le ditte individuali ovvero a € 4.000.000,00 per le società.

Struttura responsabile

Struttura: S.O. PROCEDIMENTI ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI
Referente: BARBIERI COSTANZA

Responsabile del procedimento

Referente: TAGLIATI ROBERTA

Data inizio validità : 26/03/2020
Ultimo aggiornamento : 27/03/2020
Riferimenti normativi
  1. Legge 31 maggio 1965 n. 575 e s.m.i. Disposizioni contro la mafia
  2. Decreto Legislativo 31 marzo 1998, n. 114 e s.m. Riforma della disciplina relativa al settore commercio, a norma dell'art. 4, comma 4, della legge 15 marzo 1997, n. 59
  3. Decreto Legislativo 18 maggio 2011, n. 228 Orientamento e modernizzazione del settore agricolo, a norma dell'art. 7 della legge 5 marzo 2001, n. 47
  4. Legge Regionale Emilia-Romagna 12 febbraio 2010, n. 4 e s.m. Norma per l'attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno e altre norme per l'adeguamento all'ordinamento comunitario - Legge comunitaria regionale per il 2010
  5. Legge 7 agosto 1990, n. 241 e s.m.i. Norme sul procedimento amministrativo
  6. Delibera Consiglio Comunale 9 aprile 2002, n. 131/12 e s.m. Regolamento comunale commercio su aree pubbliche
  7. Intesa tra Governo, Regioni, ai sensi dell'art. 8, comma 6, della L. 5/6/2001, n. 131, Rep. n. 5 del 25 gennaio 2007 Vendita diretta di latte crudo per l'alimentazione umana.
  8. Ordinanza Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 10 dicembre 2008 Misure urgenti in materia di produzione, commercializzazione e vendita diretta di latte crudo per l'alimentazione umana
  9. Ordinanza Ministero della salute del 2 dicembre 2010 Proroga precedente ordinanza concernente Misure urgenti in materia di produzione, commercializzazione e vendita diretta di latte crudo per l'alimentazione umana
  10. Decreto Presidente della Repubblica 3 giugno 1998, n. 252 Regolamento recante norme per la semplificazione dei procedimenti relativi al rilascio delle comunicazioni e delle informazioni antimafia
  11. Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159 Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonchè nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136
  12. Decreto Legislativo n. 222 del 25 novembre 2016 Individuazione di procedimenti oggetto di autorizzazione, segnalazione certificata di inizio di attività (SCIA), silenzio assenso e comunicazione e di definizione dei regimi amministrativi applicabili a determinate attività e procedimenti, ai sensi dell'art. 5 della Legge 7 agosto 2015 n. 124
Numero Unico 0521 40521
Box BANNER-Coronavirus LATO-300x200.jpg
Box Banner lotta zanzara.jpg
Logoonline
banner generi alimentari 3 sito.png
ci (ri)troviamo domani.jpg
box-ecoconsigli
Lilly.e.il.vagabondo 2.jpg
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014