L’iniziativa sostiene la realizzazione di laboratori pomeridiani di studio assistito in tempo extrascolastico presso le singole scuole con la supervisione di insegnanti interni. I laboratori forniscono supporto all’apprendimento mediante sostegno nelle attività di studio e svolgimento dei compiti, concorrendo a contrastare il sentimento di solitudine pomeridiana e a rimuovere le situazioni che potrebbero dare origine a fenomeni di dispersione.

Ogni scuola stabilisce le attività ritenute più adeguate al proprio contesto e rispondenti  a bisogni concreti. Il focus del progetto può essere centrato su singole materie curriculari (esempio matematica e/o italiano) o trasversale a più discipline, per la messa a punto di un migliore metodo di studio oppure ancora attività di valorizzazione delle eccellenze. In alcune scuole è previsto il coinvolgimento di educatori scolastici, in affiancamento agli insegnanti sulle materie curriculari, per lo svolgimento di attività mirate per singoli alunni o gruppi classe. L’intervento proposto da questo progetto intende:

  • promuovere il benessere scolastico concorrendo a rimuovere le situazioni che potrebbero dare origine a fenomeni di dispersione,
  • migliorare le competenze degli alunni e il contesto relazionale,
  • fornire supporto all’apprendimento mediante sostegno nelle attività di studio e svolgimento dei compiti assegnati dagli insegnanti di classe,
  • diffondere le possibili opportunità e servizi offerti dal territorio, inteso come comunità educante.

ATTIVITA’

  •       Realizzazione di laboratori pomeridiani di studio assistito con la supervisione di insegnanti interni ed esterni individuati dalle singole scuole, rivolti a studenti del triennio della scuola secondaria di primo grado;
  •       Valorizzazione delle eccellenze mediante la realizzazione di attività trasversali a più scuole quali laboratori di approfondimento o visite di studio;
  •       Promozione di attività di “peer education in cui i ragazzi maggiormente competenti possano funzionare come tutor dei compagni in difficoltà nello svolgimento dei compiti (riconoscimento di credito formativo);
  •       Promozione di metodologie sperimentali quali l’apprendimento cooperativo o nuove strumentazioni, come le lavagne interattive multimediali;
  •       Valorizzazione del processo di socializzazione durante il laboratorio in risposta al problema della “solitudine” pomeridiana di alcuni ragazzi.

All’interno di tale contesto e delle azioni descritte, ogni scuola decide, dal punto di vista organizzativo, l’attuazione più consona alle sue esigenze. Il progetto, quindi, può essere attuato in tutte le sue parti o soltanto in quelle che rispondono ai bisogni rilevati o, infine, può implementare iniziative analoghe già intraprese dall’Istituto stesso. Il monitoraggio costante delle presenze e la rilevazione dell’efficacia degli interventi sono realizzati dagli insegnanti curriculari.

 

Per informazioni:

Chiara Rossi 
S.O.servizi per la scuola
Tel. 0521 031659
e-mail: c.rossi@comune.parma.it