Il Comune di Parma, coerentemente al “Protocollo Regionale per attività ludico-ricreative – centri estivi – per i bambini e gli adolescenti dai 3 ai 17 anni”approvato ai sensi dell’art.1 lettera c) decreto del Presidente della Regione Emilia-Romagna n. 82 del 17/5/2020 che intende fornire indicazioni operative omogenee sul territorio regionale, vuole offrire alle famiglie una pluralità di offerte per garantire che nessun bambino o adolescente sia escluso dalla possibilità di vivere esperienze garantite e sicure al di fuori del contesto domestico, incrementando l’efficacia delle misure precauzionali di contenimento da adottare per contrastare l’epidemia di Covid 19. 

1)Tutti i soggetti gestori di servizi estivi, contestualmente all’apertura del servizio, anche qualora esso si svolga presso strutture o spazi, normalmente destinati ad altra attività, devono inoltrare Dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (ai sensi dell’art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”) al Comune di Parma. Tale Dichiarazione (“Dichiarazione su possesso requisiti e progetto organizzativo” Allegato 2 al Protocollo regionale) firmata dal soggetto gestore o dal legale rappresentante della persona giuridica, attesta il possesso dei requisiti previsti dal presente Protocollo e l’impegno a provvedere alla copertura assicurativa di tutto il personale coinvolto, degli eventuali operatori volontari e dei frequentanti al campo estivo.  

I soggetti gestori possono quindi avviare attività ludico-creative o centri estivi dai 3 ai 17 anni, a partire dall’8 di giugno, seguendo la procedura. Nel caso in cui venisse attivato un centro estivo in assenza di presentazione della dichiarazione da parte del soggetto gestore, il Comune competente può ordinare la sospensione delle attività fino all’effettuazione dei necessari controlli e procedere con sanzione amministrativa. 

La dichiarazione deve essere presentate tramite PEC al Settore Servizi Educativi S.O. Servizi per la Scuola all’indirizzo comunediparma@postemailcertificata.it e alla mail erika.azzali@comune.parma.it 

La procedura sopra indicata non prevede l’accreditamento dei soggetti interessati 

2) Per accreditarsi, invece, il Comune riapre i termini del Bando di accreditamento per la gestione dei servizi estivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni ai sensi del “Protocollo Regionale per attività ludico-ricreative – centri estivi – per i bambini e gli adolescenti dai 3 ai 17 anni”, per garantire una maggiore offerta di strutture accreditate sul territorio comunale, le quali potranno accogliere famiglie con agevolazioni tariffarie (buoni comunali o contributi regionali). 

I soggetti interessati potranno presentare domanda, facendo riferimento al Bando e utilizzando i moduli allegati, 
dal 29/05/2020 al 08/06/2020 tramite PEC al Settore Servizi Educativi S.O. Servizi per la Scuola all’indirizzo comunediparma@postemailcertificata.it  

Si invitano i soggetti gestori a prendere visione del Protocollo Regionale e di tutti i relativi allegati. 

Il Bando per le famiglie per la richiesta di buoni comunali o contributi regionali per la riduzione della tariffa di centro estivo sarà pubblicato a breve appena si concluderanno le procedure regionali. 

Per informazioni: erika.azzali@comune.parma.it e m.f.tagliavini@comune.parma.it