Sport

29.06.21

"Obiettivo tri colore"

Tappa a Parma l'8 ed il 9 luglio per la staffetta paralimpica ideata da Alex Zanardi. L'iniziativa si svolge in collaborazione con Giocampus Sport e Sport Center Parma e con il patrocinio del Comune.

bosi obiettivo tri colore

  

 "Obiettivo tri colore". La città di Parma è pronta ad accogliere il passaggio di Obiettivo Tricolore

 

La “Grande Staffetta”, ideata lo scorso anno da Alex Zanardi, farà tappa anche quest’anno nella città “Capitale Italiana della Cultura” nelle giornate di giovedì 8 e venerdì 9 luglio, in collaborazione con Giocampus e Sport Center Parma. Attesa anche la campionessa paralimpica Giusy Versace.

Dall’Alto Adige alla Sicilia, passando per Parma! Obiettivo Tricolore, la staffetta voluta da Alex Zanardi lo scorso anno per riunire l’Italia in un grande abbraccio dopo il lungo periodo di lockdown, è pronta a ripartire per un nuovo ed entusiasmante viaggio di tre settimane lungo lo Stivale, dal 4 al 25 luglio. La “Grande Staffetta”, che vedrà passarsi di mano in mano il testimone a 70 atleti paralimpici che la percorreranno in sella ad handbike, biciclette e carrozzine olimpiche, tutti al grido di “Forza Alex”, farà di nuovo tappa nella città di Parma, accolta questa volta da Giocampus.

La manifestazione vedrà tre differenti partenze dal nord Italia, che daranno vita a tre diversi percorsi dai colori: rosso, verde e bianco. La prima a partire sarà la staffetta rossa domenica 4 luglio da La Villa, in Alto Adige, in concomitanza con la Maratona dles Dolomites - Enel. Il giorno seguente, lunedì 5 luglio, scatterà la staffetta bianca da Lecco, mentre martedì 6 luglio sarà il turno di quella verde da Verrès in Val d’Aosta. I tre percorsi si uniranno domenica 11 luglio a Bologna, città natale di Zanardi, per poi proseguire in un unico

Giovedì 8 luglio, Giocampus applaudirà alle 10.30 l’arrivo in bicicletta da Piacenza dello staffettista Francesco Chiappero, il preparatore atletico di Obiettivo3; mentre nel pomeriggio alle ore 16.30 è prevista la partenza di Veronica Frosi, hanbiker  parmigiana, campionessa italiana di crono nel 2018, assieme a Ana Maria Vitelaru, atleta di Obiettivo3, ex azzurra di basket in carrozzina e oggi pluricampionessa italiana di handbike (categoria H5), due volte medaglia d’argento ai Mondiali 2021 e due volte medaglia di bronzo ai Mondiali 2018, che raggiungerà Castelnovo di Sotto, in provincia di Reggio Emilia.

All’interno di Giocampus sorgerà un vero e proprio villaggio dello sport paralimpico, nel quale lo staff di Obiettivo3 avrà modo di incontrare tutte le persone che vorranno conoscere ed avvicinarsi al progetto, offrendo la possibilità di provare le discipline e candidarsi a far parte di Obiettivo3.

Giocampus vedrà anche la partecipazione di Giusy Versace, la campionessa paralimpica che oggi ricopre anche il ruolo di deputata della Repubblica Italiana. Giusy sarà presente con la onlus da lei fondata 10 anni fa, la Disabili No Limits, e coinvolgerà numerose federazioni sportive e associazioni locali per far conoscere e sperimentare alcune discipline e far provare nuove tecnologie per protesi e ausili sportivi, con l’obiettivo di incuriosire e avvicinare alla pratica sportiva il maggior numero di persone con disabilità. Si potranno provare le seguenti discipline paralimpiche: para archery in collaborazione con FITArco, il tennis tavolo in carrozzina, il biliardino paralimpico, la scherma in carrozzina e l’atletica leggera.

Il giorno successivo, venerdì 9 luglio, alle ore 9:30 dallo Sport Center Ercole Negri di Parma, partirà Veronica Frosi, l’atleta di Obiettivo3 seguita nella sua preparazione in collaborazione con lo staff dello Sport Center. L’handbiker parmigiana, campionessa italiana di crono nel 2018 e vice campionessa nel 2019, pedalerà per 32 km fino a Reggio Emilia, affiancata dal suo allenatore Enrico Olivieri e dai “bike patrol” della Polizia Locale di Parma. La partenza di Veronica sarà salutata dai bambini che stanno svolgendo il Water Sports Summer Camp all’Ercole Negri.

Il doppio appuntamento parmigiano è stato reso possibile grazie alla collaborazione con Giocampus, il progetto di educazione ai corretti stili di vita unico in Italia, da vent’anni protagonista sulla scena educativa nazionale, che tra Parma e provincia segue oltre 10.000 bambini durante tutto l’arco dell’anno con Giocampus Scuola, Giocampus Estate e Giocampus Neve. E poi grazie anche alla collaborazione con la Polisportiva Sport Center Parma S.S.D ar.l che dal 2017 gestisce  il centro Sportivo Ercole Negri, con oltre 50mila metri quadri dedicati agli sport di acqua e di terra, per conto di Progetto Campus srl e che conta 1.400 tesserati tra settore agonistico e scuola nuoto e circa 4.000 tesserati alle attività terra e acqua.

Soddisfazione è stata espressa dal Vicesindaco con delega allo Sport del Comune di Parma, Marco Bosi. “Per noi ospitare “Obiettivo tri colore” – ha detto – è motivo di orgoglio. Il nostro obiettivo è quello di fare vivere lo sport a tutti, con qualsiasi disabilità. Il valore delle attività sportive paralimpiche è fondamentale, soprattutto dopo il lockdown: un modo per promuovere il benessere delle nuove generazioni e l’inclusione”. Il Vicesindaco ha ringraziato tutti coloro che, a vario titolo, hanno concorso alla realizzazione dell’evento, tra cui la Polizia Locale, per cui era presente alla conferenza stampa, svoltasi in mattinata, il sostituto commissario, Mirella Rosin, ma anche ANMIC Parma, per cui ha preso parte il Vice Presidente, Umberto Guidoni, ed anche l’Assessora alla Scuola Ines Seletti.

Barbara Manni, Marketing and Communication manager di Obiettivo3: “Abbiamo una missione: far crescere e portare avanti il progetto voluto da Alex! La seconda edizione di questa grande staffetta assume quest’anno per noi un significato ancora più profondo, quello cioè di resistere e crescere. Quanto accaduto ad Alex non poteva e non doveva spegnere il percorso fatto fino a quel momento. Anzi, abbiamo cercato di farlo crescere ancora di più, arricchendolo con nuove iniziative e azioni ancora più forti, abbiamo cercato nuove collaborazioni, facendo rete con federazioni, associazioni, enti e abbiamo raccolto il sostegno di amministrazioni, aziende e media partner sensibili, per poter realizzare una nuova entusiasmante edizione di questa staffetta. Siamo felici di passare di nuovo per Parma, che anche lo scorso anno ci ha accolto con molto entusiasmo”.

Elio Volta, Coordinatore del progetto Giocampus: “Inclusione, sport e amicizia sono da sempre pilastri di Giocampus. Siamo davvero molto contenti di poter ospitare questa manifestazione, sia per la ventennale amicizia instaurata con Alex sia per l'ennesima e importante opportunità esperienziale offerta ai nostri bambini.”

Stefano Mari, Direttore Tecnico Sport Center Parma: “Siamo onorati che la Staffetta Obiettivo Tricolore, per la tappa Parma-Reggio Emilia, parta dallo Sport Center Ercole Negri. Per noi questa iniziativa ha davvero vari significati. A Novembre 2020 abbiamo intrapreso, al fianco di Veronica, una collaborazione molto importante con un doppio obiettivo: supportarla con il nostro staff sia per la preparazione atletica che per l’allenamento in pista; avviare un percorso di sensibilizzazione “zero barriere” e a favore dell’integrazione della disabilità attraverso lo sport. Speriamo anche noi di dare un contributo in nome di Alex e dei valori sportivi da lui promossi”.

Veronica Frosi atleta di Obiettivo 3, tesserata per Sport Center Parma e Anmil Sport: “Quest’anno la mia tappa parte da “casa”. Ho iniziato ad allenarmi con lo Sport Center Parma da 9 mesi, un’avventura bellissima fatta di nuovi incontri, tanti record personali e molto impegno. Questo percorso si integra perfettamente con quello iniziato nel 2017 al fianco di Obiettivo 3. Sono pronta più che mai ad affrontare questi 32 km in nome di Alex. Lo penso ogni giorno, lui ha creduto sempre in me e io credo in lui”.

 La staffetta sarà seguita anche da Sky Sport che manderà in onda, a cadenza settimanale, una serie di speciali dedicati al viaggio di Obiettivo Tricolore.

Il sostegno più grande, tuttavia, sarà quello che gli appassionati vorranno offrire ad Obiettivo3 attraverso il Charity Program, che prevede una raccolta fondi aperta su Rete del Dono a favore del progetto.

Cos’è OBIETTIVO3:

Obiettivo3 è un progetto fondato nel 2017 dal campione Alex Zanardi che mira a

reclutare, avviare e sostenere persone disabili che vogliono iniziare ad intraprendere un’attività sportiva. Nei suoi primi quattro anni di attività Obiettivo3 ha reclutato, tramite il web o appositi momenti di incontro, oltre 100 atleti provenienti da tutto il territorio nazionale.

Fin dalla sua nascita Obiettivo3 si è aperto a tutte le discipline paralimpiche, con un occhio particolare al paraciclismo, specialità nella quale è stato reclutato il maggior numero di atleti. Ma proprio per la sua vocazione ampia ed eterogenea, Obiettivo3 ha deciso di dar vita ad alcuni progetti specifici che abbracciano altre discipline. Al fianco del paraciclismo e dell'atletica paralimpica, grazie alla collaborazione con le federazioni, sono stati avviati percorsi di reclutamento per il tiro con l'arco, il paratriathlon e il tennis in carrozzina. E per i prossimi mesi sono allo studio nuove proposte che coinvolgeranno altri abiti sportivi.

Il progetto, come dice il nome stesso, è nato con l'obiettivo di reclutare gli atleti per individuarnealmeno 3 da accompagnare ai prossimi Giochi Paralimpici. E in questi 4 anni la strada è stata tracciata nel modo migliore, con i nostri atleti che hanno raggiunto decine di successi in campo nazionale e internazionale. Oltre agli allori nei campionati italiani, spiccano tre medaglie ai Mondiali di paraciclismo per Ana Vitelaru e Federico Mestroni (2018 e 2019) e due agli Europei di atletica 2018 con Diego Gastaldi. Ma Obiettivo3 non è solo questo. Per usare le parole di Zanardi: «Obiettivo3 è soprattutto ispirazione, un messaggio che cerchiamo di condividere: tutti noi siamo al mondo per fare il massimo di quello che è possibile. I nostri ragazzi possono essere d’esempio per tante altre persone».

Obiettivo Tricolore è reso possibile grazie alla collaborazione di Unicredit, in qualità di Main Sponsor, e di importanti aziende che hanno deciso di supportare l’iniziativa.

Eccole nel dettaglio:

Sponsor: Rio Mare, Bodega G&C Spa, Pfa Spa, Airoldi Metalli, Castelli, Consorzio Tutela Grana Padano, Del Colle, Allianz Partners.

Official sparkling partner: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC.
Parter tecnici: Enervit, Kask, Koo, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Garmin, Cetilar, Emporio Armani, Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Acqua Lauretana

Official mobility partner: Bmw Italia.

In onda su: Sky Sport e Radio Deejay.
Con il sostegno di: Fondazione Vodafone Italia, Fondazione Amplifon.
Con il contributo di: Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Comune di Padova, Inail.
In collaborazione con: Maratona dles Dolomites - Enel, Disabili No Limits, FITArco e FITRI.

Con il patrocinio di: Comitato Paralimpico Italiano, Federciclismo, Anmil, Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Regione Sicilia, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Parma, Comune di Catania, Comune di Padova, Comune di Lecco, Comune di Rovigo.



Numero Unico 0521 40521