Le Notizie In Primo Piano

20.07.17 / LAVORI PUBBLICI
Una nuova via Mazzini

Da lunedì 24 luglio al via i lavori di riqualificazione dei sottoportici di via Mazzini nell'ambito del progetto “Il pedone al centro”: primo stralcio degli interventi complessivi per 1 milione e 300 mila euro.

>> Leggi tutto
19.07.17 / COMMERCIO
Notte dei Maestri del Lievito Madre

Ritorna il 24 luglio a Parma la Notte dei Maestri del Lievito Madre: sotto i Portici del Grano una degustazione libera di oltre 60 tipologie di lievitati rigorosamente artigianali, realizzati da 30 Maestri.

>> Leggi tutto
18.07.17 / ISTITUZIONE
Il primo Consiglio Comunale

Il giuramento del sindaco Pizzarotti nella prima seduta del nuovo Consiglio Comunale: "inizia per Parma una nuova stagione, abbiamo le basi per rilanciare la nostra città e renderla protagonista". 

>> Leggi tutto
>> Leggi tutte le Notizie

Entra in Comune

Albo Associazionismo

Vai all'albo delle Associazioni.

elenco albo associazioni 

Agevolazioni Tari, domande entro il 6 novembre. Scarica la modulistica.

Cos'e il Progetto

La Giunta Comunale, con il più recente provvedimento (D.G.C. n.714,  del 18/12/2013) ha avviato il processo attuativo per la costituzione e la gestione dell’Albo delle Libere Forme Associative.

Una previsione statutaria, presente da qualche tempo nella Norma Fondamentale del Comune, comincia a trovare attuazione e concretizzazione dopo che il Consiglio Comunale ha disposto l’Istituzione e la Regolamentazione della sua gestione.

Il momento istituzionale è molto favorevole, per la congiunzione d’iniziative programmatiche, qualificanti per la Comunità e potenzialmente in grado di valorizzarne le Libere Espressioni, le competenze presenti nella stessa, il senso di appartenenza e l’impegno civico.

La possibilità che nello stesso spazio temporale si rinnovino forme di rappresentanza dei cittadini, elettive, volontarie e decentrate, al livello dei quartieri storici, rappresenta una grande opportunità per le connessioni che si potranno realizzare con il Mondo Associativo.

L’ottica interculturale che, in questi processi, che possono congiungersi opportunamente, é rappresentata dalle uguali opportunità partecipative, per italiani e stranieri anche immigrati da paesi extra UE, aiuterà il senso di appartenenza e l’innalzamento della possibilità di condivisione.

L’avvicinamento della parità per i cittadini, di là dai paesi da cui originano, trova nelle sollecitazioni che derivano da questi programmi, opportunità significative e migliora il valore riconducibile alla Comunità, che deve poterli accogliere per diventarne il beneficiario al più alto grado e al più alto livello possibile.

La scelta di aderire alla proposta del Comune, portando con importante partecipazione, alla costituzione significava dell’Albo, apre a opportunità importanti, considerando che le sue finalità, sono essenzialmente orientate allo sviluppo di interventi di pubblico interesse e di sostegno anche alla libera iniziativa dei Soggetti Associativi del territorio.

L’averli individuati tra le Organizzazioni che hanno scelto o potranno rappresentare caratteristiche organizzative e finalità esclusivamente non lucrative, solidali o comunque di utilità sociale, non rappresenta un limite, ma il valore del programma.

La ricerca della conoscenza delle attività improntate a questi principi e il desiderio di poterle collegare a dimensioni qualificanti l’interesse pubblico, alla necessità che continui anche la libera e spontanea iniziativa, con un sostegno più attento, sono obiettivi importantissimi.

La mappatura che si vuol realizzare, fin dalla prima costituzione dell’Albo, è fondamentale per conoscere insieme, tra chi opera nell’Istituzione Pubblica che promuove l’Albo e in Soggetti Associativi, che ne colgono l’importanza e scelgono di partecipare, come siamo e come potremmo diventare, assumendo l’impegno della più stretta collaborazione.

La conoscenza del valore delle attività realizzate, della loro interfaccia con i servizi del Comune, della loro localizzazione nella Città, delle forme del sostegno presenti, consentirà di condividere, in un modello della gestione, anche improntato alla partecipazione corresponsabile, le modalità e gli ambiti più adatti a costituire cooperazioni più significative e sinergie.

La ricerca della conoscenza di come la parità, in termini di diritti dichiarati a favore dei cittadini, possa migliorare nella Comunità cittadina, aiuterà sicuramente ad aumentare l’effetto delle sensibilità e delle disponibilità presenti.

L’apertura di un sito dedicato e le forme che seguiranno lo sviluppo e la strutturazione di un futuro osservatorio sostengono anche l’impronta voluta di trasparenza e partecipazione, che compiono l’insieme delle finalità assunte dal Comune.

La strutturazione di questo nuovo strumento di lavoro identificato con comune.parma.it/comune/associazionismo.aspx  cerca di supportare pubblicamente le modalità di questo divenire istituzionale, che potrà essere qualificato anche dalla piena conoscenza delle possibilità e dal costante dialogo tra i Soggetti che si scelgono per concorrere al suo sviluppo.

Vai alle notizie sull'associazionismo al seguente link: News 

 

Vai alla Scheda del Servizio 

Allegati:

Delibera Istituzione Albo Associazionismo

Bando pubblico per la costituzione dell'Albo delle Libere Forme Associative

 

Regolamenti 

DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELLE SALE DEI CENTRI CIVICI E DI ALTRI SPAZI PUBBLICI A DIMENSIONE CIRCOSCRIZIONALE
Allegato A: Elenco degli immobili circoscrizionali da concedere in uso temporaneo

DISCIPLINA DI ATTUAZIONE DELL’ART. 10 DEL REGOLAMENTO DI OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI SUOLO PUBBLICO PER SPAZI DI RISTORO ALL’APERTO ANNESSI A LOCALI DI PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE (DEHORS)

DISCIPLINA DEI CRITERI, PRESUPPOSTI E CONDIZIONI PER L’ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI IMMOBILI FACENTI PARTE DEL PATRIMONIO INDISPONIBILE PER USI DI INTERESSE RILEVANTE PER LA COMUNITA’

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA IN DEROGA DELLE ATTIVITA’ RUMOROSE TEMPORANEE
Norme procedurali e organizzative per attività rumorose temporanee nei cantieri
Norme procedurali e organizzative per attività rumorose temporanee nei pubblici esercizi
Norme procedurali e organizzative per attività rumorose temporanee nelle manifestazioni

REGOLAMENTO COMUNALE PER L’ISTITUZIONE E L’APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES)

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL’OCCUPAZIONE TEMPORANEA DI SUOLO PUBBLICO PER SPAZI DI RISTORO ALL’APERTO ANNESSI A LOCALI DI PUBBLICO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE (DEHORS)

REGOLAMENTO PER L’APPLICAZIONE DEL CANONE PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE (COSAP)

REGOLAMENTO PER L’APPLICAZIONE DELLA IMPOSTA SULLA PUBBLICITA’ E DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI


Contatti, Iscrizione e Albo associazioni

 

email:

alboassociazionismo

@comune.parma.it

prendi visione dell'informativa sulla privacy 

 

Iscrizione all'albo

Modulo in formato pdf da compilare con P.C., da salvare, stampare e consegnare a mano o per posta:

Modulo in formato pdf da compilare con P.C., da salvare e trasmettere per via telematica:

Indicazioni per la relazione finanziaria

La richiesta di indicazioni su come produrre “una breve relazione che descriva l’andamento delle entrate e delle uscite e ne rilevi i saldi riferiti all’anno solare immediatamente precedente, con anche i saldi attivi e passivi dettati dalla tipologia della contabilità in uso”, prevista per l’iscrizione all’Albo, può trovare riferimenti nelle normative e nelle pubblicazioni di settore.
Le seguenti indicazioni offrono uno spunto omogeneo per la sua redazione e ricordano:

  • La brevità della relazione che sarà predisposta,
  •  La descrizione delle entrate e delle uscite,
  • La rilevazione dei saldi riferiti all’anno solare 2012
  • L’indicazione dei saldi attivi e passivi dettati dalla tipologia della contabilità in uso (il saldo delle entrate e delle spese nella contabilità semplice; il saldo in termini economici con il totale dei proventi e delle spese, in termini finanziari con il totale delle attività e delle passività e con avanzo/disavanzo quale risultato finale).

Le modalità per la rilevazione dei dati possono accomunare tante e diverse gestioni, poiché alcuni tratti sono comuni per le tutte le tipologie di soggetti non lucrativi:

  1. Per chi opera sulla base di una contabilità semplice
  2. Per chi non supera i 250.000,00 euro annui di ricavi e proventi ed opera con anche una contabilità più articolata
  3. Per chi diversamente supera anche questo limite.

Le tabelle nel file allegato indicano i dati possibili e riflettono la modellistica individuata nelle discipline di settore.
Gli ulteriori riferimenti illustrativi della relazione possono evidenziare:

  1. una breve descrizione dell’attività di raccolta fondi (indicando la coerenza tra l’utilizzo dei fondi
  2. raccolti e le dichiarazioni contenute nei messaggi di raccolta pubblicizzati o dove impedito l’utilizzo effettuato);
  3. gli apporti dal lavoro volontario (n° volontari, ore impiegate…);
  4. la capacità delle attività strumentali di:
  • sostenere il perseguimento della missione,
  • essere coerenti con la missione, i valori e principi dichiarati.

scarica il file con le indicazioni e le tabelle:

formato word

formato pdf

allegato generico (1)

>> MODULO AGEVOLAZIONE TARI 2015 (48 KiB)
MODULO AGEVOLAZIONE TARI 2015

Numero Unico 0521 40521
Scopri i canali tematici
del Comune di Parma
Paes >> PAES_PORTALE2014